Come trasportare le sostanze alimentari

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Trasportare sostanze alimentari è un compito molto delicato che richiede cura e accortezza. Gli alimenti deperibili come il latte, la carne, le uova, i prodotti da forno, i latticini e il pollame devono essere refrigerati prima di affrontare un viaggio, per evitare un eventuale deterioramento o l'attacco di batteri nocivi. Nei passi a seguire sarà spiegato dettagliatamente come trasportare nella maniera più corretta le sostanze alimentari.

24

Un dispositivo di raffreddamento

Utilizzando un dispositivo di raffreddamento (confezioni di gel o ghiaccio), oppure una borsa termica sarà permesso al cibo di rimanere fresco il più a lungo possibile. Gli alimenti reperibili lasciati in una macchina calda o esposti al calore del sole per più di due ore, saranno contaminati dai batteri e non potranno più essere mangiati. Se le sostanze alimentari sono liquide, è raccomandato chiuderle ermeticamente piccole coppette. Per quanto riguarda la carne cruda, avvolgetela nella pellicola trasparente o nella carta stagnola. Se dovete trasportare le patate, si consiglia di sbucciarle, tagliarle a dadini e racchiuderle in un contenitore a chiusura ermetica. Per gli affettati, utilizzate delle ciotole in plastica alimentare e poneteli in una borsa termica con qualche ghiacciolo. Per le verdure di stagione, si consiglia di trasportarle in un semplice sacchetto, avvolte sempre nella pellicola trasparente. La frutta può essere trasportata semplicemente nei tovaglioli di carta e chiusa in un contenitore di acciaio.

34

Il trasporto

Se dovete trasportare un piatto cucinato, è necessario farlo raffreddare il prima possibile, conservarlo in frigorifero e trasferirlo in un contenitore refrigerato con impacchi di ghiaccio appena prima di partire. Gli alimenti congelati o i piatti precotti, non potendoli ricongelare in caso di scongelamento necessitano di essere trasportati con più ghiaccio possibile in un contenitore termico.

Continua la lettura
44

La temperatura

Se viaggiate d'estate in auto, aprire le porte della macchina prima di partire permettendo al calore di uscire fuori, mettete il cibo nel luogo più fresco della macchina e accendete il condizionatore. Tutti gli alimenti deperibili devono essere conservati ad una temperatura corretta; acquistate un termometro per alimenti, vi sarà di enorme aiuto per stabilire la giusta temperatura durante il viaggio. I cibi freddi vanno tenuti ad una temperatura massima di 8C° almeno per 4 ore, mentre il cibo caldo deve essere conservato dai 63C° in su per un minimo di due ore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come pianificare un evento aziendale

Pianificare un evento aziendale può sembrare, per molti versi, un compito molto difficile. Talvolta capita anche ai più esperti di inciampare in qualche difficoltà. È necessario prestare attenzione ad ogni piccolo dettaglio, dalla location agli inviti,...
Lavoro e Carriera

Come ottenere la licenza per guidare il taxi

Nonostante metodi alternativi quali Uber e servizi come i Car Sharing, il servizio taxi è ancora molto richiesto, soprattutto nelle nostre metropoli. La comodità infatti di spostarsi da un posto all'altro senza utilizzare mezzi propri è innegabile....
Richieste e Moduli

Come compilare un DDT in triplice copia

Con la sigla DDT intendiamo il più comune Documento di Trasporto, esso è un certificato che sostituisce la vecchia Bolla di Trasporto. Questo foglio è un atto vero e proprio che testimonia il trasferimento di una merce tra un soggetto o ente cedente,...
Lavoro e Carriera

Come creare un portfolio di Interior Design

Sei un interior designer in cerca di occupazione? Vuoi raccogliere tutti i tuoi lavori in maniera professionale? In questa guida vi spiegheremo come creare un portfolio di Interior Design. È uno strumento importante per la carriera, è una sorta di...
Lavoro e Carriera

Come diventare un broker merci

In questa guida vi spieghiamo come e cosa dobbiamo fare per poter diventare un broker merci, cioè quella figura professionale che riesce ad organizzare l'intermediazione tra i camionisti e i produttori che hanno bisogno di trasportare la merce. Un broker...
Lavoro e Carriera

Scegliere il giusto veicolo per il tuo business

Se abbiamo deciso di aprire una nuova attività tutta nostra, sicuramente avremo bisogno di un veicolo idoneo per spostarci e raggiungere i vari luoghi durante le nostre ore lavorative. Prima di acquistare questo veicolo, dovremo essere in grado di scegliere...
Richieste e Moduli

Come imballare un pacco

L'imballaggio è un lavoro che richiede molta cura al fine di assicurarsi la massima protezione dell'oggetto da spedire o da trasportare. In questa breve guida, troverete delle valide indicazioni che possono tornare utili in caso di trasloco o di spedizione...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'attestato per guidare un carrello elevatore

Il carrello elevatore, a volte erroneamente chiamato muletto, è un veicolo con ruote alimentato a da motori diesel, motori elettrici o motori a gas. Viene utilizzato principalmente per la movimentazione o il sollevamento di bancali carichi di merce all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.