Come scrivere un discorso

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere dei bravi oratori è fondamentale per attirare e mantenere su di se l'attenzione del pubblico. Questo parte principalmente dallo schema che avrai ideato e realizzato, e successivamente dal modo in cui lo andrai ad enunciare. Infatti durante l'esposizione dovrai stare bene attento ad adopera la giusta: dizione (il corretto uso degli organi del linguaggio), enfasi (la capacità di mettere in risalto le frasi o le parole principali, permettendo così all'interlocutore di afferrare i concetti espressi), pronuncia (usando ad esempio in maniera corretta i suoni e gli accenti), pausa, modulazione ed il giusto: volume, entusiasmo e contatto visivo.
Vediamo dunque, con questa guida, come scrivere un discorso.

26

Occorrente

  • Carta
  • Penna
  • Schema idee
36

Per scrivere un buon discorso, come prima cosa dovrai scegliere accuratamente il titolo della tua argomentazione. Ricordati che questo ha una grande valenza in quanto ha il compito di destare l'interesse nell'ascoltare ed indicare a grandi linee il concetto del tuo comizio, per cui non dovrà risultare banale o eccessivamente complesso. Fatto ciò dovrai stendere all'interno del tuo schema le idee principali su cui vorrai soffermarti durante la trattazione. Quindi una volta definita la scaletta, sviluppa i temi ampliandoli uno ad uno attraverso delle ricerche, ed arricchendoli con validi esempi così da riuscire a chiarire ulteriormente il ragionamento.

46

Pronto lo schema delle idee, per scrivere un buon discorso si può iniziare lo sviluppi dell'introduzione al discorso. In questa parte farai il riassunto di tutto ciò di cui tratterà il discorso, le parole devono essere accompagnate da dati concreti (come statistiche, citazioni, o ricerche scientifiche) oltre che da motivazioni valide. Procedi poi con il corpo e spiega nel dettaglio, senza rendere il discorso troppo pesante, le tue idee e chiarisci a fondo l'analisi del fenomeno trattato. Infine, termina con una conclusione forte in grado di lasciare impresso all'interlocutore la funzione del discorso.

Continua la lettura
56

Conclusa la scrittura del discorso, rileggilo e controllalo. Tale passaggio ti consentirà di valutare la qualità del discorso, e di conseguenza apportarci delle migliorie nel caso dovesse risultare in alcuni passaggi: ripetitivo, monotono o eccessivamente lungo. Il fattore tempo è importantissimo non ignorarlo, in quanto dimostrerà la capillarità e l'impegno con cui hai sviluppato il tema, perciò cerca di concludere puntualmente. Infine fai delle prove generali. Quindi comincia ad esporre ad alta voce l'argomentazione esercitandoti sugli aspetti oratori.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Accompagna le idee a dati statistici concreti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di Ukulele

L'ukulele è uno strumento musicale molto particolare che non tutti conoscono. Esso assomiglia a una chitarra di piccole dimensioni ed è caratterizzato da quattro corde in acciaio che vengono suonate utilizzando un plettro. Nella seguente guida pertanto...
Aziende e Imprese

I migliori esercizi per parlare in pubblico

L'arte della comunicazione, la si impara sul campo di lavoro. Come spesso succede, vedendo oratori o personaggi famosi, persone competenti che parlano in pubblico, vorremmo anche noi avere quelle capacità. Quindi, oltre che ad apprezzare queste persone,...
Lavoro e Carriera

Come diventare avvocato

L'avvocato è uno delle attività lavorative più gettonate al mondo non solo per una questione economica ma anche per lo status sociale che conferisce. Per poter svolgere questa professione, una delle abilità principali, è quella di essere dei buoni...
Lavoro e Carriera

10 consigli per essere più convincenti al lavoro

In campo lavorativo, tanto quanto nella vita privata, saper essere convincenti è una strategia essenziale per il successo. La giusta persuasione può comportare l’ottenimento di una promozione, un’assunzione o la buona riuscita di una vendita: tutto...
Aziende e Imprese

Come comunicare il valore dell'impresa

Vitale, per un’impresa, è riuscire a comunicare il proprio valore a una varietà di interlocutori talmente ampia che è necessario pianificare una strategia integrata che unisca le risorse e le strategia più adeguate per ottimizzare gli sforzi ed...
Lavoro e Carriera

5 atteggiamenti vincenti ad un colloquio di lavoro

Per avere maggiori possibilità di essere selezionati durante un colloquio di lavoro, l'atteggiamento è un fattore che incide in maniera determinante. Sono molteplici gli aspetti da non trascurare, dalla puntualità all'abbigliamento, dalla spigliatezza...
Aziende e Imprese

5 modi per comunicare tra colleghi

A tutti è capitato di ritrovarsi a parlare con i colleghi e non sapere come fare per rompere il ghiaccio o per sentirsi sicuri di sé. In questa lista vi elencheremo 5 modi per comunicare tra colleghi in maniera semplice e diretta, facendo in modo di...
Lavoro e Carriera

10 errori da evitare nel colloquio di selezione

Il colloquio di lavoro è l'ultimo ostacolo che ci troviamo di fronte prima di poter accedere alla posizione lavorativa a cui tanto aspiriamo. Ma è proprio questo il momento in cui rischiamo di rovinare tutto. Per evitare di sbagliare, è sufficiente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.