Come si diventa export manager

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

La figura del Manager ha assunto un ruolo essenziale all'interno di compagnie e aziende molto grandi. Ormai esistono diverse figure di manager specializzate in svariati settori. Nel mondo della globalizzazione, all'interno dell'azienda, diventa sempre più importante la presenza di figure specializzate nel campo dell'internazionalizzazione. Una delle figure professionali sempre più richieste è quella dell'export manager che richiede svariate competenze ed una formazione a tutto tondo. Essa si occupa di garantire la promozione e la commercializzazione di prodotti e servizi aziendali nei mercati esteri. Vediamo allora come si diventa export manager.

25

Le competenze del ruolo

L'export manager è una figura attiva che deve essere in grado di vendere all'estero la propria azienda, di selezionare la parte del mercato che può interessare maggiormente all'impresa e valutare i modi migliori per relazionarsi con i possibili partner. Deve creare un ponte e un dialogo efficace con ogni singolo paese con cui si vogliono aprire delle trattative; essere un bravo comunicatore, capace nella risoluzione dei problemi e deve inoltre fare propria la "cultura straniera" per comprendere e analizzare nel miglior modo possibile gli eventuali sviluppi di una collaborazione a breve o lungo termine.

35

Le caratteristiche richieste

Le competenze indispensabili per svolgere tale professione sono perciò diverse. Sono importanti sia le caratteristiche personali, o di carattere, sia il livello di cultura generale: un buon export manager deve essere attivo, dinamico, spigliato, ed empatico. Nel suo percorso di studi deve studiare diverse lingue, prima fra tutte l'inglese, della quale deve avere una padronanza perfetta. Le altre vanno scelte sia in base al mercato con il quale si vorrebbe lavorare, sia prendendo in esame le maggiori utilizzate nel mondo. In genere si predilige lo studio dello spagnolo in quanto è la lingua maggiormente diffusa nel mercato sud americano.

Continua la lettura
45

La laurea adatta

Il manager deve essere in grado di analizzare gli aspetti economici, sapersi occupare delle questioni legate al marketing, essere padrone delle tecniche di negoziazione, conoscere le formule assicurative e le procedure bancarie e contrattualistiche.

Le lauree più indicate per intraprendere questa strada sono quella in lingue, in economia e in giurisprudenza, prediligendo i percorsi di studio ad indirizzo internazionale. È bene poi perfezionare la propria preparazione prendendo un master sulle tematiche legate al marketing o alle esportazioni.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Diventare Export Manager richiede un po' di tempo e un percorso formativo piuttosto lungo e complesso
  • Bisognerà conoscere gli aspetti culturali e geografiche dei paesi con cui bisognerà interagire
  • Per entrare nel settore, il primo canale per i laureandi e i neolaureati sono il tirocinio e lo stage.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare web marketing manager

Il Web Marketing Manager si occupa di definire e applicare i piani relativi alla comunicazione e interazione, via internet, tra l'azienda e gli utenti. La sua figura, all'interno di un'azienda, è molto importante, visto che grazie al marketing digitale...
Lavoro e Carriera

Come diventare team manager

Il team manager è quella figura che si sviluppa all'interno di una società sportiva, che si prefigge di rispettare diversi compiti, tra i quali: organizzare gli allenamenti delle diverse squadre della società, in modo che non si creino sovrapposizioni...
Lavoro e Carriera

Web project manager: chi é e cosa fa

Il web è in continua evoluzione: tra le tante figure professionali emergenti ad esso legate, vi è la nuovissima figura del web project manager. Esperto nell' IT (Information Technology), il Web Project Manager gestisce i progetti web in ogni loro parte...
Lavoro e Carriera

Come lavora il mobility manager

Il Mobility Manager è il "responsabile della mobilità", ossia una figura professionale nata abbastanza recentemente (1998) che opera nell'ambito della mobilità sostenibile. Si occupa di tutto ciò che interviene per diminuire l'impatto sociale, economico...
Lavoro e Carriera

Le responsabilità del Security Manager

Ogni società che si rispetti, è dotata di struttura consona ad assolvere tutte le funzioni aziendali: amministrative, organizzative, dirigenziali, e manageriali. Tra le varie figure di un certo rilievo troviamo quella del "Security Manager", una figura...
Lavoro e Carriera

Community manager: chi é e cosa fa

Il Community Manager è una figura professionale che opera nel settore della comunicazione online, sui social, gestisce blog, interviene nelle discussioni del forum e monitora le varie attività di pubbliche relazioni virtuali dell'azienda. Il community...
Lavoro e Carriera

Come diventare un buon manager

Molti si chiederanno come si può arrivare a fare il manager, ma sono pochi coloro che si pongono la domanda su come è possibile diventare un buon manager. Oltre a possedere i titoli di studio adeguati, dato che la materia manageriale è molto vasta...
Lavoro e Carriera

Come diventare Crisis Manager

Il Crisis Manager è la figura professionale che si occupa di gestire le situazioni delicate e complicate che si possono venire a creare nelle aziende. Questa figura può operare come free lance oppure lavorare per un'agenzia. Deve garantire la massima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.