Come rinunciare alla comunione dei beni

Tramite: O2O 30/05/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il matrimonio tra due persone è un momento ovviamente assai importante e delicato sia a livello spirituale che a livello materiale, il coronamento di un sogno che porterà due persone che si amano a formare una famiglia, a vincolarsi ad una promessa che dovrebbe durare tutta la vita. Nello specifico, se dovessimo concentrare la nostra attenzione sulle questioni relative alla proprietà dei beni familiari, dobbiamo analizzare il tema del regime patrimoniale. Se anche voi siete interessati a questo argomento, allora non smettete di leggere questo articolo, in quanto in seguito vi verrà spiegato nel modo più semplice e chiaro possibile come rinunciare alla comunione dei beni.

25

Primi cenni

La questione del regime patrimoniale in cui i due neo-sposi si trovano all'indomani delle nozze è presto descritta. La scelta dipende da come si deve interpretare la proprietà di un bene acquistato dal entrambi, infatti se entrambi sono d'accordo sul principio che anche un bene acquistato 'individualmente' durante il matrimonio sia da considerarsi proprietà 'comune', nel senso che entrambi i coniugi sono da considerarsi proprietari e nella medesima misura, allora si dice che essi sono in 'comunione' dei beni.

35

Secondo caso

In caso contrario, se un bene acquistato da uno dei due coniugi, sempre successivamente alla data del matrimonio, deve rimanere di proprietà esclusiva di chi l'ha effettivamente comprato, con esclusione piena quindi dell'altro coniuge, allora si fa riferimento ad un regime patrimoniale di cosiddetta 'separazione' dei beni. È bene precisare che in caso di assenza di un'esplicita comunicazione contraria, si presume l'adozione del regime patrimoniale di comunione dei beni.

Continua la lettura
45

Passo finale

Tale rinuncia, e quindi la conseguente richiesta di aderire al regime di separazione dei beni, può venir espressa al momento stesso della celebrazione 'civile' delle nozze, oppure anche in un momento successivo, attraverso un apposito atto redatto da un notaio, con annotazione all'interno del certificato di matrimonio. Ovviamente gli effetti di tale rinuncia non possono essere di tipo retroattivo, cioè non possono prevedere una variazione sulla proprietà di beni acquistati dai coniugi in un momento temporale che precede quello della rinuncia alla comunione dei beni. A questo punto l'articolo risulta quindi ormai terminato, se avete ancora alcuni dubbi potrete sicuramente chiarirveli chiedendo magari aiuto a qualche avvocato, o comunque qualcuno specializzato nell'argomento in questione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere l'autorizzazione a vendere i beni di eredità accettati con beneficio di inventario

Gli studenti che affrontano la Facoltà di Economia e soprattutto quella di Giurisprudenza conoscono le difficoltà che si incontrano nelle lezioni di diritto privato. La complessità di tale materia universitaria riguarda la conoscenza di tutta la legislazione...
Richieste e Moduli

Come rinunciare al diritto di abitazione

Il codice civile, agli articoli 1022 e seguenti, va a disciplinare il diritto all'abitazione, ponendolo come un diritto reale di godimento relativo a un bene di carattere immobile, di proprietà altrui. Il titolare, gode e dispone dell'immobile all'interno...
Richieste e Moduli

Come rinunciare alla cittadinanza americana

Se si è in possesso della doppia cittadinanza o se non si risiede negli Stati Uniti, si può decidere di rinunciare alla cittadinanza americana. Per ottenere l'annullamento ufficiale della cittadinanza, è necessario presentare rinuncia formale presso...
Richieste e Moduli

Come compilare una nota di iscrizione ipotecaria

L'ipoteca è il diritto reale sui beni del debitore o di un terzo, che il creditore può acquisire a garanzia del suo credito. Si possono ipotecare ad esempio i beni immobili, l'usufrutto degli stessi, il diritto di superficie, i beni mobili registrati...
Richieste e Moduli

Come redigere una dichiarazione di successione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la Dichiarazione di Successione entro un anno dalla sua data...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'estratto di matrimonio

Per la maggior parte delle coppie il matrimonio rappresenta un traguardo di vita importante. Questo legame, riconosciuto dalla legge, garantisce una maggiore stabilità di coppia. Offre degli strumenti per affrontare al meglio il percorso coniugale. Un...
Richieste e Moduli

Come fare un'autofattura

La fattura è un documento fiscale obbligatorio che si deve emettere ad ogni vendita di beni o prestazione di servizi. Talvolta si rende necessario emettere un'autofattura, ciò significa che si emette una fattura a se stessi anziché a terzi. Secondo...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di usucapione

L'usucapione è un particolarissimo diritto che viene regolamentato in Italia dall'articolo 1158 del Codice Civile. L'uscapione, in sostanza è un diritto attraverso il quale potremo acquisire la proprietà di un bene, dopo averlo posseduto per un certo...