Come valutare le rimanenze di magazzino

Tramite: O2O 02/08/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come valutare le rimanenze di magazzino?
Al termine dell'esercizio è necessario che l'imprenditore faccia l'inventario e la classificazione di prodotti finiti e merci, semilavorati e materie prime in magazzino.La valutazione delle rimanenze di magazzino comprende una serie di stime da cui derivano delle scritture contabili di assestamento; queste valutazioni sono classificabili come scritture contabili di rettifica necessarie per "rimandare al futuro costi e ricavi che si sono manifestati da un punto di vista finanziario ma che non sono di competenza economica dell'esercizio".

Di seguito guardiamo come valutare le rimanenze di magazzino.

26

La valutazione secondo il codice civile

L'art. 2424 del codice civile pone le rimanenze di magazzino alla voce attivo circolante e le classifica in:
- materie prime, sussidiarie e di consumo;- prodotti in corso di lavorazione e semilavorati;- lavori in corso su ordinazione;- prodotti finiti e merci;- acconti.
La norma generale del codice civile sul criterio di valutazione riguardo le rimanenze finali di magazzino è definito dall'articolo 2426:
"Le rimanenze devono essere iscritte al costo d'acquisto per le merci e le materie prime, o al costo di produzione, se si tratta di prodotti finiti, semilavorati e prodotti in corso di lavorazione. Nel caso sia minore, il valore da considerare è quello desumibile dall'andamento di mercato".
Per valore di mercato si intende il prezzo di vendita delle merci e dei prodotti finiti nel corso della normale gestione, avuto riguardo delle informazioni desumibili dal mercato, al netto di presunti costi di completamento e costi diretti di vendita come il trasporto, provvigioni e imballaggi.

36

La valutazione secondo i principi contabili

L'OIC 13 rimanda alle disposizioni civilistiche nel rispetto del principio di prudenza:
"Le rimanenze sono valutate in bilancio al minore tra il costo di acquisto o la produzione e il valore di realizzazione desumibile dal mercato. Tale criterio è coerente con un approccio prudenziale alle valutazioni e quindi con il concetto che, allorquando l'utilità o la funzionalità originaria misurata dal valore (costo) originario si riduce, si rende necessario modificare tale valore tramite il valore di realizzazione desumibile dal mercato".
Il Principio Contabile 13 ribadisce inoltre che il metodo generale per la determinazione del costo e dei beni è il costo specifico.Il seguente metodo identifica i singoli beni acquistati e i relativi costi ed è adottato nel caso in cui le voci delle rimanenze non sono intercambiabili. È necessario quindi individuare e attribuire alle singole unità fisiche dei costi sostenuti per le unità medesime.

Continua la lettura
46

La valutazione secondo il Tuir

La valutazione fiscale delle rimanenze di magazzino è disciplinata dall'articolo 92 comma 1 e seguenti del DPR n. 917/86 (Testo unico imposta sui redditi).
Secondo il TUIR le rimanenze di magazzino di merci o materie devono essere valutate singolarmente al costo specifico, ribadendo il metodo di valutazione dell'OIC 13 e dove non sia possibile, valutate raggruppandole in classi omogenee.
Nel primo esercizio le rimanenze sono valutate attribuendo ad ogni unità il valore risultante dalla divisione del costo complessivo dei beni di prodotti e acquistati nell'esercizio stesso per la loro quantità.
Negli esercizi successivi, se la quantità delle rimanenze è aumentata rispetto all'esercizio precedente, le maggiori quantità vengono sempre valutate al costo specifico e costituiscono voci distinte per esercizi di formazione. Se la quantità è diminuita, la diminuzione si imputa agli incrementi formati nei precedenti esercizi, a partire dal più recente.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come ricavare dallo stato patrimoniale la variazione delle rimanenze da inserire in conto economico

Le rimanenze di magazzino sono considerate quei beni acquistati da un'azienda e destinati alla vendita o che concorrono alla produzione nella quotidiana attività dell’impresa. All'interno delle rimanenze vengono annoverate le materie prime, le materie...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di rotazione delle scorte in magazzino

Calcolare le scorte che mediamente si detengono nel proprio magazzino rappresenta, sicuramente, una delle attività più complicate inerenti ad una gestione aziendale. Questa, tuttavia, costituisce una fase assolutamente fondamentale ai fini del perseguimento...
Aziende e Imprese

Come organizzare lo stoccaggio in magazzino

L’ottimizzazione dell’area di stoccaggio di un magazzino, consiste in una fondamentale operazione per poterne massimizzarne l’efficienza e per abbatterne i costi fissi. Gli esperti di logistica sono bene informati: organizzare al meglio l'area del...
Aziende e Imprese

Come valutare un dipendente

La pratica di fare una valutazione annuale dei lavoratori, la valutazione delle performance, è ampiamente riconosciuta come strumento utile per le aziende. Quando arriva il momento di promuovere un dipendente, è necessario valutare attentamente le sue...
Aziende e Imprese

Come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata

In questa breve e semplice guida, vi spiegherò come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata. Prima di iniziare ad entrare nel vivo della questione, dovete sapere che cos'è il metodo di reddituale....
Aziende e Imprese

10 cose da valutare prima di aprire partita IVA

Molto spesso i benefici di una partita IVA vengono superati dai lati negativi della stessa. Con la nuova legge di Stabilità sopratutto i giovani dovrebbero decidere accuratamente prima di aprirne una poiché proprio per gli under 30 i rischi sono non...
Aziende e Imprese

Come Valutare un'impresa con il metodo patrimoniale semplice

Il metodo patrimoniale semplice è una delle tante metodologie utilizzate in finanza per stimare il valore di un'impresa. Si basa sui dati dello stato patrimoniale correttamente rivalutati. Tale metodo, quindi, differentemente dai metodi reddituali e...
Aziende e Imprese

10 cose da valutare prima di chiudere la partita IVA

In contesto quale quello attuale, caratterizzato da una lenta ma progressiva crescita dei consumi e dalla conseguente ripresa delle assunzioni da parte delle aziende, chiudere la partita IVA per tornare al lavoro dipendente sembra essere a molti la soluzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.