Come scegliere l'antifurto per la casa

Tramite: O2O 02/05/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Se siete delle persone che viaggiano spesso per lavoro o per svago, la sicurezza della casa è importantissima. Tuttavia la scelta di un buon antifurto dev'essere adatta alle proprie esigenze ed al tipo di sicurezza che avete previsto per la vostra dimora. Prima di effettuare l'installazione dei vari sistemi di sicurezza è dunque fondamentale informarsi a dovere su tutte le tipologie presenti in commercio e sul loro funzionamento, al fine di effettuare una scelta ponderata e consapevole. Lungo questa guida vi verrà fornito qualche consiglio su come scegliere l'antifurto per la casa. Seguitemi nei prossimi passi per conoscere i dettagli.

28

Occorrente

  • Antifurto adatto alla propria abitazione ed alle proprie necessità
38

IMPIANTI CABLATI - La scelta degli antifurto per gli ambienti domestici è piuttosto variegata. Quelli più classici sono caratterizzati da un circuito elettrico alimentato tramite dei fili a bassa tensione e stanno cadendo progressivamente in disuso poiché per la realizzazione del circuito è necessario far passare i fili all'interno del muro. Tuttavia, nonostante le opere di realizzazione risultino invasive, sono piuttosto sicuri ed è sufficiente la manomissione di un solo filo perché l'allarme venga immediatamente lanciato.

48

IMPIANTI SENZA FILI - Gli impianti senza fili stanno prendendo piede sempre più, in quanto la loro tecnologia è stata ormai perfezionata. Il loro funzionamento si basa sulla propagazione delle onde elettromagnetiche tramite l'etere, al contrario degli impianti il cui circuito è alimentato per mezzo dei fili. La chicca di questi antifurto è che, essendo alimentati da una batteria a lunga carica, restano attivi anche quando salta la corrente, garantendo una sicurezza costante anche in circostanze impreviste. Il problema relativo a questa tipologia di antifurto potrebbe essere dato da eventuali interferenze sulle onde radio. Tuttavia quelli disponibili in commercio sono più sicuri rispetto a quelli commercializzati in passato.

Continua la lettura
58

IMPIANTI VOLUMETRICI - Gli impianti volumetrici, invece, risultano più evoluti e sono dotati di sensori che rilevano la presenza delle persone in base alle variazioni di temperatura ed ai movimenti all'interno degli ambienti protetti. Il lato positivo in questi sistemi è che non è necessario blindare le porte e chiudere gli infissi, poiché la loro efficacia resta immutata. Tuttavia è impossibile attivarlo quando in casa ci sono vi proprietari, poiché anche la loro presenza verrebbe rilevata.

68

Ad ultimo si hanno i cosiddetti "impianti misti", funzionanti in parte tramite i fili, in parte tramite l'etere, ovvero con le onde radio. La parte cablata consente il funzionamento della sirena, mentre i restanti componenti vengono gestiti in tecnologia wireless. Solitamente si opta per questa soluzione quando è necessario mettere in sicurezza ulteriori ambienti (per esempio in seguito ad ampliamenti della casa) senza la necessità di effettuare opere murarie.
Nel momento in cui si sceglie la tipologia adatta alle proprie esigenze è fondamentale rivolgersi a personale di assoluta competenza per il montaggio, affinché il funzionamento delle parti sia corretto. In questo modo la sicurezza non sarà compromessa in alcun modo e viaggiare sarà un'attività da svolgere in assoluta serenità.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consigliano costanti manutenzioni ed aggiornamenti sugli antifurto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.