Condizionatori: come sfruttare il bonus fiscale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Nella stagione estiva non possiamo fare a meno di usare il condizionare, per proteggerci dalle alte temperature dell’ambiente esterno che caratterizzano le nostre città e le nostre coste. Ma è possibile sfruttare i bonus fiscali sui costi del condizionare? Secondo l’Agenzia delle Entrate questo è possibile. Infatti l'installazione o la permuta di un nuovo condizionatore dispone della riduzione del 50% per le ricostruzioni edilizie, se il nuovo impianto è a pompa di calore, ovvero utilizzabile sia per il raffreddamento come per il riscaldamento. Inoltre, ottengono un bonus fiscale gli importi per la permuta dei condizionatori con altre unità anche se di tipo differente, e anche per la riparazione o l’installazione dei singoli elementi.

24

I bonus fiscali sono stati introdotti per la prima volta nel 1998, inizialmente del 36%, per agevolare le operazioni che favoriscono il risparmio energetico. Era possibile ottenere i bonus fiscali per le opere di risparmio energetico anche senza la manovalanza, come accade, invece, per gli attuali condizionatori d'aria. Per poter ottenere le diminuzioni fiscali, il condizionatore doveva servire anche per il riscaldamento invernale, oppure, doveva avvenire una permuta di un nuovo condizionatore, che serviva a sostituire l'impianto precedente e che favoriva il risparmio energetico.

34

Ma cosa occorre fare per conseguire i bonus fiscali sull'acquisto ed installazione di un condizionatore? In primis il pagamento deve essere effettuato con un bonifico parlante. In secondo luogo, bisogna farsi rilasciare dall'installatore un documento che certifichi che l'impianto garantisce il risparmio energetico. Sui condizionatori è possibile accedere all’Ecobonus del 65%, ma solamente se il condizionatore rimpiazzi interamente, o almeno in parte, il sistema di riscaldamento già esistente.

Continua la lettura
44

Per la diminuzione dell'Iva, detraibile fino al 50%, i sistemi necessari per il funzionamento del condizionatore e per il riutilizzo dell'aria rientrano tra i bonus fiscali descritti nel decreto del 29 dicembre 1999. Infatti, viene garantita una diminuzione del 10% dell'Iva per le installazioni e per gli acquisti dei materiali necessari per i condizionatori, mentre per l'acquisto del condizionatore vero e proprio l'Iva al 10% viene applicata sul costo della manovalanza e sui componenti aggiuntivi. Per quanto riguarda il surplus di valore viene applicata l'Iva al 22%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come rinnovare il bonus energia

Il bonus energia è uno strumento del governo, messo a disposizione dall'Autorità per l'energia, che limita la spesa sostenuta dal cittadino per la fornitura di energia elettrica. Avete bisogno di rinnovare il bonus energia, e difendere quindi la continuità...
Richieste e Moduli

Come richiedere il bonus cultura

Il bonus cultura è un incentivo dedicato ai giovani che compiono diciotto anni entro la fine del 2017. Esso ha un valore di 500 euro e può essere utilizzato dai ragazzi per acquistare libri oppure andare a visitare musei e gallerie, oltre a poter assistere...
Richieste e Moduli

Come ricavare il codice fiscale

Il codice fiscale è un codice che viene attribuito ad ogni soggetto italiano fin dalla nascita, e che verrà utilizzato per la posizione fiscale della persona fisica. Il codice fiscale è molto utile nella vita di tutti i giorni, perché viene richiesto...
Richieste e Moduli

Come cambiare il domicilio fiscale

Come contribuenti, i cittadini italiani oltre ad avere un domicilio, che corrisponde al luogo dove si lavora o dove si trascorre più tempo, possiedono anche un domicilio fiscale, che è invece il luogo in cui si sceglie di pagare le tasse. Questo luogo...
Richieste e Moduli

Cassetto Fiscale: cos'è e a cosa serve

Tra tutti i servizi telematici offerti ai contribuenti negli ultimi anni dall'Agenzia delle Entrate, il cassetto fiscale è uno dei più interessanti e dei più utili, essendo un servizio interattivo e trasparente, costantemente aggiornato dall'Agenzia...
Richieste e Moduli

Come risalire alla data di nascita attraverso il codice fiscale

Il codice fiscale venne introdotto in Italia il 29 settembre 1963 con il decreto numero 609 del presidente della Repubblica. Viene attribuito ad ogni singolo cittadino alla nascita. L'ente che si occupa del suo rilascio è l'Agenzia delle Entrate. Non...
Richieste e Moduli

Come richiedere il codice fiscale smarrito

Come vedremo nel corso di questo tutorial, il codice fiscale è un documento d'identità di grande importanza, in grado di identificare i cittadini italiani in modo essenzialmente univoco, attraverso il conferimento di una piccola tessera magnetica da...
Richieste e Moduli

Come richiedere il codice fiscale per stranieri

Non sempre il processo di integrazione opera tramite un'unica via e molte volte se è già ben difficile riuscire ad integrarsi in uno specifico contesto sociale a noi nuovo e del tutto sconosciuto, ancora più complesso risulta per molti capire che l'integrazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.