Come verificare se un'area é edificabile

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Nel caso possedeste una casa circondata da un ampio giardino e nascesse in voi la curiosità di conoscere se la proprietà è edificabile, ossia se in tale area è consentito costruirvi un fabbricato, che sia esso un piccolo capanno degli attrezzi, una cantina, una dependance, un garage o addirittura un ampliamento dell'abitazione stessa, sappiate che è possibile soddisfare questa curiosità. In questa guida sarà appunto spiegato come verificare al meglio le condizioni di edificabilità delle aree.

25

Accertarsi della destinazione urbanistica

Se si è intenzionati a diventare proprietari di un terreno, è opportuno accertarsi a tempo debito sulla destinazione urbanistica in vigore ed apprendere tutte le informazioni inerenti e riguardanti gli indici di edificabilità della zona in cui è situato il lotto, in quanto rappresentano caratteristiche fondamentali per conoscere gli utilizzi che si potranno fare del terreno. La verifica di un terreno edificabile risulta essere molto importante in quanto, nel caso in cui vengano costruiti nuovi edifici, anche se di piccola misura, si andrà incontro a multe salate oltre all'obbligo di demolire l'edificio.

35

Rivolgersi all'ufficio tecnico del comune

Per reperire queste informazioni è necessario ed opportuno recarsi ed affidarsi, rivolgendosi all'ente preposto, ossia l'Ufficio Tecnico del Comune dove risulta essere accatastato il terreno in possesso, il quale si occupa di edilizia pubblica e privata e stabilisce le condizioni di edificabilità dei terreni. Generalmente bisogna fissare un appuntamento con un tecnico comunale, quindi è buona norma informarsi prima, sia telefonicamente sia consultando il sito web dell'Ufficio, sulle modalità di rilascio delle informazioni, nonché sui giorni e sugli orari di apertura al pubblico per evitare spiacevoli inconvenienti.

Continua la lettura
45

Compilare un modulo di richiesta

Le modalità di richiesta di tale certificato variano da Comune a Comune e prevedono comunque la compilazione scritta di un modulo con inclusa firma del richiedente, al quale allegare un estratto di mappa catastale sul quale evidenziare il mappale (numero che identifica il terreno) di interesse; quest'ultimo documento si può richiedere al Catasto della Provincia. Effettuata la richiesta al Comune, per il rilascio del certificato di destinazione urbanistica bisognerà attendere un massimo di trenta giorni; il Comune comunicherà il giorno della data del ritiro del certificato. Il documento ha validità di un anno. Tutti questi consigli risultano essere utili non solo per chi acquista un terreno o per chi ne è già in possesso da anni e vuole semplicemente ampliare le proprie conoscenze a riguardo, ma anche per coloro che ereditano lotti o li vengono donati.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come acquistare una casa con un contratto di terreno edificabile

Stai pensando di acquistare una proprietà ma non hai denaro a sufficienza? In questa guida ti spiegherò come prendere casa con un contratto di terreno edificabile. Invece di chiedere un finanziamento tradizionale, mediante un mutuo o un leasing, esistono...
Case e Mutui

Come acquistare un terreno per costruire una casa

Chi ha intenzione di costruire una casa propria molto spesso ha bisogno innanzitutto di acquistare un terreno edificabile. Prima di fare ciò però è necessario informarsi bene in modo tale da non commettere errori ed incorrere in pericolosi rischi,...
Case e Mutui

Come verificare i fabbricati non dichiarati

Al giorno d'oggi il mercato immobiliare è un settore che sta attraversando una crisi non indifferente. Immobili che vengono svalutati nel tempo, vendite che calano di anno in anno. Questo perché, purtroppo, la situazione economica del nostro Paese e...
Case e Mutui

Come verificare la divisione delle spese condominiali

In ogni stabile occorre avere sempre un amministratore. Questo renderà più semplice la vita condominiale. Occupandosi di gestire i conti e dividere le spese condominiali. Queste una volta ripartite vengono presentate ogni mese agli abitanti del condominio....
Case e Mutui

Come verificare gratuitamente i propri dati catastali

In questa guida vedremo come verificare gratuitamente i propri dati catastali. Nei passaggi successivi verranno illustrate le modalità e le indicazioni necessarie per visualizzare la visura. Quest'ultima dà accesso ai documenti e ai dati catastali....
Case e Mutui

Come verificare la registrazione di un contratto di locazione

Il contratto di locazione è quel contratto con cui il proprietario di un immobile concede in locazione, o come comunemente si dice "in affitto", una casa, un appartamento o altro locale, al conduttore (cioè l'inquilino). I contratto di locazione affinché...
Case e Mutui

Come calcolare l'IMU sulle aree edificabili

I terreni edificabili, in quanto tali, sono soggetti all'Imposta Municipale Unica. Per calcolare l'IMU sulle aree edificabili occorre fare riferimento al valore venale del terreno al primo giorno dell'anno in corso, applicandovi l'aliquota ordinaria....
Case e Mutui

Come costruire una casa su un terreno agricolo

Questa guida vi aiuterà a capire perfettamente cosa fare per costruire una casa su un terreno agricolo.Il progetto di cui parleremo è ideale per tutti coloro che amano la natura e dispongano di un terreno. Sempre più persone, infatti, per allontanarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.