Come Trasformare Un Tasso D'Interesse Annuale In Semestrale Con L'Interesse Semplice

Tramite: O2O 20/11/2014
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando si sente parlare di tassi d'interesse non si pensa generalmente al periodo a cui questi fanno riferimento. Normalmente, per convenzione infatti, si tratta di tassi annuali. Tuttavia un tasso può far riferimento anche ad un periodo diverso, ad esempio semestrale. In economia, il tasso di interesse rappresenta precisamente una percentuale riferita all'interesse di un determinato prestito. Questo tasso di interesse, indica esattamente quanta parte della somma presa precedentemente in prestito, deve essere restituita come interesse alla conclusione del tempo fissato inizialmente. Infatti, colui che usufruisce della somma di denaro presa in prestito, si impegna precisamente a restituire al prestatore una somma di denaro superiore rispetto a quella ricevuta in origine. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice e veloce come trasformare un tasso d'interesse annuale in semestrale con l'interesse semplice.

25

Per convenzione i tassi d'interesse che vi vengono nominati sono generalmente annuali. A volte tuttavia non è così, per esempio le obbligazioni a volte staccano le cedole semestralmente, di conseguenza in questi particolari casi il tasso potrebbe essere semestrale. Ma come paragonare un tasso semestrale a uno annuale? Esistono apposite metodologie, vediamole.

35

Per scoprire il tasso Annuale risulta essere particolarmente consigliato procedere con un semplice esempio. Supponete quindi di avere una cedola che viene calcolata con un tasso semestrale del 4% applicato ad un capitale di 100 euro. Ovviamente il tasso equivalente annuale non sarà esattamente pari al 4%. Tuttavia, esistono due diverse metodologie di calcolo, l'interesse semplice e l'interesse composto. L'interesse è semplice quando risulta essere proporzionale sia al tempo che al capitale, i quali non si aggiungono al capitale che li ha generati. Al contrario, l'interesse è composto quando viene aggiunto al capitale che lo ha generato, producendo a sua volta ulteriori interessi.

Continua la lettura
45

In questo caso va applicato l'interesse semplice. Si deve semplicemente moltiplicare il tasso semestrale per due (ottenendo quindi l'8%). L'interesse semplice infatti tiene conto del tempo a cui i tassi fanno riferimento. Un anno è il doppio di sei mesi quindi anche il tasso sarà il doppio. Infatti ogni sei mesi si ottiene il 4% di 100 euro. In un anno, si ottiene quindi l'8% di 100!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come calcolare l'interesse composto

Il problema che oggi affrontiamo è quello del calcolo dell'interesse. Esistono due tipi: semplice e composto (per il primo caso rimandiamo all'apposita guida).Ricavare l'interesse composto ha un' utilità pratica evidente. A differenza di quanto si possa...
Banche e Conti Correnti

I conti deposito con maggiore tasso di rendimento

I conti deposito hanno come loro peculiarità, a differenza dei conti classici, il fatto di garantire ai depositari un maggior profitto sul capitale che è stato depositato in banca. Questa tipologia di conto non presenta spese aggiuntive, offre tassi...
Banche e Conti Correnti

I titoli a cedola fissa

I titoli a cedola fissa sono un investimento non molto flessibile; essi, però, sono sicuri in quanto ci danno la possibilità di calcolare con certezza il tasso di interesse reale. In questo modo riusciamo anche a sapere l'interesse che è maturato al...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare il TAEG di un finanziamento

Come ben tutti potete sapere o almeno la maggior parte di voi, l'acronimo TAEG sta per Tasso Annuo Effettivo Globale. Il TAEG è presente ogni qualvolta vorrete stanziare un finanziamento. Quindi è molto importante sapere cos'è e come va calcolato,...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare gli interessi composti

Per "interesse" in economia finanziaria si intende il corrispettivo ottenuto da un importo concesso in prestito per un periodo di tempo determinato. Differisce dall'interesse semplice poiché, aggiungendosi al capitale originario, genera anch'esso altro...
Banche e Conti Correnti

I migliori conti correnti per minorenni

Se siete interessati ad aprire un conto corrente per un minore e non sapete quale scegliere, ecco una guida fatta ad hoc per voi per avere delle informazioni maggiori e basilari su alcune caratteristiche di questi conti correnti che, proprio perché riferiti...
Banche e Conti Correnti

I pro e i contro del conto deposito

Il conto deposito è uno strumento di investimento che permette di depositare somme su un conto corrente, e di ottenere una rendita molto elevata a zero rischi. Viene definito anche conto liquidità e può essere associato ad un nuovo conto corrente,...
Banche e Conti Correnti

Come ottenere un prestito per l'acquisto di un'auto

Al giorno d'oggi non è sempre facile e immediato comprare un auto utilizzando solo i propri risparmi, soprattutto se si ha uno stipendio esiguo o se non si dispone di grandi somme di denaro. Per questo sempre più persone ricorrono ad un prestito o ad...