Come salutare un collega che lascia il lavoro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si lavora insieme per tanti anni, il momento del congedo di uno dei propri colleghi rappresenta un distacco poco piacevole e spesso sofferto. Sia che una persona decida di lasciare un impiego per uno migliore, oppure che vada in pensione, abbandonare un ambiente in cui si è trascorso molto tempo non è mai facile. Esistono però dei modi per addolcire il distacco, per far capire a chi se ne va che l'addio è solo lavorativo, ma non implica la fine di ogni rapporto. Ecco come salutare un collega che lascia il lavoro.

25

L'usanza

Nel mondo anglosassone c'è un'usanza, ogni volta che un collega di lavoro cambia impiego, che si può tranquillamente esportare anche nel nostro Paese. Si tratta del cosiddetto "leaving party", che potremmo tradurre come "festa di addio", per quanto "leaving" indichi semplicemente qualcuno che va via. Il leaving party può essere organizzato sia informando da subito il collega, ma ancora migliore è l'idea di organizzarlo a sorpresa. Se il capoufficio è d'accordo, si può organizzare la festa direttamente sul luogo di lavoro; oppure scegliere un locale adatto, predisponendo tutto in modo tale che l'interessato non si accorga di niente.

35

La tristezza

Una festa del genere correre inevitabilmente il rischio di diventare un po' triste: per scongiurare questa eventualità è bene cercare di ideare degli intrattenimenti che contribuiscano a mantenere alto il morale di tutti. La musica sicuramente è indispensabile: se si sceglie di fare il party in un locale sarebbe opportuna la presenza di un disc-jokey, ma è sufficiente anche uno stereo con qualche cd. Ovviamente si devono scegliere solo canzoni rigorosamente vivaci! Inoltre, come ad ogni festa che si rispetti, non deve mancare qualcosa da mangiare e da bere, e una bottiglia di spumante per il brindisi di addio.

Continua la lettura
45

Il regalo

Inoltre, sarebbe carino che tutti i colleghi pensassero ad un regalo che chi se ne va via, in modo che possa avere un ricordo degli anni passati lavorando insieme. Potrebbe trattarsi di qualcosa che serva a ricordare l'impiego che si è avuto, oppure una sveglia (se il collega era puntualmente in ritardo) o una cornice digitale in cui inserire le foto scattate durante gli anni passati. Il regalo cioè deve essere personalizzato al massimo: no ad anonimi bagnoschiuma o capi d'abbigliamento! Il regalo deve essere accompagnato da un biglietto firmato da tutti: questo sarà il ricordo più bello del tempo trascorso insieme sul luogo di lavoro, che sicuramente farà piacere al collega che se ne sta andando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come gestire un collega arrogante

In tutti gli ambienti di lavoro, soprattutto quelli in cui più persone sono costrette a condividere lo stesso spazio, è possibile assistere alla nascita di veri a propri conflitti, il più delle volte causati da sentimenti negativi come la presunzione...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi con una collega antipatica

A lavoro ci si trova spesso a dover trascorrere buona parte della giornata con molte persone, e può capitare che si finisca quindi per legare, volenti o nolenti, con molte di esse, anche per questini piuttosto sciocche e banali. Il problema di fondo...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi con un collega invidioso

Al giorno d'oggi, capita spesso nel proprio ambiente lavorativo di avere colleghi gelosi ed invidiosi degli altri. Questo può essere molte volte imbarazzante e stressante. Sentire sempre su se stessi, gli occhi altrui non è certamente facile. In questa...
Lavoro e Carriera

Come Comportarsi Con Un Collega Con Cui Si è Avuta Una Discussione

Al giorno d'oggi è maggiore il tempo che passiamo sul lavoro rispetto a quello che trascorriamo in casa con i nostri familiari, o anche solo in relax. Ciò avviene al punto che i nostri colleghi diventano quasi persone di famiglia, e può capitare di...
Lavoro e Carriera

5 frasi da evitare durante una cena di lavoro

Una cena di lavoro è un evento, apparentemente informale, che riunisce i colleghi di lavoro per una serata all'insegna del buon cibo, allo scopo di discutere alcuni argomenti importanti circa il lavoro da svolgere, i progetti professionali di un'azienda,...
Lavoro e Carriera

Come comunicare al datore di lavoro la gravidanza

Il mondo del lavoro può diventare un ambiente ostico specialmente per le donne, nonostante una teorica "uguaglianza" di diritti che non rispecchia la realtà: infatti è notizia di questi giorni come lo stipendio di una donna rimane più basso rispetto...
Lavoro e Carriera

Lavoro: come difendersi dal mobbing

Il termine "mobbing" deriva dal verbo inglese "to mob" che significa assediare, attaccare. Con mobbing, infatti si intendono tutti quegli atteggiamenti, sia pratici che psicologici, che tendono ad isolare, mettere in difficoltà ed a disagio una persona...
Lavoro e Carriera

Come richiedere una promozione sul lavoro e fare carriera

Una convinzione in ascensione verticale è in grado di creare una quasi reazione istintiva quando arriva il momento per una promozione. E 'come se si ritenga che non si abbaia un'altra scelta da prendere; in realtà invece, esiste una scelta che dovrete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.