Come versare la ritenuta d'acconto

Tramite: O2O 29/09/2021
Difficoltà: media
17

Introduzione

La ritenuta d'acconto è una trattenuta effettuata su un reddito soggetto a tassazione di un sostituto d'imposta e che successivamente sarà versata all'erario. Entro il 28 febbraio di ogni anno successivo il sostituto d'imposta emetterà una certificazione dei redditi corrisposti nell'anno precedente e per i quali è stata versata la ritenuta d'acconto. I compensi che sono soggetti a ritenuta d'acconto sono: redditi da lavoro autonomo, redditi da lavoro dipendente, redditi da capitale, altri redditi e plusvalenze soggette a imposta sostitutiva. Premesso ciò, vediamo come versare la ritenuta d'acconto.

27

Occorrente

  • Modello F24
37

Iscriversi all'Agenzia delle Entrate

Il versamento delle ritenute d'acconto va effettuato attraverso il modello F24. Questo modello dev'essere utilizzato da tutti i contribuenti (sia titolari che non di partita IVA), per versare premi, contributi e tributi. La compilazione può avvenire sia telematicamente che in modo cartaceo. Per la prima opzione dovrete essere iscritti correttamente al sito dell'Agenzia delle Entrate, questa opzione è inoltre obbligatoria per tutti i possessori di partita IVA; mentre per il modello cartaceo dovrete produrre 3 copie identiche da consegnare. Il termine previsto per il versamento è il 16 del mese successivo alla data di liquidazione del compenso. Vediamo ora come si compila correttamente il modello F24 e quali sono le opzioni disponibili per il pagamento.

47

Compilare il modello F24

Il modello F24 è suddiviso in varie sezioni in base alle imposte che dovranno essere versate. Difatti i versamenti per Irpef, Ires, IVA e tutte le ritenute verrà utilizzata la sezione denominata "erario"; per versamenti regionali si utilizzerà la sezione "regioni" ed infine per i versamenti comunali utilizzeremo la sezione "Imu ed altri tributi locali". All'interno di ogni sezione troveremo diverse colonne tra cui: la colonna "codice tributo" che fornisce all'erario l'esatta indicazione di cosa state versando, ogni tributo ha infatti un codice univoco, la colonna "anno/periodo di riferimento dove andrà riportato, con codice a 4 cifre, l'anno d'imposta della ricevuta da pagare ed infine le colonne "importi a debito versati" e quella relativa ai crediti dove andranno inseriti gli importi della ritenuta che verserete e i crediti a cui siete soggetti.

Continua la lettura
57

Pagare il modello F24

Infine non ci resta che pagare il modello F24. Per il pagamento avrete a disposizione due opzioni tra cui scegliere; se siete registrati ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate potrete effettuare la compilazione, l'invio e il pagamento direttamente dal loro sito, ripeto che questo metodo è obbligatorio per i possessori di partita IVA; ma per seguire quest'opzione dovrete necessariamente essere titolari di un conto bancario o postale da collegare al vostro account per i pagamenti. La seconda possibilità è quella di recarsi presso lo sportello della vostra banca o presso un qualsiasi ufficio postale con tre copie dell'F24 cartaceo già compilato ed effettuare così il pagamento in contanti oppure con addebito su conto corrente bancario.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come versare un assegno non trasferibile

Uno dei titoli di credito più utilizzato è l'assegno bancario. Quest'ultimo è un metodo di pagamento attraverso il quale un soggetto, che possiede del denaro disponibile, ordina alla banca di versare la somma a favore del beneficiario. Per poter emettere...
Banche e Conti Correnti

Buoni fruttiferi postali: come calcolare il valore

I Buoni Fruttiferi Postali (BFP) sono titoli di credito messi a disposizione da Poste Italiane ed emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti (CDP). Si tratta di prodotti finanziari garantiti dallo Stato, sia per quanto concerne il capitale che per gli interessi....
Banche e Conti Correnti

Come depositare del denaro in banca

Talvolta capita che regali o piccoli lavori ci facciano guadagnare una piccola somma in contanti che desideriamo versare sul nostro conto bancario: piccoli risparmi, grandi somme tenute in casa, regali, od altro. Capita piuttosto frequentemente. Vedremo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto fiscale

Per rendere facile un'attività imprenditoriale, tante persone aprono uno speciale conto fiscale. Quest'ultimo risulta soltanto virtuale e collegato direttamente all'Agenzia delle Entrate. Un conto fiscale ha la notevole utilità di contare e stabilire...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto deposito postale

Se molti di voi hanno intenzione di investire i propri risparmi in qualcosa di sicuro, ma allo stesso tempo con qualche remunerazione maggiore rispetto al normale conto corrente, allora questa guida è ciò che fa al caso vostro. Tra le tante valide alternative...
Banche e Conti Correnti

Come incassare un assegno senza conto corrente

Se ricevete un assegno bancario ed intendete incassarlo ma non avete un conto corrente, la soluzione in alcuni casi è molto semplice. A tale proposito è importante sottolineare che se non si dispone di un conto, molte banche richiedono alcuni requisiti...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente internazionale

Ultimamente sempre più persone si trasferiscono all'estero per la ricerca di un nuovo posto di lavoro. Ma le difficoltà da affrontare per questa nuova esperienza non sono poche. Bisognerà infatti, per prima cosa imparare la nuova lingua, trovare una...
Banche e Conti Correnti

Come cambiare un assegno bancario allo sportello

L'assegno bancario è un metodo di pagamento molto diffuso la cui somma può essere riscossa tramite versamento sul proprio conto corrente, in questo caso bisognerà attendere dai 3 ai 14 giorni per l'avvenuta operazione che vi permetterà di avere la...