Come valutare un immobile

Tramite: O2O 15/06/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il mercato dell'immobile negli ultimi anni ha subito gravi perdite economiche, in quanto i prezzi sono aumentati a vista d'occhio e vista la situazione presente, soprattutto in Italia di disoccupazione, la gente non può più eseguire un mutuo; le banche infatti, sono diventate più diffidenti e sono necessari documentazioni e garazie aggiuntive, per poter acquistare un immobile. Quando si deve affittare o vendere un immobile bisogna stimarlo ovvero chiedere a professionisti del settore, quanto può valere l'immobile in base a determinati parametri richiesti dal mercato immobiliare. Ecco dunque come valutare un immobile.

25

La stima

La stima a valore di mercato è conosciuta anche come stima a valore comparativo, proprio perché mette a confronto costruzioni con caratteristiche pressoché identiche. Il primo parametro che viene considerato, è la superficie commerciale totale. Con questo termine viene designata la superficie di tutto l'immobile compresi balconi, terrazze, giardini, terreni attigui, cantine, garage, posti macchina e persino muri esterni, interni e perimetrali. In poche parole ogni singolo cm2 che l'occupante può sfruttare.

35

Le percentuali

Ci sono, però, delle percentuali considerate per le pertinenze per cui gli spazi condominiali non vengono considerati perché comuni e non divisibili, i balconi e le terrazze scoperte vengono conteggiate al 25% (per le terrazze coperte la cosa cambia perché possono essere sfruttate in modo più proficuo e la percentuale sale al 35%), il giardino è considerato al 10%. Per quanto riguarda garage e cantine bisogna considerare se sono al piano interrato, seminterrato o fuori terra e se sono contigui all'unità immobiliare principale. Se comunicanti si va dal 30% per il piano interrato al 50% per il fuori terra mentre tavernette e mansarde verranno considerate al 50% se contigue. Le dépendances verranno considerate a parte.

Continua la lettura
45

Le prerogative

A tutto questo verranno aggiunte altre prerogative che includono accessibilità, panoramicità, aree commerciali e parchi nelle vicinanze. Strade principali e autostrade nei paraggi, rifiniture, prossimità al centro urbano, salubrità dell'aria e ancora isolamento termico e acustico, rifiniture, età e condizioni degli impianti idrici, elettrici e di riscaldamento, e naturalmente se l'immobile è singolo o in appartamento condominiale. In questo caso anche la presenza dell'ascensore farà la sua parte. Per la valutazione finale si darà un prezzo al metro quadrato e si moltiplicherà per l'intera superficie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come ristrutturare un immobile per la vendita

A volte ci si ritrova nella situazione di essere proprietari di un immobile e di aver preso la decisione di venderlo. In questi casi la prima cosa da farsi è quella di controllare bene lo stato dell'immobile. Infatti, per prima cosa, dovremo operare...
Case e Mutui

Come definire il prezzo di vendita di un immobile

Quando bisogna procedere alla vendita di un appartamento, è necessario compiere due riflessioni. Quanto potrebbe valere l'immobile e quale prezzo si dovrà richiedere all'acquirente potenziale? Rispondere alle seguenti domande risulta abbastanza complicato....
Case e Mutui

Come ristrutturare un immobile destinato all'affitto

Chi possiede più di un immobile si trova davanti ad alcune scelte importanti riguardo il loro utilizzo e la loro gestione. Tra tutte le azioni possibili troviamo l'affitto e la vendita dell'immobile. In alcuni casi potrebbe essere necessaria la ristrutturazione...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come ridurre la rendita catastale di un immobile

La rendita catastale è un parametro fiscale attribuito ad ogni immobile in grado di produrre un reddito in forma autonoma . La rendita catastale è un parametro utilizzato in diversi algoritmi per il calcolo delle imposte sugli immobili (quali TASI ,...
Case e Mutui

Come acquistare un immobile ipotecato

Cominciamo col precisare quando l'immobile viene ipotecato e, perché. Il momento in cui una persona chiede un mutuo alla banca, questa acquista nei confronti del mutuario un credito e, il suddetto mutuario si impegna a restituire il capitale con i relativi...
Case e Mutui

Come cambiare la destinazione d'uso di un immobile

Un immobile può essere adibito ad uso residenziale, commerciale oppure industriale. Talvolta può accadere di dover cambiare tipo di destinazione, per esempio nel caso in cui si decida di trasformare un immobile residenziale in commerciale, poiché collocato...
Case e Mutui

Come funziona il contratto di comodato d'uso di un immobile

Secondo il codice civile (art. 1803) si può mettere a disposizione, a titolo puramente gratuito, un bene immobile per uno scopo ben preciso oppure per un certo intervallo di tempo, con il solo obbligo della restituzione del bene al tempo fissato. Importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.