Come riscuotere un conguaglio a nostro credito

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il conguaglio è un calcolo annuale che viene effettuato sia sui redditi che sulle bollette per stabilire se ci sono somme in eccesso a favore di una delle due parti interessate dal documento in oggetto. Nel caso delle bollette può risultare che la società fornitrice di servizi debba rimborsarci poiché il conguaglio calcolato ha prodotto una risultato a nostro credito. In questa guida vedremo nel dettaglio cos'è e come riscuoterlo.

25

Come già accennato il conguaglio è un calcolo che viene effettuato annualmente o nel caso in cui un cliente cambi società di fornitura. A calcolarlo, nel caso delle bollette, sono i fornitori di servizi a cui ci rivolgiamo (di acqua, luce o gas), il procedimento di conguaglio e recupero delle somme, tuttavia, è costituito quasi sempre da un iter simile se non uguale. Per essere certi che tale calcolo risulti a nostro credito, dobbiamo leggere con attenzione la bolletta di conguaglio. Essa può essere formata da due bollette distinte: una con il totale relativo all'ultimo periodo di utilizzo del servizio a nostro debito, l'altra con la somma a nostro credito indicata ma la chiusura del totale pari a zero. La somma a nostro credito è appunto la differenza fra queste due cifre. Nella stessa busta dovrebbe essere contenuto un bollettino pari a tale cifra da pagare, se e solo se, non si è già pagata, perché ricevuta separatamente ed in anticipo, la bolletta a nostro debito. In questo caso pagheremo la somma del bollettino che è formata da ciò che dobbiamo pagare già diminuito del denaro che invece dobbiamo ricevere.

35

Se invece abbiamo già pagato il totale della bolletta a nostro debito, al fornitore risulterà ancora la differenza che ci deve e provvederà a scalarla dalla prossima bolletta. Nel caso in cui il conguaglio sia stato calcolato per un cambio di operatore e quindi non si riceveranno più bollette da quell'azienda, dovremo richiedere al somma. Per richiedere tale somma in genere viene fornito un numero verde o si può provvedere compilando il form nel sito dell'azienda. In entrambi i casi verrano richieste al cliente le modalità di pagamento preferite fra quelle possibili. Il modo migliore per ottenere il rimborso della somma a nostro credito nel minor tempo possibile, è quello di scegliere l'accredito bancario fornendo alla società il codice IBAN su cui accreditare il denaro.

Continua la lettura
45

La società fornitrice provvederà ad accreditare la somma nel tempo più breve ma va considerato che, vista la lentezza degli iter burocratici, questa operazione potrebbe richiedere circa 1-2 mesi. Se successivamente non abbiamo ancora avuto l'accredito delle somme è meglio sollecitare il pagamento e prenotare un appuntamento con un agente di zona per avere chiarimenti sulla pratica.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se state cambiando fornitore di gas, luce o acqua aspettate la bolletta di conguaglio prima di saldare il conto dell'ultima bolletta bimestrale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come riscuotere un assegno postale

Le Poste Italiane oggi sono diventate un vero e proprio operatore finanziario, e permettono di svolgere molteplici operazioni finanziare, oltre a quelle classiche postali come invio di lettere, raccomandate e via dicendo. Alle Poste oggi è possibile...
Finanza Personale

Come riscuotere un vaglia agli sportelli postali

Il vaglia postale è utile per inviare e ricevere del denaro attraverso un servizio postale. Se dovete ricevere una vaglia postale e non sapete come operare, questa guida è fatta proprio per voi. Vedremo insieme cosa vi occorre e come muovervi per ricevere...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Carta di credito e carta di debito: differenze

Le carte di credito e quelle di debito ci permettono di avere accesso ai nostri risparmi, senza dover portare in giro soldi contanti. Questa grande innovazione ci aiuta a gestire al meglio le nostre risorse economiche e si possono utilizzare praticamente...
Finanza Personale

Come fare in caso di furto o smarrimento della carta di credito e bancomat

Al giorno d'oggi quasi tutti posseggono una carta di credito o un bancomat in quanto costituiscono un mezzo di pagamento veloce, molto pratico ed estremamente semplice. Al contempo però, questo sistema di pagamento può risultare particolarmente rischioso...
Finanza Personale

Come addebitare i pagamenti su carta di credito

La carta di credito è uno degli strumenti più utilizzati, ad oggi, nel mondo delle transazioni. Qualsiasi acquisto può essere completato con l'utilizzo di una di queste carte, fornite su richiesta dagli istituti bancari. Nel momento in cui avviene...
Finanza Personale

Carta di credito: come contestare una transazione

La carta di credito: uno strumento tanto pratico, quanto pericoloso! Una moneta elettronica, un utilissimo strumento di pagamento. Ma anche un'arma a doppio taglio che ci espone alle truffe altrui. In realtà, la carta di credito non è altro che una...
Finanza Personale

Come funziona una carta di credito virtuale

Il commercio elettronico continua a crescere e a dimostrarsi un'eccellente opportunità, che consente di risparmiare e di acquistare beni e servizi in tutta comodità. Le transazioni vengono completate nella maggior parte utilizzando una carta di credito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.