Come scrivere una lettera per chiedere l'aumento

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quante volte avete sofferto per uno stipendio non adeguato alle vostre capacità o al carico di lavoro svolto? L'essere retribuiti in maniera adeguata alle proprie mansioni è fondamentale per instaurare un buon rapporto con il ruolo che si svolge. Essere gratificati professionalmente anche in ambito economico aiuta i dipendenti ad applicarsi con passione e buona volontà. Ma chiedere un aumento retributivo è, però, spesso un'impresa dagli esiti incerti. Vediamo come scrivere una lettera appropriata per l'occasione.

27

Occorrente

  • Educazione
  • Chiarezza
37

Per prima cosa informatevi sulle modalità circa le quali il vostro datore di lavoro di solito decide di aumentare la retribuzione di un lavoratore. Le caratteristiche che possono condurre alla decisione di concedere un aumento ad un dipendente possono essere di vario tipo: l'anzianità (ossia gli anni effettivi di lavoro svolti all'interno di un'azienda o per conto di un datore), le capacità effettive o potenziali, il rendimento passato, il fatturato dell'impiegato. Insomma, inizia con il chiederti se la tua richiesta sia fondata o meno. Valuta inoltre le condizioni economiche della tua azienda.

47

Non stabilite in nessun caso una cifra. Un datore di lavoro non apprezza di dover decidere in base ad altri. Nella vostre lettera, siate educati e chiari. Consigliabile poi, esordire specificando quanto siete grati per questo lavoro e quanto vi dedicate con dedizione ai vostri compiti. Siate modesti nel cercare di sottolineare i vostri risultati positivi e la grande puntualità nel rispetto di scadenze, contribuendo all'efficienza dello studio e al perseguimento di maggior economicità. Concludete la missiva con la firma per esteso, la mansione all'interno dell'azienda e la data, ma non scordate di aggiungere i vostri ringraziamenti. Sarà necessario, infatti, non porvi nei confronti del capo con un fare arrogante o pretenzioso.

Continua la lettura
57

I casi di rifiuto non mancheranno. Per questo è sempre consigliabile affidarsi alla lettera soltanto qualora non vi siano le condizioni per affrontare il discorso di persona, cogliendo magari di sorpresa il destinatario della vostra richiesta, rispettando sempre i principi di educazione, rispetto, non arroganza di cui sopra. Se la vostra lettera non dovesse sortire gli effetti sperati, non disperate: continuate a lavorare sodo ed ad ottenere risultati con gli stessi stimoli di sempre, dimostrando al vostro datore di lavoro che non puntare su di voi è stato un errore. Potrebbe ricredersi quanto prima.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di essere arroganti e maleducati per non incorrere in un rifiuto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di presentazione aziendale

Generalmente, scrivere una lettera di presentazione può sembrare un compito difficile. Dopo tutto, attraverso questa lettera, si effettua una sorta di richiesta di colloquio rivolta a qualcuno che non si ha mai incontrato prima. Se si procede un passo...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di presentazione professionale

Quando si è alla ricerca di un impiego, farsi conoscere nel modo corretto è senz'altro indispensabile. In questo frangente, la lettera di presentazione è la prima cosa che un'azienda conosce di voi. Poiché le impressioni immediate sono sempre le più...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di presentazione

Una lettera di presentazione solitamente viene debitamente allegata al Curriculum Vitae e ha il fine di spiegare in maniera essenziale, ma meno schematica del Curriculum le proprie qualità, esperienze ed aspirazioni. L'obiettivo posto in risalto è colpire...
Lavoro e Carriera

Come scrivere la lettera di dimissioni

Oggigiorno il mondo lavorativo, soprattutto in italia, ha subito dei profondi cambiamenti a causa della crisi economica e della conseguente carenza di posti di lavoro. Ma ciò nonostante, ci sono alcune persone che per diversi motivi sono costretti a...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera d'affari

Nell'epoca di internet e della corrispondenza attraverso le email, scrivere una lettera può sembrare un'attività antiquata e priva di utilità. Nel mondo del lavoro, invece, questo mezzo di comunicazione non è affatto superato. Risulta più efficace...
Lavoro e Carriera

Come iniziare a scrivere una lettera formale

Una lettera formale è una lettere indirizzata ad una persona con cui non siamo in confidenza, a cui diamo del lei o anche indirizzata ad un ufficio a ad una ditta, un'istituzione. Quest'ultima si differenzia da quella informale sia per la struttura,...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di ringraziamenti

Al giorno d'oggi, i semplici e comunque importanti gesti di riconoscenza sono diventati sempre meno frequenti. In alcune situazioni, è necessario offrire i ringraziamenti personali nei confronti di qualcuno, anche tramite un mezzo oramai quasi abbandonato....
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera formale o commerciale

È frequente dover contattare enti, aziende o professionisti tramite una lettera o un'email. In questi casi è opportuno rivolgersi al destinatario usando un tono formale e rispettando determinati canoni. Scrivere un testo di questo genere può risultare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.