Come trasformare un hobby in lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Esercitare un lavoro che possa essere anche piacevole è sicuramente una fortuna di pochi. Non sempre infatti la professione è una vera e propria scelta, nella maggior parte dei casi si ci trova costretti a fare un lavoro che, se non fosse per il necessario scopo di lucro non si penserebbe minimamente di fare. Riuscire a trasformare un hobby in un lavoro è una vera ambizioni di molti, ma non sempre si riesce a raggiungere lo scopo. Se siete interessati all'argomento, nei passi che seguono troverete dei validi suggerimenti su come sfruttare il proprio hobby per guadare del denaro che vi consenta di vivere.

24

Tipo di hobby da trasformare in un lavoro

Sicuramente l'hobby che maggiormente si presta ad essere trasformato in un vero e proprio lavoro è quello dell'artigianato e dei lavori manuali. Realizzare abiti, dipingere, fabbricare degli oggetti con le proprie mani, sono le attività più indicate per creare una vera attività. Se siete bravi a realizzare qualcosa con le vostre mani, il primo passo da fare sarà quello di pensare di iniziare a vendere i propri lavori in uno dei molti mercatini. Se l’attività produce profitto entro certi limiti, possiamo vederla ancora come hobby. In questo caso, non sarà ancora necessario aprire una partita IVA o imbattere in altre incombenze burocratiche. Questa prima parte dell'eventuale futuro "lavoro" servirà soprattutto a "testare il mercato", per verificare come andrebbe a livello generale il nostro giro di affari.

34

Come trasformare l'hobby in un lavoro

Una volta che avrete appurato che i vostri prodotti piacciono, vi siete creati una clientela e, soprattutto, l’attività non è più "occasionale" a causa del superamento dei limiti di legge di fatturato, dovrete provvedere ad aprire una Partita Iva. Oggi, oltre alla soluzione di avviare un negozio, potete tranquillamente lavorare tra le mura domestiche o affidarvi al web come vetrina virtuale per mettere in mostra e vendere i propri prodotti. Chiaramente in questi casi dobbiamo investire un minimo di capitale. Se non si posseggono, possiamo farceli erogare da appositi enti comunitari e statali a determinate categorie quali donne, disoccupati e giovani. Il Fondo Sociale Europeo o Invitalia sono due di questi enti ai quali rivolgersi per avere informazioni più dettagliate sulle modalità di erogazione, normalmente effettuate tramite concorsi.

Continua la lettura
44

Conclusione

È doveroso considerare che per molti hobby lo sbocco può non essere necessariamente un lavoro in proprio ma anche un lavoro dipendente. Gli hobby coltivati durante l'adolescenza possono essere il loro lavoro da adulti. Quindi è bene sostenere i propri figli, garantendo un minimo di istruzione. Questo nel caso in cui, l'hobby non sia redditizio o si trasformi in tale. Comunque, consideriamo il fatto che, attualmente, l'uomo più ricco della terra è Bill Gates, che ha fatto del proprio hobby il proprio lavoro ed impero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come acquistare una casa popolare

Le case popolari sono abitazioni costruite da parte di un ente pubblico, che può essere lo stato, il comune, la regione, e gestite attraverso istituti o fondazioni. Lo scopo principale è fornire le case in affitto, a canoni agevolati, a famiglie che...
Aziende e Imprese

Apertura enti no profit: comunicazioni da inviare all’Agenzia delle Entrate

Gli Enti No Profit sono degli enti che operano senza scopo di lucro e senza profitto. Trattasi in particolare di tutte quelle istituzioni o organizzazioni operanti nel così detto "terzo settore", ovvero quel settore posto tra il pubblico e il libero...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'iscrizione al 5 per mille

Il 5 per mille è la quota di Irpef che i contribuenti versano quando si fa la dichiarazione dei redditi; essa può essere assegnata agli enti di volontariato che ne fanno richiesta. Ogni contribuente decide a favore di quale associazione vuole devolvere...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente in Enti di Formazione Professionale

Avere acquisito una profonda competenza nel campo professionale in cui si opera non determina soltanto l'efficacia dell'azione nell'impiego di tutti i giorni, ma dà anche la possibilità di poter diventare un docente nella materia specifica di cui ci...
Aziende e Imprese

Come cessare una ditta individuale

Le aziende individuali lavorano in vari settori e sono composte, come anticipa il nome delle stesse, da un singolo individuo. Queste aziende hanno molte caratteristiche e vantaggi a livello di gestione economica e, per questo motivo, vengono scelte da...
Finanza Personale

Obbligazioni a tasso fisso: 5 cose da sapere

Le obbligazioni sono uno strumento attraverso il quale un soggetto (definito obbligazionista) esegue un'operazione di finanziamento a titolo di prestito (a titolo di mutuo, secondo il diritto privato). L'obbligazionista è perciò un creditore dell'ente...
Lavoro e Carriera

Come diventare web marketing specialist

Il Web Marketing Specialist è una figura professionale che si occupa sia della promozione e commercializzazione dei prodotti di una società che dell'analisi e dello studio delle migliori, e più efficienti, politiche di vendita in rete. Sicuramente...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio Di Materassi

Oggi parleremo di come aprire un negozio Di Materassi.Svolgere un'attività in proprio è il sogno di molti. Nella maggior parte dei casi di negozi di materassi e non solo, si tratta di aziende a conduzione familiare, quindi, a livello pratico se si fa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.