Come togliere un nome da un mutuo cointestato

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

L'accesso ad un mutuo cointestato è una pratica molto diffusa, specialmente fra le coppie che intendono acquistare un immobile. Cointestarsi un mutuo offre infatti dei vantaggi: a fronte della medesima ipoteca infatti, si possono offrire maggiori garanzie. Che cosa accade però se i due cointestatari decidano di separarsi? Qualora la coppia decidesse di affrontare la situazione di comune accordo esistono diverse possibilità per affrontare tale situazione e capire come togliere il proprio nome dall'intestazione del mutuo.Un mutuo è infatti un impegno che certamente dura molti anni, tuttavia le normative permettono di svincolarsi in diversi modi, fermo restando che occorre sempre il consenso della banca erogatrice e di entrambi i soggetti cointestatari.

27

Vendere l'immobile e liberarsi dal mutuo

La soluzione principale che permette di svincolarsi da ogni onere legato al mutuo è la vendita dell’immobile. Con il ricavato della vendita infatti si potrà saldare la quota di capitale che resta da rimborsare alla banca e dunque liberarsi da ipoteche e debiti. Questa soluzione da una parte consente di non avere più alcun onere, consentendo così di ripartire da zero, dall'altra parte però non sempre è economicamente soddisfacente: negli ultimi tempi infatti i prezzi delle abitazioni sono scesi ai minimi storici, quindi la vendita di una abitazione acquistata diversi anni fa con un mutuo a trent’anni produrrà quasi certamente una perdita di valore.Inoltre non va dimenticato che nella casa in cui si è vissuti per molti anni sono certamente state effettuate migliorie che ne hanno incrementato il valore. L'insieme di questi fattori sconsiglia in questo momento di vendere un immobile al solo fine di rimborsare il mutuo alla banca.

37

La sostituzione del mutuo cointestato

Una seconda soluzione consiste invece nella pratica della sostituzione del mutuo: in pratica uno dei dei due soggetti cointestatari del vecchio mutuo, ne sottoscriverà uno nuovo, con nuovo importo e con nuove condizioni di rimborso. Attraverso questo nuovo finanziamento il soggetto estinguerà il vecchio mutuo liberando definitivamente il cointestatario. La convenienza di questa soluzione deve essere valutata in base alle condizioni offerte dal nuovo mutuo: se sono più vantaggiose allora sarà conveniente effettuare la sostituzione. In caso di sostituzione bisognerà comunque sostenere i costi per la cancellazione dell'ipoteca e per l'atto notarile.Tali costi possono essere ammortizzati in caso di sottoscrizione di un mutuo più conveniente del precedente, qualora però tale convenienza non ci fosse è preferibile percorrere altre strade.

Continua la lettura
47

L'accollo del mutuo cointestato

Con la soluzione dell’accollo del mutuo invece, uno dei due cointestatari acquista la parte di abitazione di proprietà dell’altro e prende in carico l’intero mutuo, svincolando definitivamente l'altra persona.Esistono diverse tipologie di accollo per cui è bene prestare la massima attenzione: la prima di esse è l'accollo mutuo liberatorio: questa forma prevede l’accordo della banca che, dopo aver accertato la capacità finanziaria dell’accollante, svincola l’altro intestatario da qualunque onere; la seconda è invece l'accollo mutuo non liberatorio: va solo notificato alla banca e continua a vincolare entrambi gli intestatari: nel caso in cui l’accollante non pagasse le rate, il vecchio intestatario dovrà provvedere al suo posto.Va da sè che la prima modalità è quella che interessa a chi decide di liberarsi definitivamente dai vincoli di una situazione in cui non detiene più alcun interesse. Viceversa se ancora vi fossero degli interessi in comune sarebbe preferibile scegliere la seconda strada onde evitare di perdere l'immobile in caso di mancato rimborso.

57

Verificare con la banca la fattibilità dell'operazione

Quando si decide di variare il proprio rapporto con la banca è sempre bene parlarne con essa e scegliere la strada migliore: oggi infatti gli istituti bancari offrono soluzioni molto diverse fra loro e con convenienze adattabili ad ogni singola esigenza.Effettuare un passaggio con la propria banca è la soluzione migliore per scegliere la strada più adatta alle proprie necessità.Confrontarsi con un esperto del settore consente infatti di valutare tutte le ipotesi in ballo e permette quindi di evitare quegli inconvenienti che sono soliti accadere quando si fa da soli.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Differenze tra mutuo con ammortamento alla francese e mutuo con ammortamento all'italiana

Acquistare una casa al giorno d'oggi non è molto facile, anche se risulta essere un investimento tanto utile quanto consigliato. Ad occuparsi di quest'ultimo ci sono le banche ed ognuna di essere ha diversi piani di ammortamento, che possono essere alla...
Case e Mutui

Come cointestare un mutuo

Avete deciso di comprare casa con il vostro partner, ma non avete la liquidità per poterlo fare? La soluzione, ovviamente, è quella di richiedere un mutuo in banca. Tuttavia, rispetto al tradizionale mutuo intestato ad una sola persona, in questo casi...
Case e Mutui

Come risparmiare sul mutuo in 5 mosse

L'acquisto di una casa, soprattutto se per la prima volta, è sicuramente uno dei passi più importanti della propria vita. Comprare una casa è ormai il desiderio di molti, e quando si sceglie di compiere un'operazione così importante, si devono anche...
Case e Mutui

Come funziona il mutuo con CAP

Le offerte e le tipologie di mutuo che una persona può scegliere di aprire sono davvero molteplici. Generalmente un mutuo viene aperto per l'acquisto di un immobile o per effettuare opere di ristrutturazione, ma non sono pochi i casi in cui i mutui vengono...
Case e Mutui

Come sostituire un mutuo

Il mutuo costituisce un ottimo sistema per poter acquistare beni immobili che avendo un valore elevato, in rapporto al contante che si ha a disposizione, ci consentono, nel tempo, di rateizzare l'acquisto. Nella scelta di un mutuo, saranno presi in considerazione...
Case e Mutui

Motivi per cui il mutuo potrebbe non essere concesso

Il mutuo è da sempre una fonte di preoccupazione per chi vuole acquistare un immobile, malgrado sia comunque l'unica e più pratica soluzione.Vi è però l'alta probabilità che un mutuo non venga concesso. L'ente erogante infatti potrebbe valutare un...
Case e Mutui

Come calcolare il tasso d'interesse di un mutuo

Uno dei fattori principali da considerare prima di chiedere l'erogazione di un mutuo è il tasso d'interesse: esso rappresenta l'importo aggiuntivo che il cliente deve versare alla banca. Il calcolo del tasso di interesse è influenzato molto dalle dimensioni...
Case e Mutui

Come estinguere parzialmente un mutuo

L'acquisto di una casa è sicuramente un passo molto importante e gratificante. Tale decisione però non è priva di impegni e responsabilità economiche, infatti il continuo aumento della crisi, porta spesso le famiglie ad avvalersi di un mutuo che gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.