Come uscire un'ora prima da lavoro

Tramite: O2O 28/08/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di doverci assentare dal luogo di lavoro. Magari perché si avevano alcune necessità particolari che non era possibile rimandare. A tal proposito va detto che esistono, per legge, alcuni casi in cui è consentito al dipendente di allontanarsi dal posto di lavoro, senza incorrere nel rischio di particolari sanzioni. Per assumere in questo senso un comportamento sempre corretto, basterà dunque conoscere esattamente le norme che regolamentano questo specifico settore. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come uscire un'ora prima da lavoro.

28

Occorrente

  • Modulo di autorizzazione per i permessi di lavoro
  • Modulo di autorizzazione dell'agenzia per il lavoro
  • Codice etico dell'azienda
38

Analizzare la differenza tra ferie e permessi

Innanzitutto è bene chiarire la differenza sostanziale che c?è tra i permessi retribuiti e le ferie. Queste ultime rientrano in un diritto di tutti i lavoratori, sancito e regolamentato dalla Costituzione Italiana. Il numero dei giorni maturati e la misura in cui possono essere goduti, senza dover essere concordati, è disciplinata dal CCNL. Un discorso differente occorre invece fare per ciò che riguarda i permessi, la cui misura e motivazione prevista, è dettata esclusivamente dai contratti di tipo collettivo. Stabilita questa differenza sostanziale, vediamo ora nel dettaglio quali possibilità ci sono per chi desidera o ha l'esigenza di uscire da lavoro con un'ora di anticipo rispetto al termine dell'orario dell'attività lavorativa stessa.

48

Ottenere l'autorizzazione del responsabile

Sul piano strettamente formale, la richiesta di uscire un?ora prima dal lavoro deve essere posta per iscritto e deve ricevere l'autorizzazione (anche questa, scritta) del proprio Responsabile. Nella pratica però, accade che, per una questione di opportunità, venga posta verbalmente al responsabile dell?ufficio, affinché accordi il permesso a titolo preventivo. Segue poi il formale permesso su formulario. Ogni azienda ne possiede uno di specifica pertinenza e deve essere emesso in duplice copia: una per il lavoratore, a promemoria dell?assenza, e una per il datore di lavoro, al fine di giustificare il permesso retribuito.

Continua la lettura
58

Compilare il modulo di autorizzazione

Qualora il lavoratore o il collaboratore avesse un contratto di lavoro subordinato con l?azienda, il format impiegato sarà quello in uso internamente. In questi casi, il modulo da adottare per la richiesta del permesso non è soggetto a formale vidimazione né a struttura specifica, essendo un documento esclusivamente ad uso interno. Se invece il lavoratore presta il suo operato con contratto di somministrazione, il modulo da utilizzare e sottoporre alla firma del Responsabile sarà quello dell?agenzia per il lavoro con cui egli ha un contratto temporaneo. Ancora differente è, invece, il discorso che riguarda i contratti cosiddetti ?atipici?, quali i CO.CO.CO. Oppure i cosiddetti CO.CO.PRO. (contratti di collaborazione o a progetto) per i quali il permesso, una volta preannunciato, è consentito ma non retribuito e pertanto non richiede alcuna formalità scritta.

68

Analizzare tutte le voci del modulo

Ora andiamo ad analizzare le caratteristiche e i contenuti del modulo da utilizzare. Tale documento, nella sua struttura, risulta essere piuttosto semplice. Più nello specifico, riporta il nome e cognome del dipendente, il giorno in cui si richiede di assentarsi, l'orario del permesso, la motivazione dell'assenza, la dichiarazione se trattasi di permesso, ROL o ferie, la data in cui si presenta la richiesta e la firma del responsabile di reparto. Occorrerà dunque completarlo in ogni sua parte per essere certi che la richiesta di assentarsi venga accolta senza alcuna riserva.

78

Trovare un modo per rendersi visibili

Ma non è tutto, perché esistono anche delle implicazioni di carattere, se così si può dire, psiologico. Quando si desidera uscire un'ora prima dal lavoro, è sempre bene, infatti, porre in essere una serie di comportamenti che possano "porre rimedio" a questa richiesta, in modo da non suscitare fastidi o proteste da parte dei colleghi o degli stessi superiori. In tutti questi casi, ci si dovrà quindi impegnare per trovare altri modi per rendersi ?visibili? durante le ore in ufficio. Ad esempio, una buona idea potrà essere quella di svolgere presentazioni, accollarsi compiti specifici o impegnarsi in prima persona nella realizzazione di un determinato lavoro. Ciò renderà, agli occhi di tutti, meno stridente la "fuga" anticipata dal proprio posto di lavoro.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di uscire dal lavoro con un'ora di anticipo, assicuratevi se tale uscita sia retribuita o meno, consultando il regolamento interno che vige nel vostro posto di lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Assenza da lavoro: le conseguenze

La mancanza dal posto di lavoro senza giustificare tale assenza costituisce un grave reato che si verifica quando il dipendente non si reca al proprio posto di lavoro e non lo comunica e né porta la relativa giustificazione il giorno successivo. Succede...
Lavoro e Carriera

10 motivi del lavoro part time

Con lavoro part time si intende un contratto che prevede un numero di ore inferiore alle 40 settimanali previste per un full time. Ovviamente anche la retribuzione risulta essere inferiore. Tuttavia non sempre si tratta di un ripiego, perché esistono...
Lavoro e Carriera

Mobbing sul lavoro: come tutelarsi

Quando si vuole licenziare qualcuno o gli si vuole rendere difficile la vita, molto spesso sul posto di lavoro si ricorre al famoso mobbing. Un metodo subdolo e spietato per mettere in difficoltà il dipendente e costringerlo così a chiedere spontaneamente...
Lavoro e Carriera

Come ottenere un lavoro di Trascrizione Medica da casa

Il lavoro di trascrizione medica non è largamente conosciuto: si tratta di un mestiere che consiste nel mettere nero su bianco le parole dei dottori, generalmente al computer, utilizzando dei fogli elettronici forniti in appositi programmi. Si può trattare...
Lavoro e Carriera

Come funzionano le agenzie di lavoro interinale

Per coloro che sono alla ricerca di un impiego le agenzie di lavoro interinale possono rappresentare un valido aiuto. In pratica si tratta di agenzie private che affiancano i centri pubblici per l'impiego e che raccolgono offerte e domande di lavoro a...
Lavoro e Carriera

10 consigli per fare colpo a un colloquio di lavoro

Per trovare lavoro è necessario sempre fare un colloquio mirato ed esporre tutte le proprie capacità. In un colloquio lavoro è importante capire se la persona che si cerca per una determinata posizione, è adatta o meno a ricoprire un posto preciso...
Lavoro e Carriera

Come disdire un appuntamento di lavoro

Vi è mai capitato di dover trovare il modo di annullare senza conseguenze un incontro di lavoro? Può succedere a tutti e non è così semplice come si può ritenere, ma esistono metodi e soluzioni idonei per ogni situazione. Ecco di seguito alcuni pratici...
Lavoro e Carriera

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata: come funziona

Alcune aziende ed enti privati si avvalgono di lavoratori con contratto di lavoro intermittente o a chiamata in occasione di eventi speciali. A volte, in determinate occasioni e orari, quando l'attività ha bisogno di personale in più, si rivolge ad...