Come rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si compila la dichiarazione dei redditi può capitare di commettere degli errori causati da dimenticanze o errori di calcolo. Succede più spesso di quanto possiate pensare, per questo oramai è diventato molto semplice risolvere questo piccolo problema. Il contribuente, o chi ha redatto per lui la dichiarazione, può rimediare in qualsiasi momento. Esistono due strumenti che consentono di rettificare gli errori presenti nella dichiarazione. In questo modo non si subiranno accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Le due opzioni variano a seconda del rispetto dei termini di consegna. Se i termini non sono ancora scaduti si può presentare una dichiarazione correttiva. Al contrario, è necessario presentare una dichiarazione integrativa. Potete benissimo rivolgervi ad un professionista, ma se non volete perdere tempo e denaro, questa guida fa al caso vostro. Vediamo quindi come rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi, secondo queste due modalità.

26

Occorrente

  • Modello per la dichiarazione correttiva
  • Modello per la dichiarazione integrativa
36

Compilare la dichiarazione correttiva

La dichiarazione correttiva serve a correggere gli errori commessi in quella originale. Innanzitutto bisogna barrare la casella "Correttiva nei Termini" sulla prima pagina del modulo. Questo tipo di dichiarazione è valida solo se i termini di consegna non sono ancora scaduti. Bisogna quindi compilare di nuovo il modello rettificando i dati errati, un errore banalissimo vi potrebbe costringere a compiere nuovamente tale procedura e quindi a raddoppiare anche la scocciatura. Si consiglia per sicurezza di ricontrollare sempre le informazioni riportate usando gli appositi software. La correzione di questi errori non implica alcuna sanzione aggiuntiva. Le modalità di invio sono le stesse per la dichiarazione originale. Alla fine comporta dei grossi sforzi nella compilazione, si raccomanda solamente di riportare tutto gli errori che sono stati effettuati precedentemente.

46

Inviare una dichiarazione integrativa

Il secondo modo per rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi è inviare una dichiarazione integrativa. A differenza del primo metodo, questo è necessario se sono scaduti i termini di consegna ordinari. Nella dichiarazione integrativa bisognerà rettificare gli errori di calcolo o aggiungere i dati omessi. Il modello integrativo è valido solo dopo la presentazione della dichiarazione ordinaria. Anche in questo caso bisognerà specificare che si tratta di una dichiarazione integrativa e barrare la casella sul frontespizio. Risulta molto simile alla precedente citata, quindi non riscontrerete delle grosse difficoltà. Questo tipo di dichiarazione si divide in due casi: la dichiarazione a favore e quella a sfavore. In seguito vi sarà spiegato dettagliatamente come compilarle.

Continua la lettura
56

Compilare la dichiarazione a favore o sfavore

La dichiarazione a favore si presenta quando il contribuente ha commesso un errore nel modello Unico e ha pagato di più. In questo caso occorre barrare la casella "Dichiarazione integrativa a favore". Per questo tipo di errore non è prevista alcuna sanzione. La dichiarazione a sfavore è necessaria quando il soggetto non ha dichiarato tutti i redditi. In questo caso si trova in debito con lo Stato in quanto il suo reddito risulta minore di quello effettivo. Il contribuente è soggetto anche ad una sanzione per aver omesso tali dichiarazioni. Come avete ben visto, a tale problema si può ovviare in vari modi semplici e veloci, dovete solamente armarvi di tanta pazienza sopratutto se non fa per voi la compilazione dettagliata delle cartoffie.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi ad un professionista per la compilazione dei moduli e per la correzione degli errori

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Dichiarazione dei redditi: come richiedere i rimborsi fiscali

Ogni anno a molti cittadini italiani, tocca presentare la dichiarazione dei redditi nei limiti fissati dalla legge, rilevando i beni che si posseggono e i vari redditi. Vale la pena allora, documentarsi oppure, rivolgersi a professionisti esperti che...
Richieste e Moduli

Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile da compilare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di Dichiarazione sostitutiva. Nello specifico, come avrete già potuto notare tramite la lettura del titolo della guida stessa, ora andremo a parlarvi della Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile...
Richieste e Moduli

Come effettuare una dichiarazione IMU

Visto che le tasse non bastano mai.... Dal 2011, con il governo Berlusconi e Monti, venne creata un'altra imposta tributaria, che viene applicata solo alle componenti immobiliari dei cittadini italiani che ne sono proprietari effettivi, per regolare i...
Richieste e Moduli

Errori da evitare in una dichiarazione sostitutiva di atto notorio

L'atto di notorietà, anche detto atto notorio, costituisce quel documento mediante il quale un "deponente" rilascia una dichiarazione, sotto giuramento e alla presenza di due testimoni, per certificare stati, qualità personali o fatti di cui è a conoscenza...
Richieste e Moduli

Come redigere una dichiarazione di successione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la Dichiarazione di Successione entro un anno dalla sua data...
Richieste e Moduli

Quando usare la dichiarazione sostitutiva di certificazioni

La dichiarazione sostitutiva di certificazioni è un'autocertificazione che sostituisce i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione. Con il DPR 455/2000 questa dichiarazione è stata introdotta. Trattasi di un documento redatto in carta semplice,...
Richieste e Moduli

Come compilare una dichiarazione di intento

Una dichiarazione di intento è un memorandum di accordo che esprime la seria intenzione del mittente di agire (o non agire) quando sorgono determinate circostanze. È particolarmente utile quando si risponde ad una richiesta di proposta, o per i candidati...
Richieste e Moduli

come richiedere la dichiarazione di conformità dei requisiti igienico sanitari

Un cittadino extracomunitario che ha deciso di far trasferire tutta la sua famiglia dal suo paese d'origine in Italia, deve necessariamente e per obbligo di legge, richiedere un attestato che indichi che la sua dimora sia conforme alle vigenti regole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.