Come sono raggruppati gli immobili nelle categorie catastali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il numero delle vendite residenziali, ultimamente è aumentato nelle città principali del Nord, di circa il 40%, mentre nelle regioni meridionali le vendite immobiliari sono aumentate di circa il 21% rispetto a qualche anno fa.
Bologna ha il maggior aumento delle vendite delle casa, con un aumento del 33,5%, nel secondo trimestre del 2016. Altre città con maggiori vendite includono: Milano (29,7%), Genova (27,6%),
Napoli (25,3%), Torino (24,3%) e Firenze (23,3%). A Roma, nel secondo trimestre del 2016, vendite di immobili residenziali
Il Sud ha il maggior aumento delle vendite con un aumento del 20,9%.
Il tasso di cambio positivo è 8,5%. Se non avete dimestichezza con tutto ciò a che fare con le categorie catastali, ma volete capirne qualcosa in più, siete nel posto giusto. Ecco come sono raggruppati gli immobili nelle categorie catastali.

24

La catalogazione degli immobili

La catalogazione degli immobili in varie categorie dipende dalle varie caratteristiche costruttive, dalla destinazione d'uso degli immobili stessi e dalle quote di estimo che vengono stambilite dal comune di appartenza in relazione alla zona di riferimento.
Le categorie catastali vengono suddivise in lettere alfabetiche che vanno dalla A alla F. Con esse si identificano: gli immobili a destinazione ordinaria, quelli con destinazione speciale, quelli con destinazione particolare e le entità urbane.

34

I gruppi

Le lettere A, B e C identificano gli immobili a destinazione ordinaria. Il gruppo A in particolare si riferisce alle unità ad uso residenziale. Esse possono variare da abitazioni di tipo signorile fino ad arrivare alle baracche in legno. Includono vari tipi di abitazione come villini, case rurali, trulli o rifugi di montagna. Il gruppo B identifica gli immobili per uso collettivo. Il gruppo C si riferisce agli immobili a destinazione commerciale ed include i negozi, i locali adibiti ad attività sportive, le tettoie chiuse o aperte, le botteghe, le stalle, le scuderie, gli stabilimenti balneari di acque curative e le rimesse.

Continua la lettura
44

Immobili particolari

Con la lettera D vengono identificati gli immobili a destinazione speciale. Questi ultimi hanno scopo di lucro e sono in particolare gli alberghi, gli istituti di credito, le case di cura, gli ospedali, gli edifici galleggianti o sospesi oppure i fabbricati costruiti per svolgere varie funzioni legate ad attività produttive di tipo agricolo o rurale. Il gruppo E identifica gli immobili a destinazione particolare. Le stazioni, i ponti, i fari, i semafori, i fabbricati destinati all'esercizio pubblico dei culti, i cimiteri oppure le recinzioni rientrano tutti in questa categoria. Per finire con il gruppo F ci si riferisce alle entità urbane. Aree urbane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come fare le visure catastali gratis da casa

In più occasioni nella vita potrebbe esservi richiesto di esibire le visure catastali di immobili e terreni di vostra proprietà. Queste visure rappresentano infatti dei veri e propri documenti di riconoscimento dei vostri possedimenti in quanto in esse...
Case e Mutui

Come ottenere un'agevolazione per immobili contigui

Le agevolazioni fiscali in materia di immobili sono di vario tipo, infatti alcune riguardano l'acquisto della prima casa, altre si possono riferire ai mutui per i giovani precari, oppure a due costruzioni contigue. Per immobili contigui si intendono due...
Case e Mutui

Guida alle nuove imposte catastali

Le imposte catastali sono un tipo di tributo che è dovuto allo Stato in caso di compravendita, sia a titolo oneroso che gratuito (successione o donazione), di un immobile acquistato con o senza agevolazioni e non soggetto a IVA, salvo alcune eccezioni....
Case e Mutui

Come trasferire a titolo gratuito degli immobili

Spesso ci si domanda come è possibile trasferire a titolo gratuito degli immobili e "in parte" la risposta è la donazione, che si presenta come un vero contratto tra le parti: donante è chi dona e donatario chi riceve. Questo a titolo gratuito, cioè...
Case e Mutui

Come effettuare la correzione dei dati catastali di un immobile

Trovare degli errori nei dati catastali è raro ma non impossibile. Gli errori hanno diverse cause derivanti in buona parte dall'informatizzazione del catasto degli scorsi anni, ma anche da situazioni ereditarie, cancellazione di usufrutti, nascita di...
Case e Mutui

Le agevolazioni fiscali sugli immobili

A causa della forte crisi economica anche il settore dell'edilizia si è trovato in gravi difficoltà. Moltissime aziende sono state costrette a chiudere ed altre sono riuscite a stento a proseguire le loro attività gestendo costi e ricavi. Fortunatamente,...
Case e Mutui

Come valutare beni immobili

I beni immobili hanno un valore immobiliare di mercato che viene determinato da: la localizzazione geografica e territoriale e lo stato di conservazione. Questo valore oscilla da una quotazione minima ad una massima al metro quadro in base a diversi fattori....
Case e Mutui

Come compilare il modello RLI per registrazione contratti beni immobili

Dal 19 settembre 2017 è entrato in vigore il nuovo modello RLI, ossia l'atto per la Registrazione delle Locazioni Immobiliari. Tale documento viene redatto nel momento in cui si stipula un contratto di affitto di uno o più beni immobili e deve essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.