Come versare un assegno non trasferibile

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'assegno bancario è un particolarissimo metodo di pagamento attraverso il quale chi deve effettuare il pagamento ordina alla propria banca di versare la somma prevista su tale titolo di credito. Esistono diverse tipologie di assegni ed in base a questi avremo delle diverse metodologie per effettuare il versamento. Se non abbiamo mai effettuato un versamento ed abbiamo appena ricevuto un assegno, non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà infatti cercare su internet fra le varie guide presenti quella che ci illustrerà tutti i passaggi da effettuare per riuscire ad effettuare il versamento del nostro assegno. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a versare correttamente un assegno non trasferibile.

26

Occorrente

  • Assegno
36

Conoscere i limiti degli assegni

Un assegno è un titolo di credito, ovvero come detto prima un semplice pezzo di carta che presentando presso un qualsiasi sportello di banca che lo ha emesso, ci garantisce il denaro indicato sull'assegno stesso. Si può decidere se incassare l’importo relativo subito e in contanti o se versare la somma direttamente sul proprio conto corrente.
Fino a qualche anno fa, l'assegno era facilmente trasferibile senza particolare impegno da un possessore di tale titolo ad un altro.
Oggi la trasferibilità è valida solo per titoli del valore inferiore a mille euro, con allegata marca da bollo da 1,5 euro; per ogni importo maggiore è obbligatorio un assegno non trasferibile.

46

Prestare attenzione all'inserimento dei dati

Premettendo che gli assegni sono compilabili, si dovrà prestare attenzione ai dati inseriti manualmente.
Sarà infatti necessario specificare cognome e nome del beneficiario, che come abbiamo visto, non potrà più in alcun modo essere cambiato, né potrà girare questo assegno a terzi, l'importo totale, cioè il valore monetario dell'assegno, la data dell'emissione e firma del possessore/emittente del titolo.

Continua la lettura
56

Riscuotere un assegno non trasferibile

Una volta ricevuto l'assegno non trasferibile, il beneficiario potrà andare fin da subito in banca a cambiarlo direttamente in denaro, oppure potrà, sempre in banca, decidere di versarlo in un conto corrente. Lo sportello dovrà essere della stessa Banca che lo ha emesso, per ricevere i contanti o a uno sportello dell'istituto in cui ha un conto il beneficiario per il versamento della somma sul proprio conto corrente. Ci sono dei tempi limite per l’incasso degli assegni bancari: 8 giorni se lo eseguiamo nel medesimo Comune in cui ci è stato consegnato, 15 giorni se lo eseguiamo in un Comune differente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come versare un assegno al bancomat

La guida che andremo a sviluppare all'interno di questi quattro passi, andrà a concentrarsi su delle procedure bancomat. Per essere più precisi, come avrete già avuto occasione di comprendere tramite la lettura del titolo che abbiamo posto nella guida,...
Banche e Conti Correnti

Cosa fare in caso di assegno smarrito o rubato

L'assegno è uno strumento di pagamento che consente, ai titolari di un conto corrente, di pagare una determinata somma sia a un creditore che a se stessi. È rilasciato da un istituto di credito e per il suo pagamento, è necessario la copertura della...
Banche e Conti Correnti

Come spedire un assegno bancario

Oggi spostarsi con particolari somme di denaro in tasca, diventa davvero rischioso e problematico. È' per questo motivo che molti preferiscono sfruttare gli assegni per i propri pagamenti. Prima di emettere un assegno però, bisogna anche essere consapevoli...
Banche e Conti Correnti

Come riscuotere un assegno circolare

L’assegno circolare consiste in un titolo di credito emesso e firmato da una banca, per una somma denaro già a disposizione della propria cassa al momento del pagamento, infatti lo rilascia soltanto a coloro che lo richiedono dietro il versamento...
Banche e Conti Correnti

Come cambiare un assegno bancario allo sportello

L'assegno bancario è un metodo di pagamento molto diffuso la cui somma può essere riscossa tramite versamento sul proprio conto corrente, in questo caso bisognerà attendere dai 3 ai 14 giorni per l'avvenuta operazione che vi permetterà di avere la...
Banche e Conti Correnti

Tutto sull'assegno circolare e bancario

Nel caso in cui vi siano da affrontare delle spese di grosse quantità economiche il metodo più sicuro è sicuramente l'assegno. Questo è un documento fornito dalla banca in cui si è aperto il conto che consente di pagare grosse somme di denaro: così...
Banche e Conti Correnti

Le differenze tra assegno bancario e circolare

L'assegno è uno strumento finanziario di pagamento. Spesso si sente parlare di assegni bancari e circolari, ma probabilmente molti non ne conoscono la differenza: tecnicamente si tratta di due modi di pagamento differenti.In questa guida tenteremo di...
Banche e Conti Correnti

Come verificare se un assegno è coperto

L' assegno è uno strumento di pagamento utilizzato con molta frequenza, al giorno d'oggi altri canali, come il bonifico online, oppure le carte prepagate, sembrano aver preso il sopravvento. Ad ogni modo, diverse persone continuano ad utilizzare gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.