Consigli per la corretta compilazione del modello Unico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il modello di dichiarazione unificato compensativo (conosciuto meglio con il nome di "Modello Unico") rappresenta un mezzo attraverso cui il contribuente (come un lavoratore dipendente che deve dichiarare o autonomo, un Ente Non Commerciale che possiede un terreno o fabbricato, una società di capitali o di persone ed un pensionato) può compiere diverse dichiarazioni dei redditi e nel quale il versamento delle imposte d'importo superiore a 12,00€ deve essere eseguito direttamente dallo stesso, tramite il "Modello F24" e presso una filiale bancaria o un ufficio postale.
Qualsiasi "Modello Unico" potrebbe essere redatto personalmente oppure recandosi presso un Centro di Assistenza Fiscale (CAF), un professionista o un competente ufficio dell'Agenzia delle Entrate.
Se desiderate redigere autonomamente il "Modello Unico" e non sapete assolutamente come bisogna fare ciò, vi consiglio di leggere la seguente utile e pratica guida, nella quale vi fornirò alcuni importanti consigli per la sua corretta compilazione.

26

Indicazione degli importi

Innanzitutto, dovete sapere che, negli appositi riquadri presenti nel "Modello Unico", gli importi vanno scritti in Euro e devono essere sempre arrotondati per eccesso (quando i centesimi sono pari o superiori a 50) oppure per difetto (se la frazione decimale è minore al limite stesso).
Ad esempio, se il vostro reddito derivante dalla proprietà di un terreno è:
- uguale a "35.349,46€", l'importo che bisogna scrivere sarà "35.349,00€" (approssimazione per difetto);
- pari a "28.689,67€", il valore da inserire dovrà essere "28.690,00€" (approssimazione per eccesso).

36

Il "Modello Unico Persone Fisiche"

Se avete percepito soltanto redditi di lavoro dipendente, fabbricati e/o terreni, dovrete compilare soltanto il "Fascicolo 1" del "Modello Unico Persone Fisiche" oppure il "Modello Unico Mini" (quando siete stati licenziati e, quindi, non possedete un sostituto d'imposta al momento della compilazione).
Se siete titolari di una Partita IVA, dovrete redigere anche gli eventuali riquadri addizionali del "Fascicolo 2" (dichiarazione dei contributi previdenziali, dei contributi assistenziali e degli ulteriori redditi da parte degli esenti alla tenuta delle scritture contabili) e del "Fascicolo 3" (comunicazione degli altri redditi da parte degli obbligati alla tenuta delle scritture contabili), e i quadri riguardanti la dichiarazione IVA (quando siete obbligati ad effettuarla).

Continua la lettura
46

Correzione del "Modello Unico"

Se avete già presentato il vostro "Modello Unico" (direttamente online, presso un qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate o mediante un intermediario autorizzato per legge) e poi vi accorgete della presenza di qualche errore, non bisogna farsi prendere dal panico. L'operazione che dovrete compiere sarà quella di redigere un'altra dichiarazione:
- correggendo gli importi erroneamente scritti nel primo "Modello Unico";
- immettendo gli eventuali redditi, oneri deducibili ed oneri detraibili che vi siete dimenticati d'inserire.

56

Compilazione del frontespizio del "Fascicolo 1"

Il frontespizio del "Fascicolo 1" del "Modello Unico Persone Fisiche" è obbligatorio per tutti ed è composto da tre facciate:
- nella prima, viene riportata la cosiddetta "Informativa sulla privacy" ed è necessario specificare il nome, il cognome ed il codice fiscale;
- nella seconda, bisogna indicare la tipologia della dichiarazione (barrando la rispettiva casella), i giusti dati personali (luogo e data di nascita, situazione, liquidazione volontaria, beni immobili sequestrati, residenza anagrafica, domicilio fiscale, indirizzo email e numeri telefonici);
- nella terza, sono presenti varie sezioni (come "Canone RAI imprese", "Visto di conformità", "Persone a carico", "Redditi dei terreni", "Redditi da fabbricati", "Redditi di lavoro dipendente e assimilati" e "Oneri e spese") da compilare soltanto se vi riguardano e deve essere apposta una vostra firma.

66

Controllo sul quadro "RS"

Anche non essendo direttamente influente sul calcolo delle imposte dovute, il quadro "RS" deve essere controllato attentamente, per verificare:
- l'esatta indicazione della tenuta dei documenti fiscali e delle informazioni essenziali per la separazione del valore del terreno annesso al fabbricato;
- la puntuale comunicazione del possesso dell'adeguata documentazione preannunciante il controllo della congruità dei prezzi in materia di "transfer pricing".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Errori comuni da evitare nella compilazione del Modello F24

Nel nostro Paese, con l'introduzione dell'F24 come modello per il pagamento della maggior parte dei contributi, delle imposte e delle tasse, il lavoro si è semplificato e si sono eliminati una moltitudine di altri modelli cartacei; un tempo, infatti,...
Richieste e Moduli

Come verificare il corretto invio telematico del modello Unico

Tutti i contribuenti, sono tenuti a presentare il modello unico in modalità telematica o per il tramite di un intermediario competente. Questo, può essere inviato anche da chi possiede redditi da dichiarare nel 730 e su dati personali con l'aiuto dei...
Richieste e Moduli

10 consigli compilare il modello F24

Il modello F24 va utilizzato da tutti i contribuenti a prescindere dal fatto che possiedano partita IVA. Tale modello permette di versare i tributi, contributi e i premi in un'unica operazione, deducendo dal versamento eventuali crediti. Per coloro che...
Richieste e Moduli

Consigli per la corretta richiesta degli assegni familiari

Gli assegni familiari vengono generalmente richiesti dal capofamiglia, costituiscono una sorta di incremento del proprio stipendio in relazione al numero di figli che si possiedono, e a determinati requisiti. Un supporto che può rivelarsi molto utile...
Richieste e Moduli

Regole di compilazione di una distinta di versamento

Il versamento è un deposito di denaro o di titoli di credito effettuato da un cliente, che viene accreditato dalla banca sul conto a favore del quale viene fatta l'operazione. Esso viene fatto tramite la distinta di versamento; un modulo che viene compilato...
Richieste e Moduli

Errori da evitare nella compilazione del Durc

L'argomento che sarò centrale nella produzione della guida che state per leggere sarà inerente alle documentazioni. Come avrete avuto l'occasione di controllare attraverso la lettura del titolo della guida, ci concentreremo nello spiegarvi gli errori...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello 730

Ogni anno si presenta il momento della compilazione e successiva presentazione del modello 730, spesso origine di dubbi ed incertezze riguardo la sua relazione. In onore a questo problema in questa breve guida vredremo come compilare il modello 730, nel...
Richieste e Moduli

Vaglia postale: guida alla compilazione

Il vaglia postale risulta essere la soluzione più conveniente, comoda e semplice per inviare o ricevere denaro in tutta Italia. Tale servizio, permette di compiere la compilazione del vaglia postale da qualsiasi ufficio postale, infatti non è necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.