Come tutelare i propri risparmi da un eventuale fallimento della banca

Tramite: O2O 04/03/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In questi tempi non è così facile trovare un lavoro a tempo indeterminato, con garanzia di pagamento. Anche chi ha la fortuna di averlo, fatica ad arrivare a fine mese e difficilmente riesce ad accumulare soldi. Per non parlare di chi ha terminato il periodo lavorativo e si ritrova con una pensione, che lo ripaga minimamente degli anni trascorsi lavorando per sè o per gli altri. Non è facile quindi in tempi come questi riuscire a porre fiducia negli enti e nelle istituzioni. Nel caso fortunato che, con fatica si abbia avuto modo di mettere da parte qualche soldino, come tutelare i propri risparmi da un eventuale fallimento della banca in cui li abbiamo depositati?

25

La Banca è una società, in genere per azioni, in cui i soci regolano e forniscono servizi in cambio di un riscontro economico. Quindi come tutte le aziende anche la banca può fallire ed in questo caso, diviene un problema riavere i sodli che si sono versati in essa, per custodia o per investimenti a breve e medio termine. A questo scopo L'Unione Europea ha istituito dei particolari fondi monetari che tutelano gli interessi sia delle banche che dei loro clienti. Se malauguratamente la banca fallisce quindi si potrà avere un rimborso dei soldi depositati, anche se in percentuale al numero dei depositari e degli importi depositati e non totale. Un tempo riuscire a mettere da parte qualche risparmio non era facile, come non lo è ora, ma fino in tenera età si abituava i piccoli a capire l'importanza di avere qualcosa su cui poter contare nel momento del bisogno. Sempre maggiormente ora, invece, manca la fiducia e la voglia di affidarsi ad enti bancari ed il risparmio oltre ad essere diventato quasi impossibile, diviene un deposito che non dà la completa sicurezza.

35

Il modo più semplice per tutelare i propri risparmi, con fatica accumulati, è quello di depositare i fondi in enti bancari diversi, che difficilmente andranno a fallire tutti nello stesso momento. Inoltre non è il caso che ogni versamento superi l'aliquota fissata per il rimborso, che non verrebbe effettuato da alcuna banca, se non in percentuale e non totalmente, in caso di fallimento. Questo procedimento tutela i depositi di denaro liquido e non ha niente a che fare con rapporti diversi di deposito, che evidentemente hanno un altro tipo di copertura in caso di fallimento o essendo a rischio non vengono rimborsati affatto.

Continua la lettura
45

È stato quindi stabilito un limite entro cui ogni depositario o correntista verrà rimborsato e questo non varia, ma rimane fisso anche nel caso abbia rapporti diversi o conti cointestati con altri, nella stessa banca. Naturalmente se si hanno conti correnti o depositi in banche diverse, il limite vieve ripetuto per ogni ente bancario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

3 idee per investire i propri risparmi

Se possedete un piccolo capitale di liquidità, che non dovete necessariamente tenere immobilizzato, una scelta interessante potrebbe essere quella di investirlo per ottenerne un rendimento. Investire, significa mettere in atto un processo atto ad incrementare...
Finanza Personale

Come mettere al sicuro i propri risparmi

La questione economica diviene sempre più spinosa. Sempre meno persone riescono a mettere da parte un po' di denaro per le situazioni di emergenza, tuttavia anche se essi riescono devono comunque fare i conti con l'imponente interrogativo: dove e come...
Finanza Personale

Come gestire i propri risparmi

Oggi tante persone sono demotivate a risparmiare. Ciò soprattutto quando le spese risultano davvero tante e non si riesce a mettere da parte qualcosa. Questo non deve comunque farci desistere. Cerchiamo pertanto di stabilire un obiettivo da raggiungere...
Finanza Personale

Come gestire i risparmi

Al giorno d'oggi gestire i propri risparmi è diventata una missione molto difficile; risparmiare e soprattutto gestire in modo oculato il proprio denaro è di importanza vitale, non solo per affrontare con sicurezza il presente e migliorare la propria...
Finanza Personale

Come proteggere i risparmi dall'inflazione

Ogni famiglia italiana sa bene quanto sia importante informarsi su come proteggere i risparmi dall'inflazione, in modo da pianificare lungimiranti scelte finanziarie che impediscano al proprio capitale, grande o piccolo che sia, di ridursi sempre di più...
Finanza Personale

Come trovare l'ABI e il CAB della propria banca

Quando ci troviamo a dover eseguire delle operazioni, come ad esempio dei bonifici o qualsiasi altra operazione che comporta un trasferimento di denaro, possiamo ritrovarci a dover definire il significato di codici, mai sentiti prima e di cui ignoriamo...
Finanza Personale

Come negoziare le condizioni di un mutuo con la banca

Quando si ha la necessità di avere dei soldi che non si hanno a disposizione nell'immediato, è possibile chiedere un mutuo alla propria banca. La banca, dopo aver esaminato le credenziali del cliente, può accettare di eseguire un mutuo suddiviso per...
Finanza Personale

Come inoltrare un reclamo alla propria banca

Un addebito illegittimo sui servizi ed i prodotti bancari, un'omissione oppure un cattivo comportamento richiedono un adeguato reclamo. La protesta, da inoltrare alla propria banca in forma epistolare, va indirizzata all'Ufficio Reclami. Verrà pertanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.