Come si utilizzano i fondi dei rischi e oneri

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La vita di un'azienda è caratterizzata da eventi che non possono essere previsti e che impattano sull'andamento economico. Inoltre l'esercizio annuale può chiudersi con una perdita quando i costi sono superiori ai ricavi. In questi casi l'azienda per far fronte a questi eventi l'impresa può utilizzare i fondi dei rischi e oneri. Questa sorta di riserva si utilizza proprio quando può avvenire una perdita per quei casi per cui è stata creata, colmando le disparità che sono in negativo. È molto impirtante ripianificare le perdite o colmare i disavanz improvvisi per evitare che questo gravino ulteriormente sulla situazione economica dell'azienda. Vediamo quindi attraverso questa guida come si utilizzano i fondi dei rischi e oneri.

24

Un esempio di utilizzo dei fondi per rischi e oneri

Facciamo un esempio per meglio comprendere le modalità di utilizzo dei fondi per rischi e oneri. I conti della nostra impresa presentano la seguente situazione patrimoniale: crediti verso clienti 10000 euro, crediti insoluti 1000 euro, fondo rischi su crediti 500 euro, fondo responsabilità civile 300 euro. Nella normale attività di gestione vengono eseguite le seguenti operazioni: vengono riscossi 300 euro dai crediti insoluti viene pagato un bonifico di 1000 euro in virtù di un danno commesso da un dipendente a terzi.

34

Modalità di copertura dei fondi

I 300 euro riscossi dai crediti insoluti coprono parzialmente l'importo di 1000 che l'impresa deve sostenere per risarcire il danno. Gli altri 700 euro del danno che bisogna pagare ricadono sulla gestione di impresa. Interviene a questo punto il fondo per rischi e oneri pari a 500 euro, per cui la gestione di impresa sarà impattata solo per 200 euro. In tal modo le imprese riescono a fronteggiare eventi della vita aziendale che possono creare notevoli difficoltà ai normali processi economici aziendali. Nel caso specifico se la nostra azienda avesse avuto a disposizione un fondo di 1000 euro questo avrebbe ricoperto interamente il danno economico senza togliere nulla dal bilancio di impresa.

Continua la lettura
44

L'accantonamento di fondi

Quando accadono gli eventi riportati in precedenza, i fondi entrano in funzione automaticamente nel momento, proprio quando l'azienda va in negativo. Quindi nel momento in cui si decide di creare questi fondi bisogna anche stabilire fare quanto denaro accantonare, svolgendo una stima di quanto potrebbe essere necessario. Di conseguenza bisogna prendere il tempo per dividere il capitale che si a disposizione per indirizzarlo nel modo che si ritiene più opportuno. Proseguiamo con un esempio: supponiamo che l'attività che svolgiamo, in quanto aperta al pubblico, può essere soggetta a responsabilità civile, quindi bisogna premuniamoci di un fondo contro danni a terzi o attivare un'assicurazione, in modo tale da esser sicuri di essere tutelati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come trattare in contabilità gli oneri per ferie maturate

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni su come trattare al meglio in contabilità gli oneri per ferie maturate. Proprio tra i vari oneri positivi per il lavoratore dipendente, il trattamento più vantaggioso è senza ombra di dubbio...
Aziende e Imprese

Come minimizzare costi e rischi di un investimento

Ogni investitore ha lo scopo principale di aumentare i propri investimenti. Un obiettivo raggiungibile tramite l'apprezzamento del capitale o dell'interesse composto. È possibile investire tramite numerose tecniche, su immobili, rendite, mercati valutari...
Aziende e Imprese

Come investire in fondi infrastrutturali

Negli ultimi anni sui mercati internazionali sono presenti diversi fondi specializzati in infrastrutture (trasporti, energia, approvvigionamento idrico, telecomunicazioni). Investire in questa tipologia di fondi è attraente per il rendimento favorevole,...
Aziende e Imprese

5 modi per promuovere una raccolta fondi

Se intendiamo organizzare una raccolta fondi per uno scopo benefico, dobbiamo cercare le soluzioni migliori per promuovere l’iniziativa e renderla di pubblico dominio, e oggi ciò è possibile poiché i sistemi informatici consentono insieme a quelli...
Aziende e Imprese

Come calcolare i rischi di un progetto

Un progetto è l’insieme delle attività volte a ottenere, in un tempo definito, un bene o servizio unici. Esempi di progetti sono le costruzioni di palazzi, le realizzazioni d’impianti e così via. La loro caratteristica è l’unicità. Per realizzare...
Aziende e Imprese

Come raccogliere fondi

I mezzi di sostentamento delle associazioni di volontariato sono sempre piuttosto esigui. Queste si possono avvalere di sporadiche donazioni di fondazioni pubbliche o di enti privati ma in questo caso, affidano al caso la loro stessa sopravvivenza. Infatti,...
Aziende e Imprese

Come usufruire dei Fondi Europei

Far parte dell'unione europea significa anche usufruire delle sue agevolazioni finanziarie per diversi progetti. I fondi europei sono l'utilissimo strumento con il quale l'Unione Europea si impegna a sostenere e promuovere diversi aspetti del lavoro....
Aziende e Imprese

Come accedere ai fondi di sviluppo e finanziamento comunitari, nazionali, regionali

L'Europa, l'Italia e le Regioni scommettono sull'innovazione. In che modo? Attraverso lo stanziamento di fondi a Pmi con un piano operativo dall'impatto sullo sviluppo tecnologico e sull'occupazione. Nemmeno l'ambiente viene escluso da questa manna della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.