Come risolvere un contratto per inadempimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se una delle due parti non ha eseguito gli obblighi previsti dal contratto, la controparte può procedere in due modi distinti, ovvero chiedere l'adempimento del contratto o la sua risoluzione, soprattutto se si è interessati alla prestazione in questione, tenendo presente però che se si chiede prima la risoluzione; non si potrà poi avvalersi della facoltà dell'adempimento, anche se spetterà comunque il risarcimento stabilito per il danno subito, secondo l'Articolo 1453, che imputa la colpa al debitore, anche se tuttavia presunta (v. Cass. Civ. N.2853/2005). In questa guida vi spiego come fare a risolvere un contratto per inadempimento, cioè un contratto su richiesta o iniziativa della parte adempiente, che si risolve per inadempimento dell'altra parte. In tale forma contrattuale, gli elementi costitutivi sono rappresentati dalla stipulazione del contratto a prestazione e il relativo inadempimento.

24

Risolvere il contratto.

Il Giudice dovrà stabilire se l'inadempienza è stata rilevante, prima di risolvere il contratto. Tuttavia si può procedere anche senza l'intervento giudiziale. In questo caso si possono avere tre soluzioni: la diffida ad adempiere, tramite la quale il citante può intimare la controparte a effettuare l'obbligo in un lasso di tempo pari a quindici giorni; in caso contrario, il contratto viene risolto di diritto. Pur rispondendo ad ogni termine di un accordo, si trova al centro di un contratto commerciale, l'inadempienza che non sempre non viola un contratto. Il diritto dei contratti autorizza le piccole imprese e le altre parti revocatorie, in un contratto come ultima risorsa. Inoltre, le piccole imprese di solito, possono rimediare all'inadempimento senza cancellare il contratto o incorrere in spese legali per una causa. Come con tutte le domande giuridiche, è consigliato consultare un avvocato, per mantenere una linea di condotta migliore, per la propria situazione.

34

Autorità Giudiziaria

Quando ci si trova di fronte ad un inadempimento, ci si può avvalere sia dell'intervento dell'Autorità Giudiziaria, sia procedendo in accordo con la parte in causa. L'adempimento coattivo è invece obbligatorio solo nella situazione in cui si è eseguito il lavoro in questione. In caso contrario, l'inadempiente si avvalerà del diritto dell'eccezione di inadempimento, che è una forma privata di autodifesa, tramite la quale si può venir meno all'obbligazione se la controparte decide di non adempiervi contemporaneamente o ne manifesti chiaramente l'intenzione.

Continua la lettura
44

Propri obblighi

L'inadempimento si verifica quando una delle parti in un contratto non adempie ai propri obblighi. Ad esempio: se una società di costruzioni si impegna a fare delle riparazioni e non riesce a farlo, questo è inadempienza. Ogni contratto ha anche alcuni doveri inerenti e impliciti. Per esempio, un'azienda non può ostacolare la capacità di un cliente ad esercitare i propri diritti nel contratto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come funzionano le clearing bank

Le clearing bank sono delle banche commerciali che fanno parte di una rete di banche in grado di chiarire i controlli per i propri clienti, indipendentemente dal fatto che i controlli stessi provengono dalle stesse banche commerciali. Siccome sono tante...
Richieste e Moduli

Come preparare un contratto commerciale

La redazione di un contratto è una operazione che necessita di un rigoroso controllo delle clausole. Esso deve essere redatto nel rispetto della legge. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare correttamente un ottimo...
Richieste e Moduli

Come denunciare il mancato pagamento dello stipendio

Come avrete ben compreso leggendovi il titolo di quest'interessante guida, ora andremo a spiegarvi come denunciare il mancato pagamento dello stipendio. La difesa dei vostri diritti, in questo specifico caso, è assolutamente di primaria importanza, ma...
Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...
Richieste e Moduli

Come e perché fare una lettera di costituzione in mora

La lettera di costituzione in mora è una richiesta che il creditore effettua per iscritto al debitore. Sostanzialmente si chiede di adempiere all'obbligazione che il debitore ha assunto in precedenza. Può trattarsi solitamente del pagamento di una determinata...
Lavoro e Carriera

Come segnalare all'Inps i contributi previdenziali non versati

Pagare le tasse e versare i contributi sono dei doveri a cui tutti i cittadini devono assolvere. Bisogna quindi verificare periodicamente che si siano versati i contributi corretti, e in caso di mancanza provvedere a versare la quota rimanente al più...
Case e Mutui

Come richiedere un mutuo liquidità

A causa anche della crisi economica, capita sempre più spesso che molte famiglie siano costrette a fare dei veri e propri mutui o a richiedere dei prestiti per riuscire a portare a termine i loro acquisti. In molti infatti sono gli istituti a cui possiamo...
Lavoro e Carriera

Come funziona il contratto di apprendistato

Le assunzioni fatte dai datori di lavoro, pubblici o privati, per i giovani che hanno un'età compresa tra i 15 ed i 29 anni prevedono un contratto particolare, cosiddetto "di apprendistato". Quest'ultimo è indispensabile per poter ottenere nel tempo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.