Come viene calcolata l'imposta municipale propria

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida, passo dopo passo, provvederò a spiegare come viene calcolata l'imposta municipale propria, meglio conosciuta come IMU, la quale viene applicata dai singoli comuni. Detto tipo di imposta, che riguarda il possesso degli immobili, deve essere pagata ogni anno ed è proporzionale alla quota e mesi dell'anno in questione.

25

Elementi di base per il calcolo dell'imposta municipale propria

Prima di tutto, per calcolare l'imposta municipale propria, si devono tenere in considerazione determinati elementi. Gli stessi sono dati dalla base imponibile, i mesi di possesso, nonché la relativa percentuale, quindi l'aliquota di riferimento ed infine le eventuali detrazioni spettanti. Nel caso in cui siano intervenute delle variazioni nel corso dell'anno, per il calcolo di tale imposta si effettuerà il relativo conteggio in base ai mesi, considerando per ognuno di essi una singola situazione che è perdurata per un periodo di tempo pari a 15 giorni.

35

Calcolo dell'imposta municipale propria

L'imposta dovuta si otterrà semplicemente moltiplicando la base imponibile per i mesi di possesso, divisi per il coefficiente 12, nonché per la percentuale di possesso, divisa per il coefficiente 100 e per la relativa aliquota, dividendo quest'ultima per il coefficiente 1000. Nel caso in cui il possesso riguardasse l'abitazione principale, sarà assolutamente indispensabile determinare per ogni periodo l'eventuale quota di detrazione che spetta.

Continua la lettura
45

Calcolo detrazione

Per calcolare la detrazione che spetta, non si dovrà fare altro che dividere l'importo della detrazione ordinaria per il numero dei contitolari che utilizzano l'abitazione di riferimento, moltiplicando il risultato ottenuto per i mesi di utilizzo. La detrazione andrà dunque a far calare l'imposta.

55

Periodo di possesso

In merito al periodo di possesso, c'è da dire che l'imposta municipale propria, sarà dovuta proporzionalmente ai mesi dell'anno di riferimento, durante i quali si è avuto l'effettivo periodo di possesso. Qualora ci sia un mese in cui la titolarità abbia sia durata in parte, si conteggerà per intero a colui che ha posseduto l'immobile in questione per minimo 15 giorni. La determinazione dell'importo effettivo dell'imposta dovrà anche tenere conto della situazione oggettiva dell'immobile stesso. Di conseguenza, se le condizioni d'uso dell'immobile dovessero modificarsi nel corso di un singolo mese, sarà necessario considerare come protratti per tutto il mese stesso tutti quei caratteri che contraddistinguono l'imposta municipale propria e che hanno avuto una maggior durata durante l'intero arco del mese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare l’imposta di successione

In questo articolo vi vorrei parlare di come calcolare l'imposta di successione. L'imposta di successione è un tributo il cui pagamento spetta a chi ha ricevuto l'eredità di un defunto. L'imposta di successione va saldata dagli eredi entro 60 giorni...
Case e Mutui

Come Calcolare Il Credito Di Imposta Nelle Compravendite

Durante l'acquisto della prima casa sono concesse alcune agevolazioni fiscali, le quali devono rispondere a specifici requisiti previsti dalla legge. Qui potete trovare un approfondimento in merito. In questa guida ci concentreremo tuttavia su come calcolare...
Case e Mutui

Come e quando calcolare l'imposta di successione agevolata prima casa

Siete i diretti beneficiari di un immobile? Un vostro caro si è spento lasciandovi in eredità un bene? Allora sappiate che la denuncia di successione va fatta entro un anno dalla data di apertura della successione, presso l'Ufficio del Registro del...
Case e Mutui

Come pagare l'IMU sulla terza casa

L'IMU, acronimo di Imposta Municipale Unica, è una particolarissima tassa di tipo patrimoniale che viene applicata sugli immobili appartenenti al proprio patrimonio. L'imposta municipale unica è una tassa attiva dal 2011 che ha sostituito l'ICI ed ha...
Case e Mutui

Come determinare il reddito degli immobili ai fini dell'imposta Irpef

Il reddito percepito da un individuo si divide essenzialmente in cinque capi per il calcolo delle imposte. Sono sicuramente necessari carta e penna, e una capacità di calcolo non troppo bassa. Se non sapete ancora come riuscire a determinare ol reddito...
Case e Mutui

Come calcolare l'ICI sulle abitazioni e sui box auto

Dall'anno 2012 è entrata in vigore l'Imposta Municipale Unica ("IMU"), che ha preso il posto dell'Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche ("IRPEF") e dell'Imposta Comunale sugli Immobili ("ICI"); a partire dal 2013, però, l'IMU non deve essere più...
Case e Mutui

Come risparmiare sull'imu

In questa guida verranno date utili informazioni su come risparmiare sull'Imu. Come molti di voi sapranno, essa si tratta di una imposta di tipo municipale unica. È una vera e propria tassa che deve essere pagata in relazione a tutti coloro che possiedono...
Case e Mutui

Come calcolare l'ICI

L'ICI, (imposta comunale sui beni immobili), è un imposta che viene introdotta per la prima volta nel 1992 con D. Lgs 504/1992. Oggi, detta imposta è stata sostituita dall'IMU, (imposta municipale unica) che, a differenza della prima che era un introito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.