Come subentrare nei contratti di luce e gas

Tramite: O2O 09/10/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando state cercando un appartamento, una casa, un locale o qualsiasi altro luogo abitabile, dovrete mettere in conto l'apertura di contratti di luce e gas. Anche se il luogo è già abitato da altre persone non appena diventerete gli inquilini ufficiali, la prima cosa da fare sarà di recarvi da un fornitore del luogo per sostituire le utenze domestiche intestandole a vostro nome oppure eseguire l'operazione telefonicamente. Allo stesso modo funziona se dovete vendere un immobile, ma di questo se ne dovrebbe occupare il nuovo proprietario. Come procedere allora? In alcuni casi bisogna subentrare attraverso la voltura, in altri invece si può procedere direttamente con la riattivazione ex novo dell'utenza chiusa dal locatario precedente o direttamente dal proprietario. In riferimento a ciò, in questa guida ci occuperemo di approfondire il primo caso.

28

Occorrente

  • Moduli
  • Dati del precedente intestatario
38

Annotare le ultime letture

Se siete in affitto o anche i nuovi proprietari di una casa, è bene annotare subito le ultime letture dei contatori esistenti intestate al precedente locatario o proprietario. Questo serve perché guardando il valore effettivo del consumo, il gestore chiuderà il contratto in sicurezza con una fattura finale intestata naturalmente all'utente precedente. Il nuovo numero che si leggerà sul contatore sarà il vostro consumo (luce o gas a seconda del contatore).

48

Informarsi sulle diverse compagnie

Oltre a cambiare utenza, dovrete segnarvi il codice fiscale del precedente locatario o intestatario, il suo codice cliente (che assegna il gestore) e ovviamente l'indirizzo della vostra nuova abitazione o locale oggetto della fornitura. A questo punto contattate la società nella vostra città che si occupa di fornire luce e gas, tenendo i dati sottomano. Ci sono diverse compagnie, quindi informatevi bene su ciascuna prima di sottoscrivere un contratto. Ad ogni modo, potrete contattare un gestore tramite web, telefono o recandovi personalmente in sede se è presente nella vostra città: ciò, oltre a favorire una migliore comprensione dei passi da compiere, serve per evitare errori di digitazione dei dati anagrafici che con i contratti esclusivamente telefonici possono sempre incorrere.

Continua la lettura
58

Spedire i moduli di contratto

Una volta che avrete comunicato al gestore tutte le informazioni riguardanti il precedente intestatario e voi stessi, dovrete firmare il contratto di apertura dell'utenza. Questo è un passo obbligatorio da fare perché vi renderà i nuovi ufficiali intestatari. Può succedere che vi venga chiesto di firmare un modulo addizionale: con esso dovrete fornire i dati catastali dell'appartamento in cui luce e gas vengono erogati, qualora vi venisse domandato. Questi dati possono essere dedotti dal rogito in caso di acquisto oppure dal contratto di affitto. Il foglio da firmare vi arriva a mezzo posta, e dopo averlo compilato bisogna rispedirlo al mittente senza affrancatura usando l'apposita busta che viene inviata insieme ai suddetti moduli.

68

Accedere ai siti online delle compagnie

Indipendentemente se si tratta di luce o gas per subentrare ai precedenti contratti, è possibile anche eseguire l'operazione online. Quest'ultima è facilitata se avete già le credenziali di accesso ai siti delle compagnie e con magari altre utenze attive. Nell'apposita sezione infatti troverete in modo dettagliato lo stato dei vari contratti ed anche il nuovo, che potrete in tal modo monitorare finché non compare la voce "attivo" che di fatto vi riconosce come legittimo intestatario delle utenze. A margine di questa guida è importante sottolineare che all'atto della compilazione dei contratti, bisogna specificare se si tratta di prima casa in modo da evitare di pagare molto di più con l'attribuzione di un canone di "non residente" che a seconda delle compagnie può essere di circa il 30% maggiore rispetto alla tipologia residente.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Informatevi sulle compagnie di gestori presenti in zona, puntando sulla maggiore affidabilità
  • Leggete bene i contratti di utenza da sottoscrivere, prima di firmare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere un rimborso a Eni Gas

Aprire la cassetta della posta e trovare all'interno una bolletta del gas, non è mai una bella sorpresa, se poi, quando la apriamo, troviamo una cifra sorprendentemente più alta rispetto a quella che ci aspettavamo, allora la sorpresa si trasforma rapidamente...
Richieste e Moduli

Come redigere un contratto di locazione ad uso abitativo

Come vedremo nel corso di questa guida, la normativa attualmente vigente in tema di contratti, non prevede una specifica forma obbligatoria per la redazione dei contratti. Tuttavia la legge, impone agli stipulanti l'indicazione di alcuni elementi importanti,...
Richieste e Moduli

Come Denunciare Una Firma Fasulla

Purtroppo, non è raro ritrovarsi all'improvviso dei compratori di computer o altri elementi di tecnologia o essere titolari di contratti che in effetti non sono stati mai sottoscritti. Questa è una sorta di truffa che da qualche tempo sta prendendo...
Richieste e Moduli

Come controllare la bolletta Eni

Se siamo un' azienda, una delle prime cose che dobbiamo fare per tenere sotto controllo i vari costi, è quella di controllare alla perfezione tutte le varie bollette che ci arrivano. Operando in questo modo riusciremo a capire il consumo totale dei dispositivi...
Richieste e Moduli

Cosa fare in caso di cambio di residenza

Il cambio di residenza è una procedura che prevede lo spostamento della dimora propria abituale da un comune ad un altro. È importante non confondere il cambio di residenza con lo spostamento della propria dimora presso un altro luogo all'interno dello...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di prelazione agraria

L'articolo 47 della Costituzione Italiana prevede che l'accesso alla proprietà della terra sia favorito da parte della persona che provvede direttamente alla propria coltivazione: questa disposizione costituzionale venne introdotta a favore dell'affittuario...
Richieste e Moduli

Come esercitare diritto di recesso

Quando si acquistano dei beni o dei servizi, abbiamo il diritto di recesso, entro degli stabiliti termini e in alcune ben precise modalità, solitamente descritte sui contratti, con una opzione ben dedicata e descritta. Questa fa parte della tutela del...
Richieste e Moduli

Come versare il deposito cauzionale

Con la legge del dicembre 1998, n.431, si è avuta una variazione importante riguardo la tipologia dei contratti di affitto di immobili ad esclusivo uso abitativo. Attualmente si ha la facoltà di scegliere diverse tipologie di contratto. I contratti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.