Come si calcolano le pensioni INPDAP

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'INPDAP, vecchio ente di gestione del sistema contributivo dei dipendenti pubblici, venne assorbito dall'INPS nel 2012. Pertanto, il calcolo delle pensioni attualmente viene effettuato da quest'ultima. Con la nuova gestione, la procedura ha subito significativi cambiamenti. Ma facciamo qualche passo indietro. Vediamo come si calcolano le pensioni INPDAP.

28

Occorrente

  • Dati richiesti in relazione al sistema contributivo, retributivo o misto
  • Sito dell'inps->Servizi online (per il calcolo automatico)
38

sistema contributivo

Il calcolo delle pensioni INPDAP si effettua sulla base di tre differenti sistemi: quello contributivo, retributivo e misto. Il primo, in vigore dal 1996, riguarda tutti i dipendenti pubblici con un'anzianità contributiva dai 15 ai 18 anni, entro il 1995. Per calcolarne il valore, bastano tutti i contributi versati negli anni di servizio. Il totale, poi, va moltiplicato per un coefficiente in relazione all'età pensionabile. Puoi visualizzare la tabella con i coefficienti moltiplicativi anche qui.

48

Sistema retributivo

Nel sistema retributivo, si adottano altri criteri per calcolare le pensioni INPDAP. Si applica a tutti i dipendenti non privati con almeno 18 anni di anzianità non oltre il 31 dicembre del 1995. Il calcolo non avviene secondo metodologia univoca. Infatti, per le pensioni vanno considerati diversi parametri. Pertanto, vanno analizzati l'età, l'anzianità contributiva e la retribuzione lorda pensionabile. Da non trascurare anche l'aliquota di rendimento e la rivalutazione delle retribuzioni. Viene adoperato un sistema di quote. La quota A per i rendimenti maturati entro il 31 dicembre del 1992. La quota B, invece, per quelli maturati dal primo gennaio del 1993.

Continua la lettura
58

Sistema misto

Il sistema misto, invece, prevede entrambi i metodi. Per calcolare la pensione INPDAP il lavoratore deve avere almeno 18 anni di anzianità contributiva. La procedura prevede due fasi. Viene applicato il sistema retributivo per un'anzianità di servizio entro il 31 dicembre del 1995. Viene, invece, applicato il sistema contributivo per i lavoratori non privati con anzianità oltre il 31 dicembre 1995.

68

Riforma Fornero

Tuttavia, dopo la riforma Fornero, le procedure sono un po' più complesse. Non è più così semplice ed intuitivo calcolare le pensioni. Si devono considerare diverse variabili. Inoltre, queste influiscono in misura differente sulla pensione futura. Però, per avere una vaga idea, potrai collegarti al sito ufficiale dell'Inps ed effettuare una semplice simulazione. Clicca quindi nella sezione "Servizi Online". Compila l'apposito modulo di calcolo automatico. Segui tutte le istruzioni. Il risultato finale più o meno sarà la tua pensione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatti assistere da un commercialista per avere delle informazioni più approfondite e farti aiutare nel calcolo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Le maggiori novità sulle pensioni anticipate e precoci

La vita lavorativa come tutti sanno è abbastanza difficoltosa, soprattutto quando si ha una certa età e si è stanchi di lavorare. Una delle cose che si attende di più dopo una lunga vita lavorativa, è sicuramente la pensione che negli ultimi anni,...
Previdenza e Pensioni

Sistema previdenziale: quali pensioni sono reversibili

Con il termine "sistema previdenziale" si intende l'insieme degli ordinamenti e delle legislazioni che hanno la funzione di permettere a tutti i cittadini un dignitoso tenore di vita. Esso viene sostenuto sia da un ente pubblico che da un privato. Il...
Previdenza e Pensioni

Portabilità fondi pensioni: linee guida

I fondi pensione sono strumenti finanziari a cui i lavoratori hanno aderito per ottenere una rendita pensionistica alternativa e complementare a quella dell'INPS. Essi sono a gestione privata ed hanno un andamento autonomo sul mercato. Può succedere...
Previdenza e Pensioni

Pensioni: come si versano i contributi volontari

I lavoratori che hanno cessato o interrotto un'attività lavorativa, mediante il versamento dei contributi volontari, possono perfezionare i requisiti necessari per il raggiungimento della pensione o incrementare l'importo della stessa. È questa una...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita

Chi vuole intraprendere l'attività di agente assicurativo deve sapere che in genere questa figura professionale non percepisce un reddito fisso mensile come un impiegato, il reddito percepito dell'agente assicurativo è costituito dai compensi, che percepirà...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulati dopo il 2000

Il rendimento delle polizze assicurative sulla vita è soggetto ad imposizione fiscale. Per le polizze stipulate a partire dal duemilauno si applica l'imposta sostitutiva del 12,5% mentre per i rendimenti fino al duemilaundici e per quelli successivi...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare le trattenute sulla pensione

Quando si parla di pensione di anzianità, bisogna effettuare un calcolo periodico delle trattenute. Questo tipo di procedura si svolge in due casi. Il primo riguarda il superamento dei 7500 € annui per età fino ai 75 anni. Nel secondo caso, invece,...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare il netto dal lordo della pensione

La pensione subirà, nel corso del 2014, diversi adeguamenti, anche se ciò non sarà applicabile su tutte le pensioni ma solo su quelle che presentano determinati requisiti. La rivalutazione delle pensioni sarà nell'ordine di circa l'1,2 per cento e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.