Come scrivere una fattura

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come scrivere una fattura in modo corretto rispettando la legge vigente in materia.
L'emissione di una fattura (documento fiscale), quindi la sua scrittura, è obbligatoria per legge e deriva dalla necessità di poter contabilizzare acquisti e vendite di un bene o di un servizio in modo analitico, distinguendo costi e tasse, descrizione e quantità, la sua natura, per il successivo calcolo ed eventuale pagamento del dovuto allo stato e per comprovarne e incassarne l'operazione che è detta di "fatturazione".
Per esprimere al meglio il concetto descriviamo cosa è l'iva, essendo il requisito essenziale per ogni fattura. L'iva letteralmente forma abbreviata di "imposta sul valore aggiunto" è un'imposta sul consumo indiretta, che fu istituita nel 1972 in Italia ed è regolata con il decreto IVA 2006 che ha praticamente di fatto sostituito l'imposta generale sull'entrate. Il meccanismo impositivo dell'iva si fonda su due precisi concetti: la rivalsa e la detrazione. Le operazioni soggette all'iva sono: la cessione di un bene, la prestazione di servizi, le importazioni da paesi extracomunitari, invece gli acquisti nell'Unione Europea ne sono esenti, le prestazioni sanitarie e le attività educative. Le aliquote attualmente in vigore sono del 4% 10% 22% assegnate secondo precisa indicazione della legge alle categorie merceologiche da essa definite.
Vediamo adesso, dopo questa premessa, come scrivere una fattura correttamente.

26

Dati Obbligatori Venditore e Acquirente

Una fattura, per essere considerata valida, deve contenere alcuni dati obbligatoriamente, pena la nullità della stessa.
I requisiti sono: la data di emissione e il numero progressivo attribuito, i dati identificativi dell'emittente quali il nominativo o la ragione sociale, nel caso di società invece l'indirizzo, il numero di partita iva e il codice fiscale, oltre l'iscrizione al registro delle imprese. I dati identificativi dell'acquirente sono: il nominativo o la ragione sociale in caso di società, l'indirizzo, il tipo di pagamento, gli estremi dei documenti di trasporto quali data e numero progressivo dei DDT (documenti di trasporto), se si tratta di fattura differita cioè emessa successivamente, in un periodo diverso dall'erogazione dei servizi o la vendita dei beni.

36

Dati Obbligatori Merce e Servizi

Nella fattura oltre ai dati dell'acquirente e il venditore devono essere presenti i dati relativi alla merce venduta o al servizio erogato, quindi: la natura, la qualità e la quantità dei beni ceduti, il prezzo unitario ed il prezzo complessivo (quantità per prezzo unitario).
Un tipico esempio della compilazione di una fattura: nome e cognome, via, città, codice di avviamento postale, codice fiscale, luogo e data di nascita dell'acquirente (chi acquista). In alto è da indicare l'intestazione con la ragione sociale, insieme all'indirizzo completo e la partita iva. Inoltre, si deve indicare cosa si acquista escludendo l'iva dal prezzo e il totale, ovviamente inclusivo dell'iva. Tutti questi dati sono obbligatori per la scrittua corretta di una fattura.

Continua la lettura
46

Differenza tra Fattura di Vendita Merci e di Servizi

La fattura è differente se si tratta della vendita di merce o dell'erogazione di un servizio.
Un esempio di fattura per vendita di merci: Imponibile + IVA (pari al 22% dell'imponibile) = totale (da pagare a cura del cliente).
Esempio di una fattura emessa da libero professionista ovvero per l'erogazione di un servizio:
Imponibile (tempo x tariffa) + IVA (22% dell'imponibile) - Ritenuta d'acconto (pari al 27% dell'imponibile) = totale.
La ritenuta d'acconto non è da scrivere, contabilizzare in fattura, nel caso in cui si ci avvale della 388/2000 una normativa specifica.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La fattura per essere valida ai fini fiscali deve essere registrata presso l'agenzia delle entrate tramite la sua trasmissione secondo come stabilito dalla legge e può essere fatto solo da soggetti autorizzati. La fattura deve essere sempre stampata e archiviata presso il proprio domicilio fiscale (luogo dichiarato dove si mantiene la propria contabilità), il tempo di conservazione attuale è di 10 anni dalla data di emissione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come compilare una fattura per una prestazione occasionale

Alcuni individui effettuano prestazioni lavorative occasionali che non raggiungono valori di fatturazioni elevati, tanto da obbligare all'apertura della partita IVA, in questi casi generalmente si ricorre alla fattura per prestazione occasionale la quale,...
Lavoro e Carriera

Come fare una fattura con lo Split Payment

Lo Split Payment riguarda l'emissione della fattura da parte di un rivenditore o di un professionista considerando la scissione dell'Iva. Questa modalità di emissione viene imposta in seguito alla legge di stabilità entrata in vigore il primo gennaio...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda

Come avremo modo di constatare nel corso di questa guida, scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda non è un'impresa facile. È risaputo che il mondo della moda è un settore molto competitivo, che richiede inevitabilmente il possesso...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di presentazione aziendale

Generalmente, scrivere una lettera di presentazione può sembrare un compito difficile. Dopo tutto, attraverso questa lettera, si effettua una sorta di richiesta di colloquio rivolta a qualcuno che non si ha mai incontrato prima. Se si procede un passo...
Lavoro e Carriera

Come scrivere gli hobby nel curriculum

Scrivere il proprio curriculum è una prassi necessaria per candidarsi ad un posto di lavoro. Non è raro commettere errori quando se ne compila uno. Spesso si cede alla tentazione di voler fare colpo, esagerando nella lunghezza. Oppure si usa un linguaggio...
Lavoro e Carriera

Come Scrivere Un Parere Di Diritto Civile

All'interno di questa guida, indicherò i passi per poter scrivere un parere di diritto civile nel più breve tempo e miglior modo possibile. Tale modalità, potrà essere utile sia per il lavoro quotidiano di chi opera nel settore, sia in sede d'esame...
Lavoro e Carriera

Come scrivere bene un Curriculum Vitae

Il Curriculum Vitae rappresenta la tua vetrina nel mondo del lavoro. Di fatti, risulta il bigliettino da visita che le aziende riceveranno per conoscere le tue capacità, ed è per questo che diventa davvero importante scriverlo in modo corretto ed adeguato....
Lavoro e Carriera

Come scrivere una autovalutazione

Quando siamo alla ricerca di un posto di lavoro, spesso ci viene chiesto di scrivere un'autovalutazione. Questo tipo di testo equivale più o meno ad una lettera di presentazione da allegare al curriculum vitae. Se non abbiamo la benché minima idea di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.