Consigli per gestire l'aria condizionata in uffficio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante l'estate, il lavoro in ufficio può essere davvero stressante. Per fortuna, a combattere l'afa c'è il nostro caro condizionatore. Spesso però, non ci rendiamo conto degli enormi sprechi che ne ricaviamo dal suo utilizzo, diventato sempre più maldestro. In questo articolo infatti, cercherò di darvi dei consigli utili per gestire al meglio l'aria condizionata in ufficio.

26

Evitare di colpire la propria postazione con l'apparecchio

Questa dovrebbe essere la regola d'oro che ci permetterà di evitare sprechi inutili, ovvero: evitare che il getto d'aria colpisca direttamente la nostra postazione. Se lo spazio ce lo consente, sarà più facile attuare questa regola spostando il condizionatore, altrimenti, potremmo sempre chiedere al nostro capo di far installare degli apparecchi sul soffitto. In questo modo, non solo l'aria verrà ben distribuita, ma la bolletta della corrente avrà anche un notevole ribasso.

36

Effettuare la manutenzione dell' apparecchio

Per avere un corretto utilizzo del proprio condizionatore d'ufficio ed evitare inutili sprechi d'energia, l'ideale sarebbe di chiamare chi di dovere per effettuare una manutenzione mensile. Per prima cosa, bisogna assolutamente far pulire i filtri prima della consueta accensione stagionale. Dopodiché, armati di guanti appositi, igienizzare tutte le parti a contatto diretto con l'acqua di condensa. Infine, dobbiamo verificare che lo scarico dell'acqua di condensa funzioni bene, onde evitare accumuli di muffa e umidità nelle pareti dell'ufficio che possono danneggiare la nostra salute.

Continua la lettura
46

Avere una buona conoscenza dell'apparecchio

Un aspetto da non dimenticare assolutamente, è la conoscenza del proprio apparecchio di condizionamento. Il cattivo utilizzo dell' apparecchio infatti, può provocare non solo a sprechi considerevoli, ma anche danni importanti alla propria salute. Per questo, è indispensabile saper gestire sia il getto d'aria che la corretta temperatura, tenendo sempre conto di quella esterna, ovviamente. Inoltre, ogni tanto, bisogna anche aprire le finestre per far cambiare l'aria all'interno del nostro ufficio.

56

Evitare di usare male l'apparecchio

Come giù detto in precedenza, prima di schiacciare il tasto di accensione dell'apparecchio, è bene avere un quadro generale della situazione. Si certo, può sembrare banale questa frase, ma una scarsa informazione del prodotto che ci prestiamo ad utilizzare può davvero arrecare danni a noi e a chi ci sta intorno. Ad esempio: Uno stato di malessere generale in ufficio non porterà di certo a produrre di più, anzi. Quindi bisogna essere consapevoli del proprio luogo di lavoro e, all'occasione, apportare anche utili miglioramenti.

66

Regolare la temperatura dell'apparecchio a norma di legge

Di solito, dovrebbe essere il datore di lavoro ad impostare le regole per l'utilizzo dell'apparecchio in ufficio. Tuttavia, se il datore siamo noi, dobbiamo ricavare un giusto compromesso con i dipendenti in modo tale da minimizzare gli sprechi. Secondo la legge infatti, una buona temperatura del condizionatore in ufficio non dovrebbe mai superare i 3 gradi, mentre l'umidità dell'ambiente può variare dal 40 al 60 per cento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Consigli per gestire la segreteria di un ufficio

Un libero professionista ha spesso molti impegni da rispettare e una ricca agenda di lavoro da gestire. Per questo molti liberi professionisti scelgono di dedicare, nel proprio studio, un piccolo o uno spazio apposito per la segreteria. Se anche voi avete...
Lavoro e Carriera

Come gestire la corrispondenza erroneamente consegnataci

Molte volte sicuramente ti capita di trovare al di sopra delle cassette della posta o addirittura all'interno della tua, la corrispondenza che non ti appartiene e in molti casi non riguarda nemmeno glia altri condomini. Quando avviene ciò, per un doveroso...
Lavoro e Carriera

Come gestire l'ansia da colloquio di lavoro

Si sa, che quando si viene chiamati ad un colloquio di lavoro, sempre un minimo di tensione o stress c'è. Questi sintomi, vengono riscontrati, anche negli individui, che sono più freddi, e riescono a mantenere la calma mentale, nelle situazioni più...
Lavoro e Carriera

Come gestire un team di lavoro

In ogni azienda, grande o piccola che sia, giunge un momento in cui diventa indispensabile suddividere il lavoro in più fasi, ognuna da assegnare ad un team di lavoro con caratteristiche diversificate. Qualcuno si troverà quindi a dovere essere a capo...
Lavoro e Carriera

Come gestire una discoteca

La discoteca è il luogo simbolo della vita notturna e del divertimento più sfrenato, giovani e non, durante il weekend trascorrono le ore notturne tra luci intermittenti e musica ad alto volume. Se siete in procinto di aprire uno di questi locali nella...
Lavoro e Carriera

Come gestire gli appuntamenti di lavoro

L'organizzazione è tutto nella vita, a maggior ragione nell'ambito lavorativo. L'agenda fornisce un prezioso aiuto in questo, se utilizzata naturalmente nel modo giusto. Altrettanto importanti sono le doti personali quali l'elasticità, la memoria infallibile,...
Lavoro e Carriera

Come gestire il front office

In ogni luogo di lavoro vi sono diverse figure che operano per soddisfare i bisogni di un cliente. All'interno di ogni azienda, piccola o grande che sia, si distinguono gli operatori che si occupano del back office e quindi della parte amministrativa...
Lavoro e Carriera

Come gestire un ufficio commerciale

L'ufficio commerciale all'interno di un' azienda assume un ruolo sempre più importante e in crescita. Subentra nell'organizzazione aziendale a supporto, o in sostituzione, di quella che era la figura del venditore, il quale si relazionava personalmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.