Come salutare un collega che lascia il lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si lavora insieme per tanti anni, il momento del congedo di uno dei propri colleghi rappresenta un distacco poco piacevole e spesso sofferto. Sia che una persona decida di lasciare un impiego per uno migliore, oppure che vada in pensione, abbandonare un ambiente in cui si è trascorso molto tempo non è mai facile. Esistono però dei modi per addolcire il distacco, per far capire a chi se ne va che l'addio è solo lavorativo, ma non implica la fine di ogni rapporto. Ecco come salutare un collega che lascia il lavoro.

24

L'usanza

Nel mondo anglosassone c'è un'usanza, ogni volta che un collega di lavoro cambia impiego, che si può tranquillamente esportare anche nel nostro Paese. Si tratta del cosiddetto "leaving party", che potremmo tradurre come "festa di addio", per quanto "leaving" indichi semplicemente qualcuno che va via. Il leaving party può essere organizzato sia informando da subito il collega, ma ancora migliore è l'idea di organizzarlo a sorpresa. Se il capoufficio è d'accordo, si può organizzare la festa direttamente sul luogo di lavoro; oppure scegliere un locale adatto, predisponendo tutto in modo tale che l'interessato non si accorga di niente.

34

La tristezza

Una festa del genere correre inevitabilmente il rischio di diventare un po' triste: per scongiurare questa eventualità è bene cercare di ideare degli intrattenimenti che contribuiscano a mantenere alto il morale di tutti. La musica sicuramente è indispensabile: se si sceglie di fare il party in un locale sarebbe opportuna la presenza di un disc-jokey, ma è sufficiente anche uno stereo con qualche cd. Ovviamente si devono scegliere solo canzoni rigorosamente vivaci! Inoltre, come ad ogni festa che si rispetti, non deve mancare qualcosa da mangiare e da bere, e una bottiglia di spumante per il brindisi di addio.

Continua la lettura
44

Il regalo

Inoltre, sarebbe carino che tutti i colleghi pensassero ad un regalo che chi se ne va via, in modo che possa avere un ricordo degli anni passati lavorando insieme. Potrebbe trattarsi di qualcosa che serva a ricordare l'impiego che si è avuto, oppure una sveglia (se il collega era puntualmente in ritardo) o una cornice digitale in cui inserire le foto scattate durante gli anni passati. Il regalo cioè deve essere personalizzato al massimo: no ad anonimi bagnoschiuma o capi d'abbigliamento! Il regalo deve essere accompagnato da un biglietto firmato da tutti: questo sarà il ricordo più bello del tempo trascorso insieme sul luogo di lavoro, che sicuramente farà piacere al collega che se ne sta andando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

5 buoni motivi per lasciare il proprio lavoro

Attualmente, con i tempi che corrono, lasciare il proprio lavoro non è esattamente una cosa da fare, ma va detto che esistono alcune situazioni particolari che possono giustificare tale decisione. Se è vero che la crisi economica che ha investito l'Italia...
Aziende e Imprese

Come arredare uno stabilimento balneare

Anche quest'anno le località balneari si confermano regine dell'estate italiana e con la primavera che già si veste dei primi intensi caldi, è giunto il tempo di fare i conti con la prova costume e di scegliere dove passare le ferie d'estate. Gli stabilimenti...
Lavoro e Carriera

Ufficio: i 10 errori da evitare

Se sei fra quei pochi fortunati che, in questi tempi così duri, sono riusciti a trovare lavoro, questo articolo fa per te; soprattutto se l'impiego in questione si svolge in un ufficio. Non hai mai lavorato in un ufficio prima d'ora? Stai tranquillo,...
Lavoro e Carriera

Nuovo impiego: 10 errori da non commettere

Se "il buongiorno si vede dal mattino", è molto importante che con l'inizio di un nuovo impiego non si commettano errori superficiali, spesso dettati dall'emotività. Ci sono alcuni comportamenti di buon senso che si dovrebbero adottare sempre nel caso...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi il primo giorno di lavoro

Dopo aver inviato decine di curriculum sia cartacei che on line, a volte capita di affrontare dei colloqui e magari di superare dei test. In seguito, dopo aver atteso qualche giorno il telefono squilla per presentarsi nuovamente in azienda e firmare il...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un pic nic con i colleghi di lavoro

Quante volte avete sentito ripetere dagli esperti che mangiare in ufficio davanti al computer senza staccare è deleterio per l'organismo? A volte le pause pranzo sono davvero brevi ed è difficile organizzare qualcosa che permetta davvero di svagarsi,...
Lavoro e Carriera

5 modi per convivere con i colleghi competitivi

L'ambiente di lavoro è la nostra seconda casa. È importante che si tratti di un ambiente sereno e rilassato dove svolgere le attività che sono più affini a noi. Il lavoro dovrebbe rappresentare l'espressione delle nostre capacità ma non sempre è...
Lavoro e Carriera

5 consigli per chi vuole diventare freelance

Il mondo del lavoro, così come la nostra società, cambia in modo davvero repentino. Addio al posto fisso, oggi le professioni sono tutte più flessibili, con l'esigenza che il lavoratore sia in grado di reinventarsi in una nuova veste e in un nuovo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.