Come si ottiene la pensione per le casalinghe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Molti pensano che la pensione sia un contributo che spetta soltanto a coloro che hanno lavorano una vita intera, accumulando una determinata somma di contributi. Tuttavia, a partire dal 1° gennaio 1997, grazie all'istituzione del fondo casalinghe, è stata riconosciuta l'enorme importanza sociale del lavoro svolto dalle donne tra le proprie mura domestiche, dando loro la possibilità di richiedere e percepire un contributo previdenziale a partire dall'età di 57 anni. Ovviamente, anche in questo caso, sia l'età che la somma dell'assegno sociale dipenderanno dai contributi versati fino al momento della richiesta. Attraverso i passi di questa guida, vi spiegherò come si ottiene la pensione per le casalinghe.

26

Occorrente

  • Modulo da compilare
  • Documentazione necessaria
  • Soldi da versare
36

Iscriversi al fondo casalinghe

La prima cosa da fare sarà quella di iscrivervi al fondo casalinghe tramite l'apposito modulo. Se precedentemente eravate già iscritte presso un ente mutualistico, non avrete bisogno di riscrivervi, perché il passaggio sarà stato già effettuato. Infatti, nel 1997, il fondo casalinghe ha sostituito la mutualità. Per iscrivervi, dovrete presentare un’autocertificazione per attestare di possedere i requisiti richiesti, compilando un modulo predisposto per il dettaglio dei contributi già versati. Potrete scaricare questo modulo anche da internet sul sito dell'INPS. Successivamente, dovrete presentare il modulo all'INPS oppure farlo pervenire ad esso tramite i patronati.

46

Effettuare il versamento dei contributi entro un minimo di 5 anni

Per i nuovi iscritti, i requisiti sono piuttosto semplici. Il nuovo fondo casalinghe è destinato a coloro che non svolgono un'attività retribuita, quindi uomini e donne con età compresa fra i 15 ed i 65 anni. Potrete iscrivervi se lavorate in casa senza retribuzione, se non ricevete altra pensione, se non siete iscritti a nessun’altra cassa previdenziale o se lavorate part-time ma con un orario e/o un salario inferiore alle 24 ore settimanali. Ricordate, però, che il versamento dei contributi dovrà avvenire per un minimo di 5 anni: se i pagamenti non saranno regolari, perderete immediatamente la somma versata.

Continua la lettura
56

Rivolgersi al patronato della propria città

Per quanto riguarda l’importo, la cifra da versare è assolutamente libera, ma con un minimo fissato a 25,83 euro al mese. Ad esempio, se verserete 30 euro in un anno, vi verrà accreditato solo un mese di contribuzione, se verserete 100 euro, vi verranno accreditati solo 3 mesi, mentre se verserete 104 euro, vi verranno accreditati 4 mesi. L'importo della pensione sarà maggiore del vostro versamento di un 20%. Per ottenere calcoli più precisi, potrete rivolgervi al patronato della vostra città.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Cos'è e come si ottiene il modello RED

L'universo del fisco è un ambiente per certi versi oscuro ed insidioso. Le scadenze e gli adempimenti sono molti e non sempre è facile districarsi nei vari meandri della burocrazia che riguarda questo particolare campo. Ed allora eccoci a fare chiarezza...
Previdenza e Pensioni

Come far richiesta per la pensione supplementare

La pensione supplementare è una pensione che va ad aggiungersi alla pensione principale e, si ottiene quando i contributi che sono stati versati al'Inps non sono sufficienti per poter avere una pensione autonoma. Tuttavia è una pensione che spetta....
Previdenza e Pensioni

Pignoramento della pensione

Quando la pensione si pignora, si avvia un procedimento di pignoramento presso terzi. Il creditore il quale vanta dei crediti nei confronti di un soggetto debitore, può avvalersi di strumenti per il recupero dei propri crediti. Le somme di denaro in...
Previdenza e Pensioni

Pensione integrativa: come fare per costruirla

Se esercitate un'attività lavorativa o siete delle casalinghe, potete programmare al meglio il vostro futuro con la stipula di una polizza assicurativa che funge da vera e propria pensione integrativa ed offre numerosi vantaggi. In riferimento a ciò,...
Previdenza e Pensioni

Assicurazione casalinghe: come mettersi in regola

Per "assicurazione" si intende essenzialmente quella polizza stipulata per essere risarciti per uno specifico tipo di danno. Esistono diversi ambiti dove è possibile avviare delle assicurazioni, tra queste si annoverano quelle sulla casa, sulla vita,...
Previdenza e Pensioni

Come funziona una pensione

La pensione è uno dei temi più discussi negli ultimi tempi: pensioni che sono slittate più avanti nel tempo, pensioni che alcuni non riescono ad ottenere... Ma che cos'è di preciso una pensione? Essa consiste in una quantità di denaro (una sorta...
Previdenza e Pensioni

Come crearsi una pensione integrativa

A causa della crisi, dell'alto tasso di disoccupazione e della probabilità sempre inferiore di andare in pensione, molte persone hanno deciso di crearsi una pensione integrativa. Ma cos'è? È semplicemente una pensione che aumenta le possibilità di...
Previdenza e Pensioni

I 5 vantaggi della pensione integrativa

La pensione integrativa, è un modo per potersi creare un vero e proprio fondo previdenziale personale in più oltre alla pensione comune e obbligatoria che spetta al termine del servizio lavorativo prestato per determinati anni. La pensione integrativa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.