Come stringere la mano secondo il galateo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Devi sapere che stringere la mano è da sempre uno dei modi più diffusi per entrare in contatto con un'altra persona. Si utilizza infatti quando andiamo a conoscere qualcuno, ma anche come semplice forma di saluto all'inizio ed alla fine di un incontro, nonché per congratularsi o riappacificarsi. In questo articolo, passo dopo passo, potrai trovare tutte le istruzioni su come stringere la mano secondo il galateo. Il galateo tende ad essere un'etichetta o meglio una specie di educazione che con il tempo è andata sempre a formarsi all'interno delle famiglie o all'interno delle persone soprattutto quelle con un certo rispetto ed educazione. Infatti, in questa guida vedremo il modo corretto di come stringere la mano secondo appunto questa famosa etichetta ovvero il galateo. Vediamo di seguito come fare.

28

Il primo passo

Tenendo in considerazione l'ipotesi di stringere la mano per le presentazioni ed i saluti, bisogna sapere innanzitutto chi deve essere il primo a tendere la mano. Ricordati che tocca sempre alla donna nei confronti di un uomo ed alla persona più importante, per ciò che riguarda l'ordine di anzianità, di gerarchia o ruolo sociale, nei confronti della persona che invece riveste minore importanza. Il primo passo, all'interno del galateo viene fatto sempre dalla donna rispetto alla persona più importante quindi per anzianità. Infatti, bisogna sempre salutare per rispetto e per corrette una persona più anziana fine alle persone giovani.

38

L'utilizzo del guanto

Qualora tu indossi un guanto, specie se fa freddo, tieni ben presente che al chiuso, il guanto si deve sempre e comunque togliere per una questione di educazione. Se ti trovi invece all'aperto e devi stringere la mano ad una donna, tu il guanto lo devi togliere, mentre invece la donna lo deve sempre tenere. Lei non deve mai scusarsi per il fatto di tenerlo, perché per lei è un privilegio stringere la mano con il guanto stesso. Qui per approfondimenti. L'utilizzo del guanto tramite il galateo può essere messo quando fa freddo nei luoghi esterni ma quando si è in un luogo chiuso, il guanto deve essere tolto anche per una forma di correttezza sia nello stringere la mano per un saluto sia anche per un fatto di fattore di un ambiente interno e al chiuso.

Continua la lettura
48

Le dita unite

Ricorda che devi porgere la mano con le dita unite, tendendo il braccio ad una certa distanza dal resto del corpo. La presa non deve essere mai molle e deve coinvolgere tutto il palmo della mano e non limitarsi soltanto a due o tre dita oppure la punta. La stretta Deve essere data asciutta ed al tempo stesso salda, ma non troppo energica, in particolar modo se dall'altra parte c'è una donna e quest'ultima porta gli anelli alle dita.Qui approfondimenti sul presentare ed essere presentati. Quando ci si saluta con lo stringimento della mano molto importante è anche come porgere la mano. Infatti, la mano si deve porgere con le dita unite e soprattutto con il braccio deciso. Questa è la posizione corretta sia del braccio sia delle dita.

58

La stretta

La stretta va data a mano ferma. Va evitato quindi di farla oscillare e falla durare soltanto pochi secondi. Nel frattempo, fai sempre e comunque rimanere l'altra mano al suo posto. Non deve coprire né la mano che saluta, né tanto meno stringere l'avambraccio, il braccio o il fianco dell'interlocutore, né infine poggiarsi sulla sua spalla. Se ci fate cosa sono tutti atteggiamenti che quotidianamente sbagliamo e dunque non sarà facile abituarsi alle regole del galateo. Qui per approfondimenti. Come abbiamo detto e come c'è scritto nel galateo, la stretta di mano va fatta e va data a mano ferma quindi senza alcun tipo di oscillazione anche se oggi giorno, non vedere l'oscillazione all'interno di una stretta di mano è molto difficile.

68

Le congratulazioni

Se ti trovi nella situazione di dover stringere la mano alla persona con la quale ti vuoi congratulare, è chiaro che il gesto di tendere la mano va lasciato alla persona che prende l'iniziativa a prescindere dal suo status. Per la modalità della stretta, devi seguire le stesse regole che ti ho illustrato al passaggio precedente. Se cerchi invece la riappacificazione, si deve porgere la mano all'altra persona sempre nella stessa maniera delle congratulazioni, aspettando che decida di stringertela dopo aver accettato. Nel caso in cui permanga il disaccordo, ti puoi sempre riifutare di stringere la mano se ti viene offerta. Evita comunque atteggiamenti offensivi o lesivi, come ad esempio torcere il polso o stritolare la mano. Ricordati sempre che stringere la mano a qualcuno è sempre un atto di cortesia e di pace. Per ulteriori approfondimenti sul baciano clicca qui. Quando ci troviamo in questa situazione ovvero nella fase delle congratulazioni è molto importante essere decisi ed ovviamente il primo passo lo deve fare la persona che vuole fare le congratulazioni. In questo caso possiamo anche ammettere qualche piccola oscillazione visto che molte volte l'oscillazione tende ad essere un punto di riferimento per l'entusiasmo.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Consigli per scrivere una lettera di scuse

Qualche volta la vita porta una persona a ferire o danneggiare qualcuno, magari anche in modo involontario. Spesso non c'è malafede o cattive intenzioni dietro questo gesto, ed anche un semplice fraintendimento può portare due persone a litigare. Scusarsi...
Lavoro e Carriera

Come aprire un centro per la ricostruzione delle unghie

La passione per le unghie e per la loro cura sta prendendo sempre più piede. Le mani, in fondo, sono il nostro principale biglietto da visita. Basti pensare al gesto che facciamo, di stringere le mani durante una presentazione o quando incontriamo gente...
Lavoro e Carriera

Come impostare un colloquio di selezione

L'individuazione dei candidati adatti a rivestire un certo ruolo all'interno dell'azienda è sicuramente un compito difficile e delicato, che richiede al selezionatore una buona preparazione e una certa attitudine nelle relazioni personali, in modo da...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il rientro al lavoro dopo una lunga malattia

Spesso capita, specialmente nei periodi invernali, di affrontare una lunga malattia. Durante i periodi di malattia ci si sente un vero inferno e non è sempre facile riprendere la solita routine quotidiana. Per questo motivo vi darò, all'interno di questa...
Lavoro e Carriera

Come compilare un diario di bordo

Sin dai tempi antichi gli esploratori e soprattutto i navigatori, amavano tracciare rotte e prendere appunti, man mano che viaggiavano e scoprivano delle nuove terre. Oggi, nella moderna navigazione questa operazione viene comunque svolta regolarmente...
Lavoro e Carriera

Come creare una piccola sartoria

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come creare nel migliore dei modi una piccola sartoria. Si tratta di un'opportunità lavorativa per tutti coloro che possono vantare un'ottima manualità ed una particolare bravura...
Lavoro e Carriera

Come negoziare il salario per un offerta di lavoro

Se avete preparato un buon curriculum e il colloquio è andato a buon fine, ora si prospetta una nuova possibilità di impiego. Ma prima di dare le dimissioni dalla posizione attuale, è necessario finalizzare quella nuova, negoziare lo stipendio e i...
Lavoro e Carriera

Come compilare un progetto per corsi PON - POF

Se sei laureato e non trovi lavoro, hai la possibilità di guadagnare qualche euro, presentando domanda come "Esperto Esterno" presso le Scuole Statali di vari gradi. Ci si può candidare come docente di determinate attività didattiche secondo un criterio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.