Come Risolvere Problemi Condominiali: Rumori Molesti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si abita in un condominio, non è difficile il verificarsi di qualche controversia tra le famiglie provocata da numerose ragioni. Uno dei motivi più frequenti è senza dubbio quello dei rumori molesti all'interno del palazzo. Tale questione è oggetto di tanti litigi per colpa dei muri non isolati in modo adeguato o di alcuni condomini che non rispettano determinate regoli civili e morali. Come risolvere uno dei maggiori problemi condominiali, ossia quello dei rumori molesti? Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo dei suggerimenti su come risolvere tale problema in maniera del tutto pacifica.

24

Contattare l'amministratore

Un qualsiasi rumore potrà considerarsi molesto non soltanto in base all'intensità, in quanto bisogna tener conto anche della sua ripetizione e della propria durata. Presso numerosi condomini vige spesso una regola etica, secondo la quale è possibile fare rumore entro determinate fasce orarie. Generalmente, quest'ultime vanno dalle 08:00 fino alle 13:00 e dalle 16:00 alle 23:00. L'orario è comunque variabile a seconda del palazzo e delle regole stabilite in precedenza durante l'assemblea condominiale. Se i rumori dovessero risultare troppo forti e molesti anche negli orari di "riposo", l'azione più saggia da eseguire consiste nel contattare l'amministratore di condominio e discutere del problema in questione.

34

Parlare con l'interessato

Per denunciare un rumore abbastanza fastidioso, non basta che esso disturbi soltanto gli occupanti di un appartamento o più case adiacenti e ad una sola persona. I rumori molesti (dei quali risponderà soltanto l'inquilino, anche se non è il proprietario) devono coinvolgere nel fastidio anche ulteriori persone abitanti nel condominio oppure nelle zone circostanti. Una soluzione è quella di parlare direttamente con l'interessato in modo da cercare una soluzione in modo amichevole.

Continua la lettura
44

Indire un'assemblea

Vi siete assicurati che i rumori molesti invadono non soltanto le vostre pareti di casa, ma anche quelle di altre persone? Avrete l'opportunità di prendere i necessari provvedimenti alla situazione, chiamando l'amministratore di condominio.
I vicini del vostro palazzo non ne vogliono sapere, continuando a fare rumore a qualsiasi ora (soprattutto di notte)? Organizzate un'assemblea condominiale, dove potrete discutere del problema esponendo i rumori molesti ai quali siete costretti ad assistere spesso. È consigliabile inoltre raccogliere le firme, in modo da evidenziare che la problematica riguarda l'intero condominio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come evitare le riunioni condominiali

Abitate in una villa autonoma, in completo silenzio, magari in aperta campagna e l'unico rumore molesto che sentite è il canto del gallo al mattino? Beh, sappiate che siete molto fortunati. Per la maggior parte delle persone però, soprattutto per quelle...
Case e Mutui

Condominio: come comportarsi da buoni vicini

Vivere in un condominio, significa soprattutto stare bene con i propri vicini e stringere anche dei rapporti amichevoli. Tutto ciò evita poi discussioni talvolta futili, che si rivelano negative quando ci si riunisce in assemblea, per deliberare ad esempio...
Case e Mutui

Come fare quando vengono violate le norme condominiali

Le violazioni delle norme condominiali rappresentano un fenomeno molto diffuso nella società attuale. Normalmente queste infrazioni consistono in una sottrazione di beni in comune dalla loro naturale funzione condominiale. Ma possono esservi anche ragioni...
Case e Mutui

Come gestire una sala condominiale

In quasi tutti i condomini nascono discussioni sull'utilizzo dei locali, sulla pulizia, sui rumori, etc... Molte di queste situazioni vengono risolte dall'amministratore di condominio che provvede ad inserire o modificare le regole per una pacifica convivenza....
Richieste e Moduli

Come indire un'assemblea condominiale

Le assemblee condominiali servono a deliberare, e approvare bilanci annuali. Anche eventuali opere di ristrutturazione e manutenzione degli edifici. Generalmente vengono indette dall'amministratore dello stabile in oggetto. Vediamo, quindi, attraverso...
Richieste e Moduli

Come richiedere la rateizzazione delle quote condominiali

Se abitiamo in un condominio e a seguito di lavori straordinari ci viene addebitato un importo mensile in aggiunta a quello ordinario, possiamo richiedere all'amministratore di rateizzarlo. A tale proposito ecco una guida in cui ci sono tutte le informazioni,...
Richieste e Moduli

Come impugnare le delibere condominiali

Almeno una volta all'anno l'amministratore di condominio ha l'obbligo di convocare un'assemblea condominiale. In caso di necessità, si possono effettuare delle assemblee straordinarie. I punti obbligatori sono le dimissioni e la nomina del nuovo amministratore....
Case e Mutui

Come gestire le multe condominiali

Se abitiamo in appartamenti non indipendenti con più condomini, vi sono delle regole comportamentali da seguire. Vi è un amministratore, il quale rappresenta l'organo esecutivo del condomino. In genere, viene eletto tramite assemblea tra condomini,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.