Contratti di locazione: quale scegliere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se stiamo pensando di affittare un appartamento o un locale di nostra proprietà, sicuramente sapremo che per farlo dovremo stipulare con il locatario un particolare contratto attraverso il quale noi ci impegniamo a mettere a disposizione il nostro bene immobile, ricevendo però una somma di denaro pattuita. Esistono vari tipi di contratti di locazione e per riuscire ad individuare quello più adatto alle nostre esigenze, dovremo prima di tutto conoscere quali sino le caratteristiche che li contraddistinguono. Su internet potremo trovare tantissime guide che ci aiuteranno a comprendere le differenze fra i vari tipi di contratti esistenti, permettendoci di scegliere quello migliore. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a scegliere il contratto di locazione migliore.

25

Occorrente

  • Leggere con attenzione la guida.
35

Tipologie di locazioni

Le varie tipologie di locazione sono le seguenti: locazione a uso abitativo, a uso transitorio, a studenti universitari e a uso non abitativo, ovvero destinato ad uso commerciale o d'impresa. Per quanto riguarda la prima categoria, bisogna distinguere delle ulteriori tipologie. Il primo tra tutti è il contratto a canone libero, ovvero quando inquilino e proprietario dell'immobile stabiliscono in maniera del tutto libera l'ammontare del canone mensile e tutte le altre condizioni a patto che la durata minima dell'affitto sia di quattro anni più altri quattro rinnovabili ancora ad ulteriori quattro.

45

Locazione a canone concordato e a canone transitorio

Nella locazione a canone concordato il canone è inferiore poiché stabilito da accordi presi tra le organizzazioni degli inquilini e quelle dei proprietari. Un fattore positivo è la possibilità, per i proprietari e per il locatore, di godere di alcuni vantaggi fiscali. La durata è di tre anni più due. Per quanto riguarda invece i canoni transitori, come dice la parola stessa, sono quei contratti che vengono stipulati per brevi periodi di tempo, da un minimo di un mese ad un massimo di diciotto mesi non rinnovabili allo scadere del periodo. Questa tipologia di locazione non prevede agevolazioni fiscali.

Continua la lettura
55

Locazione per studenti universitari

Per quanto riguarda la locazione per studenti universitari, anche in questo caso l'importo mensile viene deciso in sede sindacale. La durata del contratto va da un minimo di sei mesi ad un massimo di trentasei mesi ed è prevista una agevolazione fiscale per il proprietario che prevede l'imposta di registro ridotta del 30% sul 59,5% del totale annuo. Ciascuno di questi contratti prevede una quota cauzionale che va da uno a tre mensilità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

5 tipologie di contratti di locazione residenziali

In Italia esistono ben 5 tipologie di contratti di locazione per fini residenziali. È facile confondersi e non sapere bene quale scegliere. In questa lista troverai indicate tutte le tipologie con le loro caratteristiche ed i loro regolamenti così da...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Case e Mutui

Contratti locazione: le 5 tipologie di affitto

Se hai una casa nella quale non risiedi e che non utilizzi in modo continuativo una soluzione per ripagarsi delle spese è quella di metterla a reddito ossia fare in modo che questa si possa pagare da sola e magari generare una rendita passiva. In questa...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro per locazione

Di questi tempi possedere una casa potrebbe essere un investimento come anche una perdita di soldi. Chi ha uno o più appartamenti solitamente tende a volerli mettere in affitto per poter avere una rendita e pagarci le tasse con maggiore tranquillità,...
Case e Mutui

Guida ai contratti di locazione e di affitto

Oggigiorno, è diventato sicuramente più difficile acquistare una casa rispetto a qualche anno fa, complice anche la crisi economica che sta affliggendo il nostro paese e più in generale tutta l'Europa. Molti quindi, vedendosi chiuse molte delle possibilità...
Finanza Personale

Come calcolare l'aggiornamento Istat sull'affitto

Se avete un immobile in locazione, saprete sicuramente che il canone d'affitto di un contratto potrà essere aumentato ad ogni scadenza contrattuale. L'aumento da calcolare è quello riguardante il tasso d'inflazione emanato dall'Istat. Il calcolo di...
Finanza Personale

Come calcolare l'adeguamento istat sulle abitazioni locate

Come ogni anno si presenta puntuale l'aumento del canone del nostro appartamento in affitto, vediamo come calcolare l'adeguamento Istat sulle abitazioni locate, di norma i proprietari degli immobili richiedono, l'adeguamento all'indice Istat di riferimento....
Case e Mutui

Come esercitare l'opzione di cedolare secca per gli affitti

In questo articolo, che proponiamo a tutti i nostri lettori, vogliamo cercare di far capire come poter esercitare, nel modo corretto, l'opzione di cedolare secca, per gli affitti.Iniziamo subito con il dire che la materia delle locazioni può apparirci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.