Come sostenere un colloquio motivazionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Terminato il proprio ciclo di studi superiori o universitari, è il momento migliore per dedicarsi alla ricerca di un lavoro. Generalmente, per portare avanti la selezione, il reclutatore aziendale si avvale di un colloquio motivazionale per conoscere la persona candidata a ricoprire l’incarico offerto. Fare una buona impressione è fondamentale per raggiungere l’obiettivo finale dell’assunzione. Questa guida spiegherà brevemente in cosa consiste un colloquio motivazionale e fornirà interessanti spunti su come prepararsi a sostenerlo al meglio.

27

Aspirazioni, valori ed influenze

Innanzitutto, il colloquio motivazionale si propone di scoprire le aspirazioni ed i valori che caratterizzano un determinato individuo quando questi non riceve influenze dal mondo esterno. Il candidato, infatti, deve essere in grado di convivere quotidianamente -sentendosi sempre libero di accoglierli oppure rifiutarli- con suggerimenti, pressioni e occasioni di cambiamento che potrebbe ricevere da altre persone. Si cerca, in tal modo, di analizzare la sua sfera interiore nella dimensione più spontanea e profonda.

37

Capacità e motivazione

Oggetto principale del colloquio è stabilire se la risorsa in via di selezione presenti le caratteristiche ricercate unitamente ad un buon livello di motivazione, ovvero la formula perfetta che spinge ogni persona a portare a compimento una determinata azione dando il meglio di sé. Per svolgere ruoli di responsabilità, di subordinazione o che prevedano capacità di lavorare in autonomia, i recruiter spesso sono alla ricerca di individui che dimostrino una spiccata inclinazione verso l’ambito o il settore in cui vorrebbero lavorare, attitudine e forte determinazione a svolgere i compiti previsti dalla mansione. Altre qualità importanti sono poi la fiducia in se stessi, l’entusiasmo verso quello che si fa e la capacità di adattarsi a novità e cambiamenti, elementi che dovrebbero mantenersi costanti nel tempo.

Continua la lettura
47

Conoscenza veloce, diretta e profonda del candidato

Dal punto di vista soggettivo, quindi, il colloquio motivazionale studia la personalità, il modo di essere e il comportamento del candidato per trarre delle conclusioni che possono essere positive o negative in relazione alla posizione per cui questi si propone. Esso è un’occasione per sviluppare, in brevissimo tempo, una conoscenza diretta ed approfondita del soggetto considerato, saggiando da un lato la sua dinamica interpersonale e la sua indole e dall'altro le competenze, la motivazione, gli interessi, le aspirazioni e le aspettative che lo portano a concorrere per quel determinato lavoro.

57

Svolgimento del colloquio motivazionale

Tutto ha inizio già dalla telefonata di convocazione. A tal proposito, è necessario prestare la massima attenzione a ciò che si dice -pensieri spontanei e informazioni richieste- ma anche a tutto quello che ci viene riferito. Il colloquio deve cominciare nel miglior dei modi, senza tensioni, dimostrando sicurezza di sé e concentrazione, mantenendosi al contempo spontanei e senza timore. Durante la conversazione dal vivo, potranno essere rivolte diverse tipologie di domande, da quelle inerenti agli studi conseguiti e alle esperienze scolastiche, passando per i quesiti sul percorso di formazione e specializzazione scelto, fino ad arrivare ai progetti e alle aspirazioni per il futuro e a come il lavoro presso l’azienda in oggetto potrebbe realizzarli.

67

Importanza delle esperienze personali

Particolare attenzione sarà rivolta, soprattutto, alle esperienze lavorative pregresse e ai motivi che hanno portato alla rottura del precedente rapporto di lavoro. Nel caso di candidati al primo impiego, il colloquio motivazionale verterà invece suIle capacità maturate nel periodo di istruzione e alle esperienze vissute al di fuori del contesto scolastico o accademico sufficienti a distinguere il candidato e a preferirlo ad altri. In entrambi i casi, il reclutatore ha modo di verificare le competenze acquisite nel corso della carriera e riconoscere eventuali fattori che hanno prodotto la decisione/necessità di cercare un nuovo lavoro nella volontà, nel carattere o nel comportamento della persona, oppure in problemi e situazioni esterne che non sono dipese da essa.

77

Il colloquio motivazionale come occasione per il candidato

Infine, il colloquio motivazionale si rivela un’importante occasione anche per il candidato stesso: egli avrà modo di conoscere più da vicino la realtà aziendale a cui ha rivolto la propria candidatura, i requisiti e le conoscenze richieste per l’occupazione desiderata, nonché di mettersi alla prova e comprendere quali abilità e caratteristiche personali è opportuno migliorare, potenziare o sviluppare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come sostenere un colloquio in inglese

La ricerca del lavoro è una questione molto seria. Non si può affrontare con l'improvvisazione. Oltre ad informarsi dettagliatamente sull'attività desiderata, ci sono molti accorgimenti che facilitano un colloquio di lavoro. Per sostenere un colloquio...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è un’esperienza importante in ogni individuo che inizia ad affacciarsi sul mondo del lavoro. In esso si gioca la buona o la cattiva impressione che passa di noi di fronte al selezionatore. Abbiamo già affrontato esami, magari...
Lavoro e Carriera

Le peggiori gaffe da evitare a un colloquio di gruppo

Per colloquio di gruppo si intende un colloquio clinico che prevede una diversa modalità di svolgimento dell'intervista di selezione dei candidati, a cui sempre più numerose imprese fanno ricorso per il reclutamento del personale. In genere, gli esaminatori...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi per un primo colloquio di lavoro

Con i tempi di crisi che abbiamo le possibilità di essere chiamati per un colloquio di lavoro sono minori rispetto a qualche anno fa. Se si riesce ad essere selezionati da un'azienda è importante non fallire questa opportunità. Per essere assunti è...
Lavoro e Carriera

10 consigli per fare colpo a un colloquio di lavoro

Per trovare lavoro è necessario sempre fare un colloquio mirato ed esporre tutte le proprie capacità. In un colloquio lavoro è importante capire se la persona che si cerca per una determinata posizione, è adatta o meno a ricoprire un posto preciso...
Lavoro e Carriera

Le domande più frequenti in un colloquio di lavoro

Il colloquio conoscitivo è molto importante in ambito lavorativo perché sarà esso ad aprire la strada alla propria carriera. Dal colloquio dipenderanno molti fattori: la mansione che il dirigente vorrà affidarvi; la sua fiducia in voi e la possibilità...
Lavoro e Carriera

10 modi per prepararsi a un colloquio di successo

Avete appena ottenuto una candidatura di lavoro e non sapete come affrontare e superare al meglio l'imminente colloquio di lavoro? Niente paura! Non disperate! Scopriamo insieme 10 meravigliosi modi per prepararsi a un colloquio di lavoro di successo...
Lavoro e Carriera

Le peggiori gaffe da evitare a un colloquio individuale

Se vogliamo che il nostro colloquio di lavoro prenda una piega positiva in nostro favore, quello che dobbiamo sapere è che esistono alcuni piccoli trucchi da utilizzare prima e durante il colloquio, che ci possono aiutare a fare in modo che la nostra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.