Come risolvere un contratto per inadempimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se una delle due parti non ha eseguito gli obblighi previsti dal contratto, la controparte può procedere in due modi distinti, ovvero chiedere l'adempimento del contratto o la sua risoluzione, soprattutto se si è interessati alla prestazione in questione, tenendo presente però che se si chiede prima la risoluzione; non si potrà poi avvalersi della facoltà dell'adempimento, anche se spetterà comunque il risarcimento stabilito per il danno subito, secondo l'Articolo 1453, che imputa la colpa al debitore, anche se tuttavia presunta (v. Cass. Civ. N.2853/2005). In questa guida vi spiego come fare a risolvere un contratto per inadempimento, cioè un contratto su richiesta o iniziativa della parte adempiente, che si risolve per inadempimento dell'altra parte. In tale forma contrattuale, gli elementi costitutivi sono rappresentati dalla stipulazione del contratto a prestazione e il relativo inadempimento.

24

Risolvere il contratto.

Il Giudice dovrà stabilire se l'inadempienza è stata rilevante, prima di risolvere il contratto. Tuttavia si può procedere anche senza l'intervento giudiziale. In questo caso si possono avere tre soluzioni: la diffida ad adempiere, tramite la quale il citante può intimare la controparte a effettuare l'obbligo in un lasso di tempo pari a quindici giorni; in caso contrario, il contratto viene risolto di diritto. Pur rispondendo ad ogni termine di un accordo, si trova al centro di un contratto commerciale, l'inadempienza che non sempre non viola un contratto. Il diritto dei contratti autorizza le piccole imprese e le altre parti revocatorie, in un contratto come ultima risorsa. Inoltre, le piccole imprese di solito, possono rimediare all'inadempimento senza cancellare il contratto o incorrere in spese legali per una causa. Come con tutte le domande giuridiche, è consigliato consultare un avvocato, per mantenere una linea di condotta migliore, per la propria situazione.

34

Autorità Giudiziaria

Quando ci si trova di fronte ad un inadempimento, ci si può avvalere sia dell'intervento dell'Autorità Giudiziaria, sia procedendo in accordo con la parte in causa. L'adempimento coattivo è invece obbligatorio solo nella situazione in cui si è eseguito il lavoro in questione. In caso contrario, l'inadempiente si avvalerà del diritto dell'eccezione di inadempimento, che è una forma privata di autodifesa, tramite la quale si può venir meno all'obbligazione se la controparte decide di non adempiervi contemporaneamente o ne manifesti chiaramente l'intenzione.

Continua la lettura
44

Propri obblighi

L'inadempimento si verifica quando una delle parti in un contratto non adempie ai propri obblighi. Ad esempio: se una società di costruzioni si impegna a fare delle riparazioni e non riesce a farlo, questo è inadempienza. Ogni contratto ha anche alcuni doveri inerenti e impliciti. Per esempio, un'azienda non può ostacolare la capacità di un cliente ad esercitare i propri diritti nel contratto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come funziona la retribuzione nel contratto a chiamata

Nell'ambito dei contratti di lavoro di tipo occasionale, esiste il "contratto a chiamata". Denominato anche "contratto a intermittenza" oppure "job on call". Si tratta di un tipo di contratto di lavoro di introduzione piuttosto recente. Si disciplina...
Aziende e Imprese

Come Redigere un contratto di appalto

Quando si redige un contratto di lavoro, è necessario mettere per iscritto l'accordo, così come i termini specifici che ciascuna parte espone. Gli accordi verbali si verificano nel contesto delle piccole imprese, ma questi accordi sono difficili da...
Aziende e Imprese

Come annullare un contratto

I contratti sono degli accordi, principalmente scritti, che vincolano due parti alla prestazione o alla vendita di beni o servizi in cambio di un compenso. Spesso, però, dopo averlo stipulato, può capitare di accorgersi che tale contratto non sia così...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto edile

Come ben sappiamo, per moltissimi tipi di azioni si necessita della stipula di un contratto che ne regoli le varie caratteristiche e requisiti da rispettare. Forse non tutti sanni che, anche quando un privato commissiona ad una ditta l'incarico di eseguire...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto di sponsorizzazione e pubblicità

Se avete la necessità di fare pubblicità alla vostra società, azienda, o ad una semplice attività lavorativa, dovrete sottoscrivere un contratto di sponsorizzazione e pubblicità. In questo modo avrete la certezza di fare pubblicità alla vostra attività...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto di engineering

Il contratto di engineering, letteralmente contratto di ingegneria, rappresenta un contratto consensuale commerciale atipico mediante il quale una persona, denominata prestatore, si assume l'obbligo nei confronti di un'altra persona, definita committente,...
Aziende e Imprese

Come si stipula un contratto di locazione finanziaria

Il contratto di locazione finanziaria, anche chiamato leasing, rappresenta un'ottima forma di finanziamento per l'acquisto di un bene (come un'automobile, un'immobile, etc) pagando un canone periodico. A differenza di un normale prestito di denaro, questo...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto internazionale

Se decidiamo di avere rapporti commerciali con l'estero corriamo più rischi di quando ci relazioniamo con operatori italiani. Essi sono dovuti principalmente alla distanza; infatti, le merci non possono essere valutate dal compratore e durante il trasporto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.