Come tenere un mastrino contabile

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Si è deciso di affrontate in questo articolo, un argomento del tutto legato al mondo della contabilità e finanza. Infatti nello specifico si cercherà di capire ed imparare meglio, come tenere un mastrino contabile, nella maniera più semplice e pratica possibile, evitando errori, a volte anche gravi.
Anche se siete gestori di una piccola attività commerciale, o semplicemente se volete gestire in maniera efficiente le spese domestiche, un mastrino contabile può essere di grande utilità. Per chi non lo sapesse, il mastrino contabile è un libretto nel quale vengono annotate tutte le varie spese e le entrate, al fine di tenere sotto controllo la contabilità aziendale e/o domestica. Sebbene oggi esistano dei sistemi informatici che riescono a svolgere le stesse funzioni di un mastrino, con la differenza che possono eseguire anche dei calcoli automatici, ci sono molte persone che, per scelta o perché non in possesso di un computer, preferiscono utilizzare questo sistema tradizionale. Nella seguente guida impareremo come tenere un mastrino contabile. Non resta che augurare una buona lettura ed anche una buona messa in pratica dell'argomento in questione!

27

Occorrente

  • Computer e stampante oppure, in alternativa, matita e righello. Due fogli bianchi formato A4
37

Come cercare un mastrino sul pc

Per iniziare, dovrete cercare sul vostro computer un mastrino come quello riportato in foto e stamparlo con la vostra stampante. In alternativa potrete anche realizzarlo a mano su un foglio bianco suddiviso in due sezioni. Un mastrino è semplicemente un elenco cronologico delle vostre entrate ed uscite, che verranno rappresentate con un segno positivo o negativo. Ovviamente, dovrete innanzitutto intestare nella parte alta le schede con i conti a cui si riferiscono: cassa, banca, nome di un cliente o di un fornitore, etc.

47

Come creare un mastrino di cassa

Cominciamo con il mastrino di cassa. Dovrete riportare accanto ad ogni operazione la data in cui questa è stata effettuata. Nelle due colonne dovrete poi trascrivere tutte le entrate (nella colonna di sinistra) oppure le uscite. Ad esempio, se incassate lo stipendio riportate nella colonna delle entrate il relativo importo. Poi via via nel corso del mese dovrete sempre ricordarvi di annotare tutti i pagamenti effettuati nella colonna di destra. Ogni giorno scriverete l'importo della vostra spesa, i pagamenti delle fatture, del parrucchiere, del dentista o del veterinario.

Continua la lettura
57

Come preparare un mastrino di banca

Un altro mastrino particolarmente utile anche nella gestione della contabilità familiare è quello relativo alla banca; trascrivere sopra tutte le entrate e le uscite vi aiuterà ad avere sempre sotto controllo la situazione e non rischiare di emettere assegni che risulterebbero scoperti. Il procedimento è identico a quello descritto per la scheda di cassa: versamenti effettuati nella colonna di sinistra, prelevamenti e assegni in quella di destra. Un piccolo consiglio: ricordatevi sempre di trascrivere anche le spese addebitate dalla banca per non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere un mastrino contabile è molto utile ed è bene capire per quale motivo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Il trattamento contabile dei compensi agli amministratori

Nella presente guida viene affrontata in maniera relativamente più semplice la tematica del trattamento contabile dei compensi elargiti agli amministratori. Sia esso un singolo professionista o facente parte di un vero e proprio consiglio, l'amministratore...
Aziende e Imprese

Come registrare contabilmente una fattura di vendita di merci

Se state studiando ragioneria, avrete sicuramente a che fare con l'analisi di quelle che è un'azienda e la sua intera struttura organica, a partire dall'imprenditore per arrivare ai beni e le persone che la compongono. Fondamentale, all'interno di un'impresa,...
Aziende e Imprese

Come Compilare il giornalmastro

Il giornalmastro, detto anche più semplicemente libro giornale o giornale mastro, è un registro contabile alla cui tenuta sono obbligate le società che si trovano in un regime di contabilità ordinaria, e non semplificata. Compilarlo in maniera corretta...
Aziende e Imprese

Come registrare i conti in partita doppia

La partita doppia è un metodo di scrittura contabile che viene applicata al sistema del reddito. Essa riguarda la registrazione dei fatti di gestione simultaneamente in due gruppi di conti: numerari ed economici. Un conto di natura numerica si riferisce...
Aziende e Imprese

Come si calcola l'ammortamento dell'avviamento

L'ammortamento dell'avviamento è un argomento trattato nell'ambito dell'economia aziendale, come materia di studio per gli studi tecnici. L'ammortamento dell'avviamento è regolato da delle normative specifiche, come descritto nell'articolo 103; questa...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Disavanzo Da Annullamento

Prima di entrare nel merito di come calcolare il disavanzo da annullamento è fondamentale comprendere perché si genera e da quali tipi di operazioni. Perciò in questa breve guida tratteremo, oltre che del disavanzo da annullamento anche della fusione....
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Spese Per Salari E Stipendi

Una delle categorie di scritture contabili che produce, sicuramente, delle maggiori problematiche è quella riguardante le modalità per la contabilizzazione degli emolumenti da corrispondere ai lavoratori dipendenti. La finalità di questa semplice ed...
Aziende e Imprese

Come trattare contabilmente gli anticipi in conto TFR

Il TFR, acronimo di Trattamento di Fine Rapporto, è una liquidazione maturata dal lavoratore dipendente presso un unico datore di lavoro, che viene pagata al termine del rapporto lavorativo. Il trattamento di fine rapporto consiste in una quota, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.