Come usufruire del metodo di pagamento degli assegni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Oggi abbiamo a disposizione tantissime modalità di pagamento. Affianco ai contanti ci sono le nuove e tecnologiche modalità come paypal, app dello smartphone, conti digitali, carte contact less e tanto altro. I metodi più tradizionali, però, non sono caduti in disuso. Molti di noi continuano a utlizzare non solo le carte bancomat e di credito ma anche gli assegni. Gli assegni sono molto utili quando altri metodi di pagamento appaiono inadeguati. Ad esempio nel caso di ingenti somme, perché spesso i bonifici prevedono un tetto massimo. Ma volendo si possono utilizzare anche per pagamenti più contenuti. L'unico vero limite è la liquidità presente nel conto. Vediamo come usufruire al meglio del metodo di pagamento tramite assegni.

27

Occorrente

  • conto corrente bancario o postale
  • libretto degli assegni
37

Per poter ususfruire degli assegni occorre innanzitutto avere un conto corrente. Tuttavia il libretto degli assegni non viene concesso a tutti, un po' come la carta di credito, ma solo a fronte di una certa liquidità. Prima di chiedere il libretto degli assegni, quindi, conviene accreditarvi il proprio stipendio e altri eventuali introiti dalle diverse trasazioni finanziarie. In questo modo giustificheremo la richiesta del libretto degli assegni.

47

Il solo conto corrente non basta. Per poter utilizzare l'assegno, la banca deve rilasciare una vera e propria autorizzazione per l'utilizzo di questo metodo di pagamento, definito in gergo "convenzione di assegno". A onor del vero, tale convenzione è nella quasi totalità dei casi una pura formalità, richiederla alla propria banca non fornisce mai alcun tipo di problematica. Con questa convenzione terminano i requisiti necessari per poter avere un libretto di assegni.

Continua la lettura
57

Anche con un carnet (libretto degli assegni), il correntista ha bisogno di un ultimo presupposto per stilare assegni: l'effettiva copertura di tale importo riportato nell'assegno. Si parla di "esistenza della provvista", ovvero della disponibilità di denaro sul c/c bancario. L'inosservanza di questo presupposto e quindi l'emissione di assegni a vuoto comporta una reale sanzione amministrativa che può sfociare con pesanti sanzioni pecuniarie o addirittura penali.

67

Quando compiliamo un assegno, è sempre utile anteporre alla cifra in numeri il simbolo del cancelletto (#). Quindi facciamo seguire una virgola con due zeri (esempio: euro #1300,00). Questa accortezza permette di non far variare la cifra al destinatario per far lievitare l'incasso. La firma da apporre dovrà essere non solo leggibile, ma dovrà corrispondere a quella depositata in banca al momento del ritiro del carnet.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione a custodire con cura il libretto degli assegni: occorre sempre la firma, ma può essere falsificata
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come si ottengono gli assegni familiari

Gli assegni familiari sono una misura a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, con contratto a termine, in malattia o in maternità, in cassa integrazione, ai disoccupati con indennità, ai pensionati ex lavoratori dipendenti...
Finanza Personale

Come compilare il modulo di versamento bancario

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di mobili bancari. Nello specifica caso, come abbiamo potuto comprendere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come compilare il modulo di versamento bancario. Qualora voi non...
Aziende e Imprese

La dilazione nel pagamento: gli assegni postdatati

A molti sarà spesso capitato di chiedersi se gli assegni postdatati siano legali oppure no. In teoria sembrano essere realmente illegali poiché sono simili ad una cambiale e istituiscono di conseguenza, anche il reato di evasione dell’imposta di bollo...
Richieste e Moduli

Assegni familiari: 5 cose da sapere

Gli assegni familiari sono un incentivo dell'INPS a favore di famiglie di particolari categorie di lavoratori. Se il reddito di tale lavoratore va sotto una certa soglia prevista per Legge, l'INPS è pronta a firmare tale assegno. Negli ultimi tempi si...
Richieste e Moduli

Come richiedere gli arretrati degli assegni familiari

Gli assegni familiari vengono assegnati solo quando il reddito familiare non supera determinati limiti e spettano ad alcune categorie specifiche. L'assegno familiare può essere incluso direttamente nella busta paga dal datore di lavoro, altrimenti può...
Banche e Conti Correnti

Come richiedere l'ammortamento di assegni bancari e circolari

Viene definito "ammortamento di un titolo di credito", ossia assegni bancari o circolari, la particolare procedura secondo la quale un titolo di credito smarrito, oggetto di furto oppure andato distrutto, viene privato della sua validità nei confronti...
Richieste e Moduli

Consigli per la corretta richiesta degli assegni familiari

Gli assegni familiari vengono generalmente richiesti dal capofamiglia, costituiscono una sorta di incremento del proprio stipendio in relazione al numero di figli che si possiedono, e a determinati requisiti. Un supporto che può rivelarsi molto utile...
Finanza Personale

Come emettere assegni circolari

Tutti prima o poi nella vita abbiamo sentito parlare di assegni circolari, in banca, ufficio, tra amici. A molti è capitato di essere interessati ma di non conoscere bene l'argomento? Sono titoli sempre piú richiesti sia da privati che dalle imprese,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.