Come trasmettere il certificato medico di malattia

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Dal primo febbraio 2011 sono cambiate le modalità per trasmettere il certificato medico, relativo alla malattia, da presentare al proprio datore di lavoro, sia esso pubblico che privato. Sebbene le maggiori incombenze siano a carico del certificante, che deve trasmetterlo all'istituto di previdenza per via telematica, anche il lavoratore dipendente deve essere a conoscenza della corretta procedura da adottare al fine di evitare disguidi e/o malintesi. Attraverso i passi seguenti ci occuperemo di illustrarvi come dovete procedere.

28

Occorrente

  • personal computer
  • attestato di malattia (modello INPS OPM2)
  • collegamento internet
38

Innanzitutto bisogna sapere che l'entrata in vigore dell'art. 69 del Decreto Legislativo 150 del 27/10/2009 ha introdotto la trasmissione telematica dei certificati attestanti lo stato di malattia dei lavoratori dipendenti, siano essi appartenenti al settore privato che pubblico. Questa normativa è stata pensata sia per far risparmiare tempo ai lavoratori (che non devono più provvedere in prima persona alla consegna dei documenti e/o inviarli per raccomandata con ricevuta di ritorno) e contestualmente per permettere all'impresa impiegante di ricevere in tempo reale le notizie relative all'assenza per malattia dei propri dipendenti.

48

Se ci si trova nella condizione di doversi assentare dal lavoro per problemi di salute e si ha la necessità di certificare il proprio stato, occorrerà recarsi dal proprio medico di famiglia, oppure richiedere la visita al proprio domicilio, ma non sarà più necessario inviare l'attestato. Sarà infatti compito del vostro medico trasmettere telematicamente al SAC (sistema di accoglienza centrale) la copia dell'equivalente al vecchio documento cartaceo che, in precedenza, veniva consegnato al lavoratore per farlo poi avere all'ufficio amministrazione del proprio impiego.

Continua la lettura
58

Nel caso in cui ci so trovi in condizione di ricovero o di visita al pronto soccorso in un ospedale o in un presidio del servizio sanitario nazionale, l'incombenza della spedizione è a carico del medico che attesta lo stato di inabilità al lavoro, che dovrà quindi provvedere ad esplicare le formalità necessarie. Prima dell'entrata in vigore delle nuove regole, il responsabile della struttura pubblica consegnava al paziente la comunicazione per il medico di base, che a sua volta provvedeva a redigere il certificato, da trasmettere entro 48 ore dall'inizio dello stato di malattia, al datore di lavoro.

68

Ciascuno degli interessati, compreso il datore di lavoro, potrà sempre accedere al sito INPS tramite il codice PIN assegnato e/o codice fiscale e/o numero del certificato, per poter controllare lo stato della certificazione, la diagnosi e il codice nosologico, qualora fosse presente. Le nuove regole hanno come fine principale la semplificazione degli adempimenti a carico di tutte le parti coinvolte, e di velocizzare l'acquisizione dei documenti, che in questo modo si avvantaggiano della tecnologia ad ogni stadio della comunicazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi che sarà compito del vostro medico trasmettere il certificato al datore di lavoro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come stampare un attestato di malattia dal sito dell'INPS

Con lo sviluppo della tecnologia si sono fatti numerosi passi avanti in diversi settori, molte attività si sono modernizzate e quindi anche semplificate. Ovviamente, in qualsiasi ambito non possiamo sicuramente escludere l'utilizzo di vari siti internet...
Richieste e Moduli

Come chiedere la malattia professionale

La denominazione di "malattia professionale" si riferisce a patologie che si possono contrarre durante lo svolgimento di un'attività lavorativa. La malattia professionale si differisce dall'infortunio per un motivo essenziale. L'infortunio è un evento...
Richieste e Moduli

Come richiedere una visita fiscale per un dipendente in malattia

Durante il percorso lavorativo un dipendente potrebbe ammalarsi, risultando di conseguenza impossibilitato nel recarsi a lavoro per un breve o lungo periodo di tempo. In questi casi, però, il datore di lavoro ha comunque il diritto di accertarsi dello...
Lavoro e Carriera

Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro

La normativa attualmente vigente in tema di diritto del lavoro prevede alcune importanti previsioni nel caso in cui un lavoratore subisca un infortunio durante le ore lavorative dando la possibilità a quest'ultimo di ricevere un risarcimento adeguato...
Richieste e Moduli

Come prolungare un certificato di malattia

Nel corso dell'attività lavorativa personale, talvolta succede di essere obbligati a rimanere in casa per colpa di una determinata malattia. Per continuare la propria assenza dal posto di lavoro e mantenere comunque la retribuzione per un tempo più...
Lavoro e Carriera

Come scaricare i certificati di malattia dal sito Inps on line

Da qualche anno, i certificati di malattia dell'INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) sono consultabili e scaricabili on line attraverso il portale web dell'INPS. In caso di malattia infatti, il lavoratore non è più tenuto a presentare...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere un congedo per malattia

Nessuno può sfuggire ad un seppur lieve malanno durante l'anno e persino il lavoratore più zelante e stakanovista, si ritrova a dover chiedere almeno una volta in 365 giorni qualche giorno per malattia. Quando si tratta di qualcosa di più serio o di...
Lavoro e Carriera

Come richiedere un congedo per malattia del proprio figlio

Il vostro bambino si è ammalato però purtroppo non possedete alcun parente a cui lasciarlo? Volete perciò un po' di tempo a disposizione di esonero dal lavoro per poterlo accudire e curare opportunamente? Non abbiate nessun timore, questa guida è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.