Come trattare contabilmente le locazioni di beni immobili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le locazioni sono contratti in base ai quali una parte (il locatore) si obbliga a far godere ad un'altra (il locatario) una cosa, immobile o mobile, per un dato periodo di tempo e dietro versamento di un determinato corrispettivo; si differenziano inoltre dal contratto di affitto, dove oggetto di godimento è un bene a carattere produttivo, come un'azienda. Scopo del presente prontuario è quello di trattare contabilmente i contratti di locazione di beni immobili, considerando le normative vigenti in termini di imposte.

26

A tal proposito occorre richiamare il d. L. N.223/2006, il quale tiene conto della differenza tra beni immobili strumentali e ad uso abitativo (basata sulla classificazione catastale dei fabbricati), introducendo l'esenzione dall'imposta sul valore aggiunto per le locazioni di tutte le tipologie di fabbricati. La locazione di beni immobili strumentali, se effettuata nei confronti di soggetti d'imposta privi di diritto di detrazione o che possono esercitare lo stesso nei limiti del 25% è soggetta a tassazione, ed è in linea generale esente da IVA. Inoltre, se il proprietario dell'immobile (il locatore) è un soggetto IVA, la locazione può essere assoggettata all'imposta in base alla tipologia catastale dell'immobile stesso. Sono peraltro considerate esenti alcune tipologie di locazioni, come ad esempio quelle aventi ad oggetto terreni e di aree non suscettibili di destinazione edificatoria, le aree diverse da quelle destinate al parcheggio di autoveicoli, ed i fabbricati, comprese le pertinenze, le scorte ed i generi mobili destinati durevolmente al servizio degli immobili locati e affittati, i terreni e le aziende agricole (confronta al riguardo l'art. 10, comma 8, del DPR 633/72). Possibilmente farsi accompagnare da un notaio o conoscitore delle leggi per evitare di compiere errori.

36

Le scritture contabili relative alle locazioni di beni immobili devono essere effettuate all'atto del pagamento. È da tener presente che, ai fini della predisposizione del bilancio, è necessario imputare il costo della locazione per competenza, e quindi riscontare la quota non di competenza (o iscrivere un rateo per la quota di competenza a seconda se il pagamento avviene in via anticipata o posticipata). Il risconto può essere registrato in contabilità sia al momento della predisposizione del bilancio, che nel momento del pagamento della locazione, in quanto, già da tale data si è a conoscenza di tutti gli elementi necessari per poter svolgere il calcolo temporale.

Continua la lettura
46

Si ipotizzi, ad esempio, che venga stipulato in data 1 ottobre un contratto di locazione per un immobile commerciale della durata di 5 anni e che venga pattuito un canone annuo di euro 60.000 IVA al 21%, pagabile in due rate anticipate ogni 1 aprile e 1 ottobre.
Nel momento in cui viene ricevuta la fattura emessa dal locatore, la scrittura contabile è: Diversi a Debiti v/fornitori 36.300 euro, in cui tra i diversi andranno Locazioni passive per 30.000 euro ed Iva a credito per 6.300 euro. Mentre all'atto del pagamento della suddetta fattura: Debiti v/fornitori a Banca X c/c per 36.300 euro. Al momento della chiusura dell'esercizio (ovvero al 31 dicembre) verrà calcolato il risconto per la quota non di competenza dell'esercizio in corso, relativa ai mesi da gennaio a marzo dell'anno successivo (pari alla metà del costo complessivo di ogni rata pagata ad ottobre), si ha in questo caso: Risconti attivi a Locazioni passive 15.000 euro.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come compilare il modello RLI per registrazione contratti beni immobili

Dal 19 settembre 2017 è entrato in vigore il nuovo modello RLI, ossia l'atto per la Registrazione delle Locazioni Immobiliari. Tale documento viene redatto nel momento in cui si stipula un contratto di affitto di uno o più beni immobili e deve essere...
Case e Mutui

Come calcolare l’imposta di successione sugli immobili

L'imposta di successione sugli immobili, risulta essere esattamente un'imposta prevista per il trasferimento della proprietà di beni immobili, in seguito alla morte del proprietario, direttamente agli eredi, sulla base della successione legittima o secondo...
Case e Mutui

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

La crisi che sta avvolgendo il mondo negli ultimi anni è davvero critica e ciò porta a diverse rinunce, tra questa c'è quella da parte delle persone, maggiormente i giovani a comprare casa, essi preferiscono infatti i contratti di affitto. Il modo...
Case e Mutui

Come ottenere un'agevolazione per immobili contigui

Le agevolazioni fiscali in materia di immobili sono di vario tipo, infatti alcune riguardano l'acquisto della prima casa, altre si possono riferire ai mutui per i giovani precari, oppure a due costruzioni contigue. Per immobili contigui si intendono due...
Case e Mutui

Come trasferire a titolo gratuito degli immobili

Spesso ci si domanda come è possibile trasferire a titolo gratuito degli immobili e "in parte" la risposta è la donazione, che si presenta come un vero contratto tra le parti: donante è chi dona e donatario chi riceve. Questo a titolo gratuito, cioè...
Case e Mutui

Le agevolazioni fiscali sugli immobili

A causa della forte crisi economica anche il settore dell'edilizia si è trovato in gravi difficoltà. Moltissime aziende sono state costrette a chiudere ed altre sono riuscite a stento a proseguire le loro attività gestendo costi e ricavi. Fortunatamente,...
Case e Mutui

Certificazione energetica: gli immobili esenti

Dal 1 Luglio 2007, in Italia è obbligatoria la procedura conosciuta come ACE, ossia la ben nota certificazione energetica necessaria per l'attribuzione di una classe specifica di appartenenza degli edifici di nuova e vecchia costruzione, ma attualmente...
Case e Mutui

Come sono raggruppati gli immobili nelle categorie catastali

Il numero delle vendite residenziali, ultimamente è aumentato nelle città principali del Nord, di circa il 40%, mentre nelle regioni meridionali le vendite immobiliari sono aumentate di circa il 21% rispetto a qualche anno fa.Bologna ha il maggior aumento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.