Consigli per la compilazione del DDT in triplice copia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Innanzitutto chiariamo il significato di DDT: è l'abbreviazione di Documento di Trasporto. Altro non è che il sostituto della Bolla di Trasporto, il certificato usato in precedenza. A cosa serve un DDT? Un DDT certifica il trasporto oppure il trasferimento di una merce da chi la vende a chi l'acquista. Di norma la compilazione di questo certificato va fatta in triplice copia. Come tutti i certificati e modelli, per la compilazione del DDT è necessario riempire alcuni campi obbligatori. Il DDT è un modello prestampato di facile reperibilità, infatti si compra nei negozi specializzati in forniture per ufficio. Vediamo insieme alcuni consigli per la compilazione del DDT in triplice copia.

26

Inserire le generalità della partita Iva del venditore e dell'acquirente

Questi dati obbligatori sono i primi da inserire per la compilazione di un DDT in triplice copia. I campi in questione si trovano nella parte iniziale, in alto del DDT. Se questi dati mancano il DDT perde validità dal punto di vista fiscale. Le generalità della partita Iva vanno riportate in modo completo e correttamente.

36

Datare lo scambio di merce

L'inserimento della data del giorno in cui avviene lo scambio di merce tra venditore ed acquirente è di fondamentale importanza. Questo permette al DDT di essere tracciabile senza troppe difficoltà. A fianco alla data va indicato il numero del documento DDT.

Continua la lettura
46

Indicare l'oggetto della spedizione

Naturalmente nella compilazione del DDT in triplice copia si deve specificare il tipo di merce che viene scambiata. Infatti tutti i dati riguardanti l'oggetto della spedizione vanno scritti nella parte centrale del DDT. Le informazioni da indicare in dettaglio sono: codice dell'oggetto, la quantità, il costo, eventuali sconti sulla merce e la percentuale di Iva applicata.

56

Fornire informazioni sull'aspetto della merce e la spedizione

Queste informazioni vanno collocate nei campi in basso del DDT. In questa sezione va indicato lo stato di trasporto e custodia della merce. Di fondamentale importanza è l'indicazione riguardo le spesi di spedizione. Dobbiamo specificare in modo chiaro nel DDT se le spese di spedizione sono a carico del venditore oppure dell'acquirente della merce. Infine scriviamo l'orario di partenza e dell'ipotetico arrivo della merce a destinazione.

66

Consegnare una copia all'emittente, al trasportatore e ad destinatario

La compilazione del DDT in triplice copia serve solo quando si utilizza un vettore per il trasporto della merce. In sua assenza basta la duplice copia da consegnare rispettivamente all'emittente e al destinatario. Non esiste un limite di copie del DDT. Ad esempio è possibile emettere una copia aggiuntiva del DDT da far compilare al destinatario. In questo modo si certifica l'avvenuta consegna della merce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come compilare un documento di trasporto

Nella guida che seguirà andremo a spiegarvi Come compilare un documento di trasporto in modo corretto.I documenti che vengono compilati più spesso in un'azienda troviamo sicuramente il Documento Di Trasporto o bolla di trasporto. Questi sono dei documenti...
Aziende e Imprese

Come scrivere un documento di trasporto

ll documento di trasporto è quel documento che viene emesso per giustificare il trasferimento di determinate merci e materiali dal cedente al cessionario. Questo documento deve essere emesso prima della spedizione della merce definendo e indicando ciò...
Aziende e Imprese

Le regole essenziali per un esportatore di merci

L'esportazione è definita come la vendita di merci, o la prestazione di servizi, al di fuori del proprio Stato. Quando si parla di questa operazione dobbiamo ben distinguere l'esportazione in un paese comunitario (Europeo) dall'esportazione in un paese...
Aziende e Imprese

Come produrre la documentazione necessaria per partecipare ad una gara

La gara d'appalto è sicuramente il metodo più utilizzato per stabilire chi realizzerà o effettuerà determinati servizi specifici, e quindi quale sarà l'impresa costruttrice che avrà l'incarico di svolgerli. L'assegnazione di una gara d'appalto avviene...
Aziende e Imprese

Associazione no profit: consigli sulla gestione

Un'associazione no profit è un'attività priva di scopo di lucro, in quanto il motivo d'esistere di tale associazione non ha come obiettivo il guadagno economico, ma la solidarietà da porre al servizio della propria comunità. Di seguito sono riportati...
Aziende e Imprese

Come denunciare all'INAIL l'esecuzione di un lavoro temporaneo

Il lavoro temporaneo, disciplinato dalla legge n. 196 del 1997, è quel lavoro, anche di lunga durata, che ha un termine finale, certo o almeno presunto, e che è classificabile alla stessa voce di tariffa, ovvero col medesimo rischio lavorativo presente...
Aziende e Imprese

I consigli per diventare buoni investitori

Contare su una serie di principi basici può essere d’aiuto per minimizzare i rischi e le perdite al momento di investire. Quindi per chi è alle prime armi, consiglio di leggere la seguente guida. Essa contiene i migliori consigli per diventare dei...
Aziende e Imprese

Come compilare il modello AA7 in caso di liquidazione

Per definizione, la liquidazione rappresenta quell'operazione attraverso la quale si ha la definitiva disgregazione del patrimonio aziendale. Tramite la liquidazione, infatti, si ha la definitiva interruzione delle attività aziendali e la completa chiusura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.