Come spedire un pacco con posta raccomandata

Tramite: O2O 22/10/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sono sempre più le società, pubbliche o private, che si occupano di spedire lettere e pacchi: internet, in questo senso, ha dato sicuramente una grossa mano, e oggi il volume degli oggetti in transito ogni giorno è estremamente maggiore a quello di qualche anno fa. Gran parte delle spedizioni avviene per mezzo di corrieri, veloci e affidabili, ma spesso poco economici: in certi casi può essere più conveniente utilizzare la posta raccomandata, un tipo di posta che permette al mittente di conoscere quando il pacco arriva a destinazione, e se il destinatario l'ha preso in consegna; se sei curioso di sapere come spedire utilizzando questo tipo di spedizione, non ti resta che leggere questa guida.

26

Pacchi spedibili con raccomandata

È fondamentale precisare che questo tipo di spedizione non è adatto proprio per tutti i tipi di pacchi. Infatti, quelli di grandi dimensioni oppure pesanti non possono essere spediti in questo modo. Sul sito delle poste italiane si possono conoscere le dimensioni massime per poter utilizzare questa particolare tipologia postale. Per ogni combinazione è stabilito il relativo importo da pagare. Generalmente essi vengono recapitati dal lunedì al venerdì.

36

Pacco e modulistica

È importante reperire tutto il materiale per fare il pacchetto da spedire; esso deve essere assemblato correttamente, altrimenti non può essere spedito. In seguito il pacco viene pesato nella sede postale e viene stabilito l'importo da pagare. Quest'ultimo dipende dalle sue dimensioni e dal peso del pacco. Successivamente si deve compilare il modulo CN 07, cioè il bollettino blu in cui devono essere scritti i dati di chi spedisce e della persona che riceve. Inoltre, devono essere segnati i relativi indirizzi sul pacco stesso.

Continua la lettura
46

Conferma della ricezione

Se vogliamo richiedere la conferma della ricezione si deve compilare anche l'apposita cartolina su cui va scritto sia il mittente che il destinatario. Il tutto può essere fatto alla modica cifra di 0,70 euro. La raccomandata viene recapitata al destinatario che deve firmare per l'avvenuta consegna. Se quest'ultimo è assente viene lasciato un avviso di giacenza presso l'ufficio postale in cui si trova il pacco e quindi il destinatario può andare a prenderlo. Dal sesto giorno di giacenza fino al trentesimo giorno bisogna pagare 0,52 centesimi di euro. Se entro questo lasso di tempo il pacco non viene ritirato torna al mittente.

56

Tracking del pacco

Grazie a internet, è oggi possibile seguire un pacco durante tutte le fasi della spedizione: entro 24 ore dalla consegna del pacco in ufficio postale, viene attivato un codice di tracking che, inserito sul sito delle Poste Italiane, permette di controllare i vari spostamenti del pacco, e anche se e quando viene consegnato al destinatario. Il servizio di tracking è totalmente gratuito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come mandare le fatture online

Il mondo moderno è ecologico e risparmiatore, la carta è diventata sinonimo di spreco e di inutile ingombro, anche a fronte della validità legale del formato elettronico. Per un’azienda è molto comodo spedire ai clienti i documenti tramite posta...
Aziende e Imprese

Come trovare le PEC delle imprese

Con la PEC, acronimo di Posta Elettronica Certificata, potrai dialogare liberamente con la Pubblica Amministrazione. Inoltre, inviare documenti importanti, validi come una raccomandata A/R. Per comunicare con le imprese pubbliche o private, apri una casella...
Aziende e Imprese

Come compilare il modello AA7 in caso di liquidazione

Intraprendere un lavoro autonomo non è facile e mantenerlo nel tempo risulta altrettanto complicato. La grave crisi economica ha messo in ginocchio numerose società, portandole alla chiusura forzata. Quando si verifica la conclusiva disgregazione del...
Aziende e Imprese

Porto franco e porto assegnato: guida alle differenze

Al giorno d'oggi fare shopping è diventato particolarmente semplice e veloce, grazie alla possibilità di poter effettuare degli acquisti direttamente su internet. Questa tipologia di acquisti è prediletta soprattutto da tutte le persone che non hanno...
Aziende e Imprese

Come aprire una partita IVA per giovani

Oggi per i giovani ci sono delle nuove opportunità per inserirsi nel modo del lavoro con una professione autonoma; infatti, per loro è stata istituita una Partita Iva specifica che gli consente di ottenere anche una serie di agevolazioni rispetto a...
Aziende e Imprese

Come aprire una rivendita di sali e tabacchi

Aprire una rivendita di sali e tabacchi non è per nulla un'operazione semplice. La difficoltà maggiore sta nel riuscire ad acquistare una licenza per ottenere tutta la documentazione necessaria per aprire tale locale. A tale proposito, nei passi successivi...
Aziende e Imprese

Come certificare un'azienda biologica

Se avete pensato e deciso di mettere in attivazione un allevamento oppure un'azienda, o se siete titolare già di una di esse, potrete pensare di ottenere la certificazione "BIO". Essa vi potrà permettere di essere maggiormente apprezzato sul mercato...
Aziende e Imprese

Come organizzare un seminario

Riuscire ad organizzare nel migliore dei modi un seminario non è un impresa estremamente semplice, inquanto necessita sicuramente di molta esperienza nel settore. Se siete alle prime armi e non sapete come gestire un compito del genere, questo tutorial...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.