Come verificare i fabbricati non dichiarati

Tramite: O2O 11/04/2017
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Al giorno d'oggi il mercato immobiliare è un settore che sta attraversando una crisi non indifferente. Immobili che vengono svalutati nel tempo, vendite che calano di anno in anno. Questo perché, purtroppo, la situazione economica del nostro Paese e dei suoi cittadini non è delle più rosee. Perdita di lavoro, difficoltà a trovarne uno nuovo fanno sì che la visione complessiva risulti negativa e non presagisce una ripresa a breve termine. Ma, anche se non siamo in un periodo molto redditizio, il mattone resta sempre l'investimento più sicuro e di certo quello che dura maggiormente nel tempo. Procedere con l'acquisto di un immobile ci da' una certezza, una stabilità e la sicurezza di avere sempre un tetto sotto cui poter vivere o una rendita certa nel caso in cui volessimo affittarlo. Sicuramente questo è un passo importante che non si fa ogni giorno e che ci vincolerà economicamente per molti anni, dunque dobbiamo essere sicuri e certi dell'acquisto che andremo a fare. Per questo motivo, prima di procedere dobbiamo verificare la regolarità della casa e i vari permessi. Innanzitutto, prima di effettuare l'acquisto, bisogna verificare che i fabbricati non siano abusivi o che non siano stati dichiarati all'ufficio del Catasto quindi vediamo come procedere in totale sicurezza.

24

Registro catastale

Poter verificare la presenza di un immobile nel registro catastale è un diritto ma anche un dovere sia dell'acquirente che del venditore stesso, perché essere proprietari di una casa regolarmente accatastata ci risparmierà problemi futuri e ci permetterà di fare un investimento sicuro e duraturo nel tempo.

34

Condono

Se così non fosse potremmo incorrere in una multa molto salata e, nel caso in cui non fosse previsto un condono edilizio, si potrebbe arrivare anche all'abbattimento. Il condono edilizio è una scappatoia, un espediente, che lo Stato ha creato per regolarizzare tutte quelle case che non risultano a norma.

Continua la lettura
44

Immobili non dichiarati

Per verificare se ci sono immobili non dichiarati su un determinato lotto basta recarsi presso uno degli uffici preposti o, in alternativa, quest'operazione può anche essere effettuata online. Prendiamo una cartina con la planimetria dei lotti in questione e rechiamoci presso l'Agenzia del Territorio di competenza del comune in cui la casa è ubicata e, dietro presentazione di una richiesta, riceveremo tutte le informazioni a noi necessarie. Volendo invece verificare online, da casa nostra, basta collegarsi al sito dell'Agenzia delle Entrate, che offre il servizio di consultazione gratuita. Basta soltanto selezionare, nella sezione dedicata, la regione e la provincia in cui si trova la costruzione. In seguito indicheremo anche, se presente, il numero della sezione del territorio e il numero del foglio catastale che ci interessa. Infine inseriremo il numero identificativo della particella territoriale e daremo l'invio perché il sistema possa elaborare i dati e fornirci una risposta. Può sembrare una procedura complessa ma, in realtà, è più facile a farsi che a dirsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come verificare gratuitamente i propri dati catastali

In questa guida vedremo come verificare gratuitamente i propri dati catastali. Nei passaggi successivi verranno illustrate le modalità e le indicazioni necessarie per visualizzare la visura. Quest'ultima dà accesso ai documenti e ai dati catastali....
Case e Mutui

Come verificare la divisione delle spese condominiali

In base alle normative vigenti tutte le abitazioni che contano più di quattro unità immobiliari devono nominare un amministratore di condominio.Una volta presa la carica, l'amministratore dovrà occuparsi non solo della gestione contabile dello stesso,...
Case e Mutui

Come verificare se un'area é edificabile

Nel caso possedeste una casa circondata da un ampio giardino e nascesse in voi la curiosità di conoscere se la proprietà è edificabile, ossia se in tale area è consentito costruirvi un fabbricato, che sia esso un piccolo capanno degli attrezzi, una...
Case e Mutui

Come calcolare l'IMU sui terreni agricoli

Mentre la vecchia Imposta Comunale sugli Immobili, conosciuta con la sigla ICI, non prevedeva un pagamento per i proprietari di terreni agricoli, l'IMU (Imposta Municipale Unica) prevede anche il pagamento di questi ultimi, che prima erano completamente...
Case e Mutui

Come conoscere la categoria catastale della casa

Ogni immobile possiede un determinato "valore catastale" in relazione alla cosiddetta "rendita catastale". Si tratta di un valore piuttosto importante quando si acquista, quando vi è in gioco una successione o una cessione dell'immobile, e serve per...
Case e Mutui

10 consigli per affittare casa senza incorrere in brutte sorprese

Affittare casa non è semplice come sembra. Si rischia, infatti, di incorrere in situazioni spiacevoli e non essere indenni da truffe. L'affitto non sempre ci rende immuni da trappole: molti truffatori infatti giocano proprio sulla poca disponibilità...
Case e Mutui

Come controllare che un rogito abbia la regolarità catastale

Per quanto riguarda la regolarità catastale a partire dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore una norma ben precisa, che richiede la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio dunque dovrà verificare che l’immobile...
Case e Mutui

Come recedere dal contratto di affitto

Può capitare a chiunque prenda in affitto un immobile di voler recedere anticipatamente dal contratto. Il consiglio è sempre quello prima di firmare qualsiasi documento importante, di accertarci che poi saremo in grado di adempiere alle clausole stabilite...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.