Come scegliere una carta di credito

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Oggi la carta di credito è la più comoda forma di pagamento preferita dalle persone, per la sua utilità: tramite telefono, internet o all'estero e per i pagamenti di bollette di luce, gas, telefono. È un'agevolazione di pagamento che ci fa risparmiare anche il tempo che saremo costretti a perdere dietro gli sportelli degli Uffici Postali. Se dobbiamo fare un viaggio è molto utile, perché ci evita di dover portare con noi del denaro contante con il rischio di perderlo. Allo stesso tempo però può risultare uno strumento pericoloso, datata la facilità con cui oggigiorno è possibile clonarla. Ecco perché, se le esigenze di spesa sono limitate, è sempre meglio utilizzare una carta prepagata al fine di limitare eventuali danni da clonazione e/o furto. Nel caso in cui si debba prelevare somme di denaro potremo recarci presso gli sportelli Bancomat e Bancari di tutto il mondo. La carta di credito è tuttavia uno strumento alquanto delicato, sia per chi la usa sia per chi la concede (istituti bancari), proprio per la sua natura finanziaria. Come dice il nome, la carta di credito è di per se un prestito concesso dal proprio istituto bancario e come tale, la concessione dipende esclusivamente dai criteri e giudizi dell'ente rilasciante. Ciò significa che, a seconda dell'istituto bancario, il rilascio di una carta di credito è soggetto a una serie di criteri inderogabili che, anche se soddisfatti, non garantiscono il rilascio della stessa né il mantenimento. Inoltre, anche in base all'anzianità del conto e al merito creditizio, il limite massimo di spesa (plafond) mensile può variare dai 500 euro ai 5000 per le carte ordinarie. Vi sono alcune tipologie di carte di credito, come American Express, che previa stipulazione di un contratto particolare e dopo aver effettuato verifiche approfondite consentono di non avere limiti di spesa prefissati. Attenzione! Questo non significa che è possibile spendere qualsiasi cifra in ogni singolo pagamento: infatti ogni pagamento è soggetto ad autorizzazione dell'istituto di credito. La guida che segue vi consiglierà come scegliere una carta di credito in base ai tassi, vantaggi e svantaggi.

24

Bancomat e carta di credito

Quando utilizziamo il Bancomat, o carta di debito (Bancomat è solo il nome del più grande circuito di debito mondiale) la spesa viene immediatamente addebitata sul conto corrente, mentre con la carta di credito l'addebito avviene solo a distanza di un determinato periodo che solitamente corrisponde alla fine del mese. La carta di credito perciò permette di effettuare una certa spesa anche quando i soldi necessari non sono presenti sul conto corrente: tutto questo è reso possibile dal sistema dei circuiti e degli enti emittenti. I circuiti hanno la funzione di trasferire i fondi dal conto corrente del cliente a quello del venditore; gli enti emittenti si occupano del rilascio delle carte agli acquirenti una volta verificata l'affidabilità finanziaria degli stessi.

34

Quale scegliere?

I circuiti internazionali attualmente più diffusi sono Visa, Mastercard, Amex e Diners Club. Ovviamente maggiore è la diffusione di cui gode un determinato circuito, maggiore sarà la possibilità di utilizzare la carta di credito in questione, poiché ci saranno molti più negozi convenzionati. Ragion per cui è fondamentale già la scelta stessa del circuito. Molti istituti di credito propongono le proprie carte di credito su più circuiti (solitamente o Visa o MasterCard) in modo tale da permettere al cliente la scelta più consona ai sui bisogni. Un altro criterio che dovrebbe aiutare nella scelta è il costo effettivo dell'attivazione e del mantenimento della carta: fra una tipologia e l'altra infatti ci possono notevoli differenze. I costi sono dovuti al canone a scadenza annuale e varie altre spese, ad esempio il numero di bolli, estratti conto, le commissioni che vengono addebitate in caso di acquisto in valuta straniera, le commissioni sui prelievi di contante e le commissioni imposte per il blocco della carta in caso di smarrimento o furto. Prendiamo come esempio American Express. American Express offre una vasta gamma di carte di credito che soddisfano i bisogni dei vari consumatori, dalla carta di credito a canone gratuito (10 euro azzerabili con una semplice spesa annua) alla carta più completa che arriva a 700 euro annui di canone. Come sono giustificati certi prezzi? La carta Platino Amex, dal costo così elevato, comprende tutta una serie di vantaggi che se acquistati separatamente costerebbero molto più del canone effettivo: assicurazioni di viaggio su tutta la famiglia, nipoti compresi, priority lane in vari servizi, sito viaggi dedicato, assicurazione su acquisti, rimborsi, furti/smarrimenti della carta, ecc. Pertanto è necessario valutare accuratamente tutta una serie di parametri prima di effettuare una scelta. Altra differenza che ha Amex rispetto alle altre carte di credito è che essa non dipende da una banca specifica, ovvero è una carta che va collegata a un IBAN che può essere di qualsiasi istituto bancario. Ciò non avviene con le tradizionali carte di credito che dipendono solitamente dall'istituto bancario presso cui si ha un conto corrente. Altra condizione da considerare sono i bolli annui e sugli estratti conto: sotto questo punto di vista la carta più vantaggiosa è quella di CheBanca! Argomento ulteriormente importante sono i tassi e le commissioni che vengono imposte sui pagamenti e sui prelievi in Italia e all'estero. Generalmente la maggior parte delle carte di credito non ha commissioni sul pagamento in Italia, ma sul prelievo presso sportelli Bancomat si, dal momento che i soldi sono prelevati come anticipo contate, ovvero come un prestito. E qui il tasso può variare molto. Per esperienza personale consiglio sempre di non utilizzare all'estero la carta di credito, primo perché è facilmente clonabile e con una spesa potenzialmente molto ampia secondo perché si hanno molto spesso commissioni elevate. La migliore forma di pagamento in quanto a commissioni e tassi è la carta di debito di CheBanca. Questo bancomat non ha commissioni di nessun tipo né sui prelievi né sui pagamenti, nemmeno in divisa estera, in tutto il MONDO!!!

Continua la lettura
44

Le tipologie

Esistono diverse tipologie di carta di credito: l'ordinaria e la revolving. Quella ordinaria si appoggia su un comune conto corrente bancario con addebito mensile. Le carte di credito revolving invece danno la possibilità di pagare a rate l'ammontare dell'estratto conto. Tuttavia le carte di credito revolving, sebbene siano concesse più facilmente proprio per la convenienza per l'istituto bancario, sono uno strumento assai pericoloso se non si è capaci di gestirlo: il fatto di avere grosse spese rateizzate sembra molto favorevole (oltretutto le rate prevedono un importo minimo mensile prestabilito in base alla somma finale), ma alla lunga può portare a una situazione finanziaria ingolfata. Molte carte revolving però hanno la possibilità di essere impostate a saldo a fine mese oppure di scegliere pagamento per pagamento. Il consiglio potrebbe essere quello di scegliere una revolving per la facilità di concessione e poi impostarla a saldo per evitare di pagare interessi che talvolta arrivano anche a due cifre!!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Carta di credito: come contestare una transazione

La carta di credito: uno strumento tanto pratico, quanto pericoloso! Una moneta elettronica, un utilissimo strumento di pagamento. Ma anche un'arma a doppio taglio che ci espone alle truffe altrui. In realtà, la carta di credito non è altro che una...
Finanza Personale

Come addebitare i pagamenti su carta di credito

La carta di credito è uno degli strumenti più utilizzati, ad oggi, nel mondo delle transazioni. Qualsiasi acquisto può essere completato con l'utilizzo di una di queste carte, fornite su richiesta dagli istituti bancari. Nel momento in cui avviene...
Finanza Personale

Come funziona una carta di credito virtuale

Il commercio elettronico continua a crescere e a dimostrarsi un'eccellente opportunità, che consente di risparmiare e di acquistare beni e servizi in tutta comodità. Le transazioni vengono completate nella maggior parte utilizzando una carta di credito...
Finanza Personale

Carta di credito: come funziona l'addebito

I possessori di carta di credito ormai conoscono pienamente le funzionalità ad essa correlate, ma non sempre conoscono l'esatto funzionamento di queste funzioni. È ormai prassi pagare e richiedere addebiti su conti bancari e carte di credito. Questi...
Finanza Personale

Come disdire la carta di credito

La carta di credito risulta essere esattamente uno strumento finanziario collegato ad un conto corrente bancario o postale, la quale consente di far fronte a qualsiasi tipo di spesa. Capita, però, di dover disdire una carta di credito per le più svariate...
Finanza Personale

Come controllare la validità di una carta di credito

Nei Paesi maggiormente ricchi, la maggioranza delle persone ha mediamente due o tre carte di credito dentro il portafoglio. Moltiplicando questo dato per il numero di consumatori americani, si potrà evincere che il numero delle carte di credito in circolazione...
Finanza Personale

Come contestare l'estratto conto della carta di credito

L'estratto conto della propria carta di credito può contenere addebiti sbagliati, doppie scritturazioni, oneri di prodotti e servizi mai richiesti e ricevuti o altre anomalie. In questo caso è possibile contestare tali errori. Bisogna contattare direttamente...
Finanza Personale

Come contestare un addebito su carta di credito prepagata

I titolari di carte di credito prepagate possono presentare controversie alle emittenti per una serie di motivi, tra cui anche per aver notato degli addebiti non autorizzati a loro carico. Qualunque sia la ragione, è necessario mantenere sempre la pazienza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.