Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il calcolo del costo medio annuo delle polizze vite rappresenta una voce molto importante sull'intero budget economico familiare. Le spese che una famiglia deve sostenere, all'interno di un anno, sono tante. Naturalmente per non avere delle brutte sorprese e per non affrontare delle spese accessorie sottovalutate, è sempre preferibile effettuare i calcoli con una buona precisione. Chi ha stipulato una polizza assicurativa sulla vita, conosce benissimo che ci sono sempre delle spese da tenere in considerazione. Solitamente, ad esempio, per calcolare il costo medio annuo della polizza vita è necessario fare riferimento alle varie voci che sono elencate nel contratto di stipula. In alcuni casi queste peculiarità sono abbastanza difficili da valutare, ma seguendo i seguenti passaggi sarà molto più semplice. In questa breve ma esauriente guida, pertanto, vedremo come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita.

25

All'atto della stipulazione del contratto dovrà essere obbligatoriamente prodotto e consegnato al cliente un preventivo personalizzato, ovvero che viene redatto con i suoi dati. Questo sarà sufficiente per calcolare i costi che sosterrà per tale contratto. In esso, infatti, si troverà scritta chiaramente la percentuale di "caricamento". In definitiva, con quest'ultimo termine si intende la percentuale dell'investimento che la compagnia tratterrà. Se l'investimento dovesse essere a premi periodici, ovvero se le rate sono annuali, questa percentuale sarà riferita a ciascuna annualità di premio. Se l'investimento prevede un unico premio, per calcolare il costo medio annuo si dovrà dividere la percentuale di "caricamento" per il numero di anni di durata dell'investimento stesso.

35

Alla percentuale che viene calcolata in questa maniera, che si riferisce al cosiddetto "caricamento frontale", ossia sottratto direttamente all'importo dell'investimento, è necessario andare ad aggiungere un secondo costo che la compagnia trattiene. In questo caso stiamo parlando di una percentuale sul rendimento attribuito annualmente al contratto. Anch'esso viene riportato obbligatoriamente sul preventivo, e generalmente rappresenta il costo maggiore, seppur meno visibile, dal momento che viene sottratto al rendimento e non direttamente al capitale investito. La terza ed ultima dicitura della spesa è costituita dal costo dell'operazione di liquidazione anticipata. Nel caso in cui la liquidazione dovesse avvenire alla naturale scadenza del contratto, non verrà applicato alcun costo. Al contrario, se viene chiesto il riscatto anticipato, sarà applicata una sorta di penalità che può essere costituita da un importo fisso o, più frequentemente, da una percentuale del capitale maturato. Per determinare il relativo costo medio annuo, è fondamentale dividere questo importo per il numero degli anni di mantenimento dell'investimento.

Continua la lettura
45

Se, ad esempio, si ha l'intenzione di investire un importo pari a 10.000 euro con un "caricamento frontale" dell'1%, una percentuale trattenuta del 1,5%, e si pensa di riscattare dopo 10 anni sostenendo una penalità del 2%, il costo medio annuo sarà pari alla somma tra (1% / 10) più 1,5% più (2% / 10). Quindi il calcolo finale, porterebbe ad ottenere 1.8%. Se l'investimento, invece, fosse a premi annui di 1.000 Euro per 10 anni, si otterranno i risultati che mostreremo a seguire. In quest'ultimo caso si avrà, 1% più 1,5% più (2% / 10), a cui si arriva a 2,7%. Questo conteggio potrà essere utile per poter stabilire se è il caso di sottoscrivere il contratto di assicurazione, oppure di decidere per optare in un investimento alternativo. Questa è stata solamente una guida sintetica di riferimento, che non si può sostituire una consulenza con un agente assicurativo. Per altre informazioni, inoltre, vi invitiamo a consultare il sito internet che vi abbiamo allegato.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farsi spiegare da un agente assicurativo tutti i dettagli assicurativi della polizza assicurativa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita

Chi vuole intraprendere l'attività di agente assicurativo deve sapere che in genere questa figura professionale non percepisce un reddito fisso mensile come un impiegato, il reddito percepito dell'agente assicurativo è costituito dai compensi, che percepirà...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulate entro il 2000

In questa guida, come da titolo, cercheremo di spiegare come, nella maniera più esaustiva, calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita.Il calcolo di tale imposta è sottoposto a diverse normative, infatti, esso varia in base al momento in...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulati dopo il 2000

Il rendimento delle polizze assicurative sulla vita è soggetto ad imposizione fiscale. Per le polizze stipulate a partire dal duemilauno si applica l'imposta sostitutiva del 12,5% mentre per i rendimenti fino al duemilaundici e per quelli successivi...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare l'imposta di bollo nelle polizze di capitalizzazione

Per chi non lo sapesse, sulle polizze di capitalizzazione, anno 2012 e 2013, ma anche in altri anni ove richiesta, va applicata l'imposta di bollo, così come già previsto da tempo per i conti correnti bancari. Ma in questo caso, è il meccanismo di...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premi periodici

Le polizze vita sono polizze stipulate dal cliente con l'agenzia assicuratrice e garantiscono ingenti somme di denaro in caso di morte o invalidità, permanente o non. Queste polizze presentano una scadenza, e solo le persone minori di una certa età...
Previdenza e Pensioni

Polizze per anziani: 5 consigli per sceglierle

Al giorno d'oggi diventa sempre più vantaggioso stipulare una polizza per anziani che possa garantire maggiore sicurezza e stabilità per il futuro proprio e della famiglia. Le polizze per anziani sono di solito rappresentate da assicurazioni sulla vita...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere una polizza vita

Sarà per la diffusione capillare di internet o forse per la sensazione imperante d'incertezza, quel è che certo è che l'universo delle assicurazioni, da sempre un po' nebuloso, è ormai diventato una vera e propria giungla. Polizze su polizze con clausole...
Previdenza e Pensioni

Tutto su polizze e assicurazioni auto

Che cos'è una polizza assicurativa? Si tratta semplicemente di un'assicurazione, resa obbligatoria dal 1969 per tutti. Riguarda principalmente l'auto (ma anche il conducente e i passeggeri trasportati). In caso di incidente, sarà una compagnia assicurativa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.