Contributi INPS non versati: sanzioni e prescrizione

Tramite: O2O 08/02/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Contributi INPS non versati: sanzioni e prescrizione

I contributi INPS si dovrebbero versare sempre rispettando i termini stabiliti. Le scadenze si basano sugli importi e sul tipo di attività che si esercita. Un mancato pagamento dei contributi pota inevitabilmente ad alcune sanzioni amministrative. L'INPS provvede tempestivamente ad informare il contribuente, inviando un avviso. Qualora si fosse mancanza di riscontro, l'avviso diviene una cartella esattoriale.
In questo piccolo prontuario vedremo di analizzare questa situazione. Cercheremo di individuare le sanzioni e l'eventuale prescrizione che derivano da Contributi INPS non versati.

26

Occorrente

  • Modulo F24 per il pagamento rateale dei contributi.
  • Sito web dell'INPS per informazioni e chiarimenti
36

Avviso bonario

A seconda della categoria di lavoratori alla quale si appartiene (artigiani, commercianti, lavoratori autonomi, aziende con dipendenti), l?INPS invia un determinato avviso bonario di pagamento per i contributi non versati. Come abbiamo accennato prima, il mancato pagamento a seguito della ricezione dell'avviso, comporta l'emissione di una cartella esattoriale con l?iscrizione a ruolo.
Quando capita di non poter sostenere la spesa contributiva, si potrebbe richiedere una dilazione a mezzo di rateizzazione (max 12 mesi). Qui vi sarà una maggiorazione di interessi che oscillano dall'1 al 3. Teniamo presente che in contemporanea bisogna pagare anche le successive rate ordinarie entro i termini prestabiliti. Dopo aver estinto il debito iniziale, si può rinnovare la dilazione per le rate successive.

46

Modulo

Quindi per il pagamento rateale è necessario compilare un modulo, vale a dire l'F24, nella sezione apposita concernente l'INPS. Nel modulo occorre fornire varie informazioni, come l'importo della rata, la data e gli interessi maturati per il ritardato pagamento.
I termini di prescrizione per i contributi INPS non versati hanno recentemente subìto una riduzione a 5 anni. Tuttavia, questa possibilità si può tranquillamente interrompere. La condizione però è che nel frattempo vi sia l?iscrizione a ruolo esattoriale. In questo caso non sarà possibile ottenere una prescrizione.

Continua la lettura
56

Sconto

Nel caso in cui vi fossero sanatorie governative o condoni fiscali e previdenziali, si potrebbe ottenere una forte riduzione. Nella fattispecie, si potrà pagare solo una piccola percentuale del debito pregresso. Un altro modo per ottenere agevolazioni sui contributi INPS prevede che, grazie alle calamità naturali, vi sia una temporanea sospensione del pagamento dei contributi mensili o trimestrali. Al termine di questo periodo di pausa però bisogna comunque versare l'importo dovuto. Come potete vedere, le sanzioni e le prescrizioni per i contributi INPS non versati agiscono in modo efficace. Sarebbe però opportuno rispettare sempre le scadenze.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per qualunque dubbio, consultate il sito internet dell'INPS.
  • È sempre raccomandabile versare l'importo dovuto entro le scadenze previste, onde evitare di incorrere in sanzioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come riscattare contributi previdenziali versati all'estero

La richiesta dei contributi previdenziali versati all'estero è molto importante e soprattutto si è diffusa moltissimo negli ultimi anni visto che dall'Italia come da tanti altri paesi abbiamo avuto una specie di emigrazione di giovani che si sono trasferiti...
Previdenza e Pensioni

Come fare il calcolo dei contributi INPS

Versare i contributi è un obbligo del datore di lavoro e, vanno versati ad Enti preposti, come per esempio l'INPS. Tali contributi vengono certificati nel Modello CUD, che sostituisce la denuncia individuale delle retribuzioni corrisposte. Le aliquote...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il cumulo dei contributi all'INPS

Se nel corso della nostra vita lavorativa abbiamo lavorato presso più gestioni previdenziali, come ad esempio la gestione pubblica e l’INPS, abbiamo la possibilità di richiedere il cumulo dei periodi assicurativi tra le diverse gestioni. Il cumulo,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la ricongiunzione dei contributi da INPS a ex INPDAP

L’INPS, com’è noto, si occupa della contribuzione relativa ai lavoratori del settore privato, mentre i lavoratori pubblici fanno capo alla gestione ex INPDAP. Se nel corso della nostra vita abbiamo lavorato sotto più gestioni previdenziali abbiamo...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi INPS di una badante

Quando qualcuno in famiglia non è più autosufficiente, si cerca di trovare un aiuto in quanto tra lavoro e famiglia non ci si può dedicare alla loro cura come si vorrebbe. In questo caso, l'ideale sarebbe quella di assumere una badante a tempo pieno...
Previdenza e Pensioni

INPS: come chiedere l'estratto conto

L'estratto conto INPS è un elenco che annota e tiene conto di tutti contributi versati all'ente previdenziale in questione, da parte del lavoratore. In pratica in questo documento, per ogni lavoro svolto in ogni periodo della propria vita, sia esso in...
Previdenza e Pensioni

Come Ottenere La Totalizzazione Dei Contributi Di Diverse Gestioni Pensionistiche

Soprattutto al giorno d'oggi capita di lavorare per aziende differenti, come dipendente e come libero professionista e questo comporta che si versino contributi in diverse casse, gestioni o fondi previdenziali. Per chi non lo sapesse è possibile richiedere,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la totalizzazione dei contributi

Tutti i lavoratori autonomi, dipendenti o liberi professionisti possono richiedere la totalizzazione dei contributi. La totalizzazione a differenza della ricongiunzione è completamente gratuita, e ciò potrebbe aiutare molto i lavoratori che la richiedono....