Come tenere sotto controllo le spese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi con la crisi economica che avanza sempre di più e con i prezzi che salgono alle stelle, è spesso molto difficile tenere sotto controllo le spese e riuscire ad accumulare una piccola quantità di denaro da utilizzare come più si preferisce. Non tutti però sanno che esistono dei validi metodi che possono aiutare a risparmiare e a non spendere soldi inutilmente. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter tenere le spese sotto controllo e non ritrovarsi con l'acqua alla gola.

26

Occorrente

  • Molta calma e pazienza
  • Tabelle su cui rendicontare le spese
36

Creare un bilancio familiare

Il primo passaggio da compiere per poter tenere sotto controllo le spese in maniera efficace consiste indubbiamente nel creare u bilancio familiare. Con questo termine si indica un conto di tutte le entrate e le uscite di ogni membro della famiglia. Bisogna quindi considerare tutto il denaro speso e tutto il denaro ricevuto, non solo quello liquido ma anche quello presente ad esempio sulle carte di credito o le carte prepagate.

46

Tenere da parte una quota

Per tenere sotto controllo le spese è fondamentale sicuramente avere molta pazienza e precisione. Non appena si dispone dello stipendio (o degli stipendi) bisognerà depennare dal totale del denaro posseduto tutte le spese fisse e già conosciute (anche se non in maniera precisissima) come ad esempio le bollette, l'eventuale affitto, rate del mutuo e qualsiasi altra cosa. Qualora lo si volesse tra le suddette spese fisse si potrebbe inserire anche una quota che la famiglia decide di capitalizzare oppure di conservare mensilmente per motivi di prevenzione o per il raggiungimento di uno scopo ben preciso.

Continua la lettura
56

Costituire un fondo cassa

La somma di denaro rimasta però non è ancora esente da detrazioni. Da questa infatti bisognerà eliminare tutte quelle spese variabili che puntualmente si verificano nell'arco di un mese (come ad esempio la spesa alimentare, il rifornimento carburante ed eventuali spese impreviste). Tali costi possono essere aggiunti al bilancio una volta che è avvenuto l'esborso. Tuttavia orientativamente è bene averne un'idea preventiva già al momento del primo bilancio. Chi rendiconta il tutto stimerà un importo medio da destinare a questo genere di spese. Questa previsione verrà poi segnata nel bilancio con maggiore precisione. La rimanente quota è in teoria liberamente utilizzabile, ciononostante è consigliabile prevedere che una parte di questa venga vincolata per eventuali imprevisti oppure per costituire un fondo cassa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come dividere le spese con un coinquilino

Oggigiorno convivere in una casa o un appartamento con altre persone, anche al di fuori della propria famiglia, rappresenta una necessitá oltre che una scelta. Condividere affitto e relative spese permette a giovani e meno giovani (separati o occupati...
Finanza Personale

Come detrarre le spese sanitarie

Con il sempre più crescente costo della sanità, si dovrebbe essere sempre vigili nella ricerca di possibilità per rivendicare le agevolazioni fiscali per le spese mediche. Ogni cittadino contribuente può potenzialmente richiedere una detrazione delle...
Finanza Personale

Come organizzare le spese di casa

In questo articolo vedremo come organizzare le spese di casa. A causa di questa crisi economica che stiamo passando in questo periodo, è sempre più essenziale l'importanza di organizzare le proprie spese alla perfezione. Ci sono tante famiglie che fanno...
Finanza Personale

Come detrarre le spese scolastiche dal reddito

La vita di tutti i giorni è spesso contornata da spese di qualsiasi tipo, dal mangiare all'uso dei mezzi pubblici, dal pagamento delle bollette alle rette scolastiche dei propri figli. Risparmiare denaro e ritornare in possesso di almeno una parte di...
Finanza Personale

Come fatturare un rimborso spese

Raggiungete i vostri clienti in auto con i mezzi o con la vostra auto? Spesso pernottate e mangiate fuori casa? La cancelleria è il vostro "pane quotidiano"? Che siate dipendenti o liberi professionisti, ogni giorno, per lavoro, affrontate delle spese...
Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Finanza Personale

Consigli per calcolo del rimborso Irpef sulle spese di ristrutturazione

Le spese per le ristrutturazioni edilizie possono essere portate in detrazione dal valore reddituale su cui viene calcolato l'Irpef (imposta sul reddito persone fisiche). Un’agevolazione introdotta nel 1997 e che in seguito ha ricevuto varie modifiche,...
Finanza Personale

Come amministrare le spese di casa

Saper amministrare le spese di casa è una pratica fondamentale. È indispensabile nei periodi di difficoltà economica. È utile anche in condizioni di agiatezza. In questi tempi di crisi, numerose famiglie si trovano a dover affrontare problemi finanziari....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.