Come sapere quale tasso d'interesse si nasconde dietro le offerte a tasso zero

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Negli ultimi anni le aziende e le finanziarie hanno aumentato le proposte di finanziamenti per l’acquisto di auto, di mobili, di case, e di tanti altri beni. Anche il numero delle proposte di prestiti in denaro a tassi molto convenienti è aumentato in maniera vertiginosa. Alcune volte il tasso di interesse reclamizzato da cartelloni pubblicitari, insegne, spot televisivi e cartellini dei prezzi ai grandi magazzini è addirittura pari a zero. Quando però qualcuno promette di “prestare” del denaro senza interessi, forse c’è qualche cosa di nascosto che non vuole rivelare. In questa guida sarà spiegato come sapere quale tasso d'interesse si nasconde dietro le offerte a tasso zero.

24

Innanzitutto esistono due tipologie di tassi a cui le aziende fanno riferimento in questi casi. Il primo è il cosiddetto “TAN”, cioè il Tasso Annuo Nominale. Questo è solitamente pari a zero, ed è quello che viene propagandato con caratteri cubitali nelle pubblicità. Il secondo è il “TAEG” che rappresenta il Tasso Annuo Effettivo Globale e che è il vero tasso di interesse che il cliente deve pagare. In pratica, il “TAN” indica il tasso del finanziamento calcolato senza tener conto delle spese accessorie relative alla sua istruttoria, il “TAEG” invece ricomprende il tasso del finanziamento e tutte le varie spese accessorie.

34

A questo punto è facile intuire come il “TAN” non sia corrispondente al vero interesse da pagare. Per poter capire il vero tasso di riferimento, è quindi necessario fare sempre riferimento al “TAEG” che indica il vero costo del prestito. Di seguito viene riportato un semplice esempio che aiuta a capire questo meccanismo. Comprando una lavatrice che costa 1.000 euro a tasso di interesse zero ma con spese accessorie pari a 100 euro, si ha un'offerta caratterizzata da “TAN” pari allo 0% ma "TAEG" pari al 10%. Per questo motivo, sebbene il tasso d'interesse sia pari a zero, il vero esborso è pari a 1.100 euro. Il costo totale della lavatrice è quindi accresciuto da quel 10% del prezzo ricompreso nel "TAEG".

Continua la lettura
44

Per ultima cosa è importante stabilire i confini di questo fenomeno. Solitamente i prestiti a tasso zero sono tipici di offerte appartenenti al cosiddetto “credito al consumo”. In questo insieme di operazioni finanziarie rientrano i piccoli finanziamenti o pagamenti rateali che sono generalmente legati all'acquisto di beni di consumo (come ad esempio auto, elettrodomestici, computer, telefoni ecc...). Queste offerte si rivolgono direttamente al consumatore finale che non sempre è in grado di capire immediatamente il tasso effettivo del finanziamento offerto. Una cosa di cui si può stare certi è che non ci si può limitare a fidarsi ciecamente di quanto dicono le pubblicità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare il tasso di interesse

Se avete depositato una somma di denaro (capitale) in banca oppure alla posta, dopo un anno noterete che questa somma vi avrà fruttato degli interessi che si saranno aggiunti al capitale. Se volete sapere che tasso di interesse vi ha fornito la banca...
Finanza Personale

Come calcolare il tasso d'interesse

Calcolare preventivamente il tasso d'interesse per usufruire di prestiti o mutui, limita le possibili fregature. Il tasso d'interesse, sostanzialmente, rappresenta in percentuale la remunerazione del capitale finanziato. Viene applicato dall'organo erogante,...
Finanza Personale

Come funziona il tasso d'interesse legale

A giorno d'oggi è molto importante riuscire a capire qualcosa di economia e la prima difficoltà sta proprio nel comprendere il significato dei vari termini. Grazie ad internet, potremo riuscire facilmente ad avere alcune informazioni base in questo...
Finanza Personale

Come calcolare il tasso di interesse effettivo

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di leggere un articolo che tratta argomenti di economia ma di non riuscire a capire il significato perché vengono utilizzati termini tipici di questo settore. Se vogliamo iniziare a capire gli argomenti...
Finanza Personale

Come Calcolare il tasso d'interesse di un piano di ammortamento a Rata Costante

L'acquisto di una casa rappresenta per ogni famiglia l'investimento più importante di un'intera vita; per questo motivo, prima di fare questo importantissimo passo è necessario fare una serie di valutazioni affinché non ci si possa pentire di quanto...
Finanza Personale

Obbligazioni a tasso fisso: 5 cose da sapere

Le obbligazioni sono uno strumento attraverso il quale un soggetto (definito obbligazionista) esegue un'operazione di finanziamento a titolo di prestito (a titolo di mutuo, secondo il diritto privato). L'obbligazionista è perciò un creditore dell'ente...
Finanza Personale

Come calcolare il tasso d'interesse di un leasing a rata costante

Per ammortizzare i costi derivanti dall'acquisto di un'automobile, spesso si ricorre al leasing, una forma di compravendita particolare vincolata ad un periodo di tempo predefinito. Capita spesso di sentir dire che si possiede un'auto in leasing, ma cosa...
Finanza Personale

Come determinare il tasso di rendimento contabile

Devi sapere che il tasso di rendimento contabile, è noto anche come tasso di rendimento medio o tasso di rendimento semplice. Calcolarlo, ti aiuterà a capire meglio a quanto possa ammontare il profitto che puoi prevedere in un investimento, oppure per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.