Come scrivere una Domanda Di Partecipazione A Una Vendita Senza Incanto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se cerchiamo di introdurci nel campo delle aste giudiziarie e delle vendite immobiliari, bisogna conoscere bene alcuni aspetti. Per avviare le giuste procedure bisognerebbe però conoscere come scrivere una domanda di partecipazione ad una vendita immobiliare senza incanto con l'esatta formulazione e diciture. Vediamo allora come scrivere una domanda di partecipazione a una vendita senza incanto.

27

Occorrente

  • Computer
  • Documenti
  • Stampante
37

Le aste giudiziarie con cui si aggiudicano i beni immobili, da un po’ di anni a questa parte, avvengono tutte secondo la forma della vendita senza incanto: solo nel caso l’esito non andasse a buon fine e l’immobile messo all’asta rimanesse invenduto si procederebbe alla vendita con incanto.

L’asta senza incanto è un tipo di asta in cui la domanda di partecipazione presentata alla Cancelleria è vincolante: ciò significa che una volta presentata un'offerta, questa non potrà essere ritirata, perciò in caso fossimo gli unici offerenti saremo obbligati ad acquistare. In questo modo però l’aggiudicazione dell’immobile sarà immediata e definitiva.

47

Per scrivere una domanda di partecipazione ad una vendita senza incanto, per prima cosa bisognerà aprire un programma di scrittura sul nostro computer e impostare una pagina in formato A4. Prima di procedere, sarà consigliabile leggere le modalità di partecipazione alla vendita senza incanto riportate nell'avviso del tribunale di competenza. Cominciamo con lo scrivere, in alto a sinistra, la dicitura: "Domanda di partecipazione a vendita senza incanto".

Continua la lettura
57

Sotto dovremmo scrivere la dicitura: Al Notaio ecc.. (nell'avviso è riportata la persona alla quale va indirizzata la domanda). Subito dopo, riportiamo i nostri dati, iniziando in questa maniera: "Il sottoscritto...". I dati devono contenere il nostro codice fiscale, l'indirizzo, lo stato civile. Poi scriviamo al centro, in maiuscolo, la dicitura: "OFFRE". Subito dopo potremmo scrivere la cifra offerta (che non potrà essere inferiore al prezzo a base d'asta) e la descrizione dell'immobile oggetto di vendita (riportiamo anche i dati catastali, di solito presenti nell'avviso).

Stampiamo infine la lettera, firmiamola, indichiamo la data e inseriamo il tutto in una busta chiusa. All'interno della busta poniamo inoltre una fotocopia di un nostro documento d'identità e del codice fiscale, l'assegno o gli assegni circolari richiesti dal bando e una fotocopia degli stessi, su un'unica facciata. Chiudiamo ermeticamente la busta e consegniamola al professionista delegato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'offerta e gli allegati devono essere inseriti e depositati in una busta chiusa. Le buste saranno aperte nel luogo, nella data e nell'ora indicati nell'avviso di vendita.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come bloccare la vendita all'asta

La vendita all'asta è l'ultimo step di una serie che porta alla perdita di un proprio bene, pignorato per motivi fiscali. Solitamente si parla di vendita all'asta della casa. Ciò avviene quando si contrae un debito a cui non si riesce poi a far fronte....
Case e Mutui

Come registrare un preliminare di vendita

Il contratto preliminare di vendita è, semplicemente, un accordo tra il venditore ed il compratore. In base a tale accordo essi non fanno altro che impegnarsi a comprare un immobile. Il mondo del diritto può essere incomprensibile per chi non conosce...
Case e Mutui

Come monetizzare al meglio dalla vendita di casa

Con il termine monetizzare si intende la trasformazione di un asset in moneta ovvero in disponibilità liquide. In particolare quindi, per monetizzare una casa dovremo venderla. Questa operazione non è mai semplice e richiede, molto spesso, un lasso...
Case e Mutui

Come definire il prezzo di vendita di un immobile

Quando bisogna procedere alla vendita di un appartamento, è necessario compiere due riflessioni. Quanto potrebbe valere l'immobile e quale prezzo si dovrà richiedere all'acquirente potenziale? Rispondere alle seguenti domande risulta abbastanza complicato....
Case e Mutui

Come fare domanda per una casa popolare

Chi intende richiedere l'assegnazione di una casa popolare deve compilare un'apposita domanda da presentare presso il proprio comune di residenza e attendere qualche tempo per sapere se la richiesta viene accolta oppure no. In questo articolo ci occuperemo,...
Case e Mutui

Come avviene la vendita di un immobile pignorato

Negli ultimi anni si è molto diffusa la vendita di immobili pignorati, a seguito di iscrizioni ipotecarie sulla casa o per mancato pagamento di rate di vario genere, siano esse per un mutuo, protesti bancari, prestiti personali o debiti verso la pubblica...
Case e Mutui

Come presentare la domanda di inizio lavori

Quando nasce l'esigenza di ristrutturare un appartamento o comunque quando il proprietario di un immobile decide di effettuare dei lavori all'interno della casa di sua proprietà, occorre prima di tutto presentare una domanda di inizio lavori. Questa,...
Case e Mutui

Come ottenere un incarico di vendita in esclusiva

L'incarico di vendita in esclusiva è il mandato a vendere un bene per conto del proprietario senza trovarsi a dover fare i conti con la compresenza di altri concorrenti venditori. Il mediatore o l'agente, in tal modo, si assicura una posizione di favore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.