Come stipulare un contratto di lavoro a tempo indeterminato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se un dipendente viene impiegato su 2 o più contratti successivi a tempo determinato in servizio continuo per un periodo di 4 anni, i dipendenti hanno diritto a un contratto a tempo indeterminato. Il datore di lavoro può giustificare la concessione di un ulteriore contratto a tempo determinato da ragioni obiettive, allora non vi è alcuna violazione della protezione dei dipendenti (a tempo determinato Lavoro) Act 2003. Ecco una semplicissima e pratica guida su come stipulare un contratto a tempo di lavoro a tempo indeterminato.

24

Periodo di prova

Nel periodo di prova le parti possono recedere liberamente dal contratto senza incorrere in alcun tipo di sanzione o violazione. I ccnl stabiliscono la durata massima del periodo di prova in sei mesi al massimo, ovviamente può durare anche meno. Una volta che il contratto è stato concluso, proprio per l’assenza di un termine di durata, il rapporto non potrà sicuramente essere interrotto per nessuna ragione se non quelle sopra citate, pena sanzioni di tipo pecuniario e la reintegra del lavoratore.

34

Caratteristiche del contratto

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è caratterizzato dall'assenza del termine di durata, infatti in caso di assunzione il rapporto si interrompe solo per licenziamento, dimissioni o, per il raggiungimento dell’età pensionabile. È un tipo di rapporto che crea obblighi e diritti e che prima dell’assunzione definitiva è preceduto da un periodo di prova che serve alle parti per stabilire se l’ affare è conveniente. Infatti, grazie al periodo di prova il datore di lavoro stabilisce se il prestatore è adatto alle mansioni o qualifiche a lui assegnate e il lavoratore viceversa stabilisce se il lavoro a lui assegnato rispecchia le sue aspettative, se l’ambiente è di suo gradimento e tutta la serie di valutazioni personali che seguono.

Continua la lettura
44

Decreto Legislativo numero 152

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato si considera concluso praticamente quando all'offerta del datore di lavoro segue l’accettazione da parte del prestatore di lavoro. Nel contratto dovranno essere inserite tutte le informazioni riguardanti la carica e la posizione che andrà a ricoprire il lavoratore, quali: identità delle parti, luogo in cui avverrà la prestazione lavorativa, inquadramento e retribuzione corrispondente, orario di lavoro, preavviso in caso di licenziamento o dimissioni, giorni di ferie e ore di permesso, tredicesima più altre informazioni, elencate dal Decreto Legislativo numero 152 del 1997-98.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Il contratto a tempo indeterminato: caratteristiche

Quando si viene assunti occorre conoscere la tipologia di contratto di lavoro che si stipula con l’azienda. I più diffusi sono 3: contratto a tempo indeterminato (in sostanza non vi è una scadenza del rapporto lavorativo), a tempo determinato (quando...
Lavoro e Carriera

5 caratteristiche del contratto a tempo indeterminato

La crisi economica di questi ultimi anni ha portato diverse aziende alla chiusura; a sua volta, questo ha determinato la perdita di numerosi posti di lavoro. Molte persone si sono trovate senza un'occupazione, accettando successivamente nuove forme di...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a tempo indeterminato

Il contratto a tempo indeterminato è un accordo redatto per iscritto tra il datore di lavoro ed un dipendente, regolato dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL). Esso non riporta la scadenza del rapporto lavorativo e deve contenere: i dati...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di lavoro a tempo parziale

I lavoratori con contratto a tempo parziale, più comunemente conosciuto come part-time, ricevono lo stesso trattamento dei lavoratori a tempo pieno; l'unica differenza è che lavorano per un numero minore di ore, percependo ovviamente una retribuzione...
Lavoro e Carriera

Come stipulare un contratto di categoria con lavoratori domestici

I lavoratori domestici sono ormai dei nostri insostituibili collaboratori, che si occupano principalmente della nostra casa ma spesso stanno anche vicino alle persone anziane o non auto-sufficienti che ci abitano. In questa guida vediamo proprio come...
Lavoro e Carriera

Come stipulare un contratto di apprendistato

Gli apprendistato sono una risposta per i giovani, in quanto offrono programmi di formazione basati sul lavoro con la presenza di dipendenti che portano a qualifiche riconosciute a livello nazionale. I programmi di apprendistato possono garantire alle...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a tempo determinato

Quando si ottiene un contratto a tempo determinato occorre visionarlo per bene. Questo è un sistema che va eseguito sempre. Per poi poter, in eseguito muoversi in base a quello che viene concordato e poi firmato. Il contratto a tempo determinato prevede...
Lavoro e Carriera

Contratto a termine: i requisiti di validità

Il contratto a termine, nella nostra legislatura, è considerato un contratto che deve presentare un carattere di eccezionalità. La legge 230/1962, che è stata la prima a prevederlo e a definirlo, enuncia che "il contratto di lavoro si reputa a tempo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.