Come Tutelarsi Dagli Incidenti Truffa

Tramite: O2O 20/12/2014
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La piaga dei sinistri falsi per le Compagnie di Assicurazione, sta diventando sempre più dolorosa, anche per tutti i cittadini onesti che, nonostante comportamenti di guida corretti e pagamenti regolari, si trovano a fine anno a dover combattere con l?aumento del premio di assicurazione, dovuto prevalentemente dalla necessità delle Compagnie di andare a coprire i costi dei sinistri, diventati altissimi (l?Italia è al primo posto in questa triste graduatoria). Ma oltre all?aumento della tariffa, quello che maggiormente potrebbe essere dannoso al contraente di una polizza Rc auto, sarebbe trovare caricato, alla scadenza annuale, un sinistro con conseguente aumento della classe di merito. Come tutelarsi preventivamente dagli incidenti truffa?

26

Occorrente

  • Fare una denuncia cautelativa
  • Bloccare il risarcimento diretto
36

Le procedure adottabili dal contraente vittima di una segnalazione di sinistro errata o falsa, sono due: la negazione dell?evento ed il disconoscimento della firma. Nel momento in cui una Compagnia di assicurazioni apre una posizione di sinistro attivamente, tramite i flussi informatici dell?Ania, vengono inviati i dati del sinistro alla Compagnia di assicurazione della controparte al fine di permette la valutazione all'assicurato della propria responsabilità. Normalmente il cliente riceve dalla propria compagnia una lettera raccomandata che l?invita a confermare la sua posizione debitoria. La prima cosa da fare è recarsi dalla propria compagnia assicurativa per fare una denuncia cautelativa e disconoscere l'incidente. In questa maniera si mette subito in chiaro che si è estranei ai fatti e che non si è subito, nè causato alcun incidente. Inoltre si dovrà specificare per iscritto che non si è mai stati nel luogo incriminato con la propria vettura. L'importante è attivare le procedure di indagine affinché si giunga alla verità.

46

Il secondo passo da compiere è quello di bloccare il risarcimento diretto. Il truffatore agirà sulla velocità, e tenterà di ottenere in breve tempo il risarcimento diretto. Se si è più celeri di lui disconoscendo l'incidente si bloccherà il suo piano e rimarrà con un pugno di mosche. A quel punto il suo piano andrà in fumo, anzi sarà costretto a vuotare il sacco, e non si subirà un malus assicurativo per qualcosa che non si è commesso.

Continua la lettura
56

Le assicurazioni hanno dei moduli pre-stampati per rendere possibile questa procedura. Qui si dovrà dichiarare per iscritto di essere estranei ai fatti, di non aver subito nè causato danni ad altre vetture e di non essere stati nell'ora e nella data indicati in quel luogo. Presentando questa relazione scritta la compagnia assicurativa bloccherà ogni procedura di risarcimento diretto, avviando le verifiche del caso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come denunciare una truffa

Nella società odierna il pericolo di truffe sia on line che fisiche è in forte aumento, e ciò è dovuto ai mezzi sempre più sofisticati che i truffatori hanno a loro disposizione e allo studio di metodi particolarmente efficaci per tuffare l'ignara...
Finanza Personale

Come contestare una truffa subìta con la carta Postepay

Avete subito una truffa utilizzando la vostra carta prepagata Postepay e non sapete cosa fare? Allora questa è la guida che fa per voi! Oggi giorno la carta Postepay è molto diffusa, e in particolare viene utilizzata per effettuare i pagamenti online,...
Finanza Personale

Come denunciare una truffa online

Oggi sono sempre di più le persone che preferiscono scegliere ed acquistare oggetti attraverso Internet, piuttosto che andare in giro per i negozi. Sebbene sia vero che con questa metodologia è possibile risparmiare abbastanza soldi, è altrettanto...
Finanza Personale

Come annullare un pagamento con Postepay

La Carta Postepay è un sistema di pagamento tramite moneta elettronica che ha preso piede su gli altri sistemi di pagamento, grazie alla diffusione di Internet e all'affermarsi della New Economy. Essa non è una carta di credito, ma è una carta-conto...
Finanza Personale

Come vendere l'oro

Può capitare a tutti nel corso della propria vita di trovarsi ad affrontare un periodo di ristrettezze economiche, che ci obblighino a trovare espedienti alternativi per racimolare un po' di denaro, uno dei quali può essere quello di vendere i propri...
Finanza Personale

Come presentare alla banca una contestazione per addebiti bancomat

Se possiedi un conto corrente bancario qualunque operazione effettui che sia un prelievo tramite il bancomat o un pagamento in un esercizio commerciale, viene registrata nell'estratto conto mensile. Sia che tu lo riceva bimestralmente a casa o la visioni...
Finanza Personale

Come funziona il pagamento in contrassegno

Il pagamento in contrassegno è una procedura di invio e emissione a distanza di pacchi, raccomandate o plichi. È così definito perché è gravante nei confronti di colui che paga quanto dovuto e stabilito, al momento dell'arrivo della merce richiesta,...
Finanza Personale

Come bloccare un pagamento con Postepay

Un gran numero di persone utilizza internet non solo per cercare informazioni di vario genere, ma anche per fare degli acquisti comodamente seduti da casa. Nonostante la grande crisi economica, questo è un settore in continua crescita; normalmente, per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.