Come risolvere un problema di massimo utile vincolato

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La problematica principale di qualsiasi impresa è quello di raggiungere il più alto utile di esercizio, avendo però una capacità produttiva necessariamente limitata, perché non è infinita: nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò brevemente qual è il procedimento che bisogna eseguire affinché si possa risolvere efficacemente un problema di matematica economica riguardante la ricerca del cosiddetto massimo utile vincolato (U)!!!

27

Occorrente

  • Basi di matematica
37

Innanzitutto, ipotizziamo che il testo della vostra problematica sia il seguente: una società di calzature sostiene annualmente spese fisse (CF) per 10.000,00€, spende 8,00€ per ogni paio di scarpe fabbricato (che viene rivenduto a 15,00€) e corrisponde un importo pari a 2,00€ per il trasporto di ciascuno; sapendo che la massima capacità produttiva annuale è di 5.000 paia, calcolare quanto è il valore di U e quale è la minima quantità da produrre per non essere in perdita di esercizio!!!

47

In questo problema che vi ho appena descritto, per poter calcolare esattamente la U, dovrete adottare una semplicissima formula e, precisamente, fare la differenza tra i ricavi (R) ed i costi (C), per cui avrete U = R - C; dopodichè, è necessario individuare una funzione dei R ed un'altra dei C, che saranno rispettivamente chiamate R (x) e C (x), dove la x indica la quantità di paia di calzature fabbricata!!!

Continua la lettura
57

La R (x) la troverete moltiplicando il prezzo di vendita unitario (p) per la x e, dunque, otterrete R (x) = p * x = 15,00€ * x; la C (x), invece, sarà pari alla somma tra CF ed i costi variabili (CV), ovvero avrete C (x) = CF + CV = 10.000,00€ + [(8,00€ * x) + (2,00€ * x)]; adesso, il massimo utile vincolato che dovrete determinare scaturirà dalla funzione U = R (x) - C (x) = (15,00€ * x) - [10.000,00€ + (10,00€ * x)] = (15,00€ * x) - 10.000,00€ - (10,00€ * x) = (5,00€ * x) - 10.000€!!!

67

Successivamente, potrete calcolare il massimo utile vincolato (ossia ottenibile con il vincolo di produzione di 5.000 paia di calzature) nel seguente modo: U = (5,00€ * 5.000) - 10.000,00€ = 25.000,00€ - 10.000,00€ = 15.000,00€. Inoltre, sarà possibile capire la produzione minima che il titolare della azienda dovrà eseguire per non subire una perdita di esercizio, ponendo la U pari a 0, ovvero uguagliando i ricavi (R) ed i costi (C): pertanto, avrete 0 = (5,00€ * x) - 10.000,00€ --> 5,00€ * x = 10.000,00€ --> x = 10.000,00€ / 5,00€ = 2.000!!!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • U = massimo utile vincolato
  • CF = spese fisse
  • R = ricavi
  • C = costi
  • x = quantità di paia di scarpe fabbricata
  • p = prezzo di vendita unitario
  • CV = costi variabili (spesa per la produzione delle calzature + costo del trasporto)

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

I migliori conti deposito

Con il termine conti deposito si fa riferimento ad uno strumento finanziario attraverso il quale i piccoli risparmiatori hanno la possibilità di rendere remunerativo quanto risparmiato. Ogni istituto di credito offre diverse soluzioni ai propri clienti;...
Banche e Conti Correnti

Guida a un conto a deposito

Un conto deposito è un grande salvadanaio che il risparmiatore affida ad una banca o un ente come le poste, che collegato ad un conto corrente fornisce un tasso d'interesse annuo sul denaro accumulato. Da molti è visto come un buon modo per far fruttare...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile

Voglia di comprare casa? Se il tuo sogno è proprio questo, ecco una guida che fa per te. Leggendola scoprirai come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile. Chi vuole acquistare un immobile, infatti, ha sempre un quesito da risolvere. È meglio...
Finanza Personale

3 idee per investire i propri risparmi

Se possedete un piccolo capitale di liquidità, che non dovete necessariamente tenere immobilizzato, una scelta interessante potrebbe essere quella di investirlo per ottenerne un rendimento. Investire, significa mettere in atto un processo atto ad incrementare...
Finanza Personale

Come investire i tuoi risparmi

Investire il denaro non è sempre così facile, ma sicuramente non è necessario essere dei maestri di borsa o dei laureati in finanza. In questa guida vi daremo una mano su come investire i vostri risparmi. Molte banche conclamano con pubblicità "affidaci...
Case e Mutui

Come cancellare un'ipoteca

Molte persone non conoscono bene la distinzione tra la cancellazione e l'estinzione dell'ipoteca; per questo motivo è necessario fare chiarezza sulla terminologia ed i processi collegati. Capita spesso, infatti, che i due termini vengano utilizzati indistintamente...
Finanza Personale

Come creare un piano di investimento per i tuoi figli

Quando devi scegliere una forma di investimento è sicuramente difficile, e quindi del tutto comprensibile; infatti, ti trovi impreparato sul tipo di strumento e sulla tipologia adatta alle tue esigenze. Se poi si tratta dei tuoi figli, il discorso...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ammortamento di un certificato di deposito

Coloro che possiedono un certificato di deposito, possono trovarsi nella necessità di richiedere il suo ammortamento in seguito a furto, smarrimento o distruzione. Con questa guida, valuteremo come procedere per attivare l'ammortamento di un certificato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.